Citroen C4 II (2010-2018) tutti i problemi e le informazioni

Citroen C4 II è arrivata sul mercato nel 2010 quando ha sostituito la prima generazione e ne è rimasta fino al 2018 . Nel 2014 c’è stato un piccolo restyling che ha cambiato le luci diurne a LED e i fanali hanno ottenuto un interessante disegno tridimensionale. Ci sono state modifiche anche nell’abitacolo e sul piano tecnico.

citroen c4 ii 2 mk2 compatta spacetourer aircross ds hatchback autocarro rally sport furgone monovolume famigliare contachilometri telecomando van bsi exclusive jumpy feel hitech executive trophy elegance elysee break business duevolumi trevolumi seconda generazione serie modello vecchio nuovo new quanto costa quanto consuma come va consumi reali perche comprarla non parte si spegne francia psa fine produzione cambio planetario limited edition final service reset cilindrata motorizzazioni 1.2 1.4 1.6 2.0 16v vti thp puretech hdi bluehdi e-hdi dv6ated4 dw10c ep3 ep6 eb2dt eco bi energy bivalent eat6 eat8 del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift design menu nascosto anno model year problemi valutazione valore quotazione usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti guasti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo twinturbo triturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 diagnostica percorrenza autonomia allestimento testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec electronicx usb cruise control sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile panoramico bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione ripartitore di coppia cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche cuscini idrauliche adattive configuratore codding blocco differenziale riduttore cardano semiasse scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio solenoidi blocco idraulico convertitore di coppia meccatronica distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr vanos filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie pinze freni caratteristiche sensori alzacristalli fischio turbina turbocompressore errore chiave smart intelligente climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno full led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri schermo display aggiornamento navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale android hi tech carplay recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso kg velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw tuning stage1 stage2 stage3 impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve bracci manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum occasione immagini foto dimensioni misure interne esterne larghezza lunghezza altezza da terra clearance passo lungo corto parafango inquinamento normative euro 4 5 6 6d concorrenti auto simili autodata subito.it

Indice

Impressioni

Tutti ricordiamo bene come la prima generazione del modello abbia avuto molte caratteristiche futuristiche . Sia il design , che le scelte tecniche e stilistiche dell’abitacolo erano molto interessanti e originali. Citroen C4 II invece non ha mantenuto la stessa strada. Non c’è più la creatività di prima e la seconda generazione è solo una semplice compatta come tutte le altre. Per esempio non c’è più il volante con la parte centrale fissa e non ci sono più gli indicatori digitali.

Probabilmente , non ci sono più le scelte creative per non creare concorrenza alla linea più “lussuosa” DS Automobiles . Citroen C4 II è più severo , più razionale e senza trappole tecnologiche . Nonostante tutto , Citroen C4 II è comunque molto attraente esternamente .

La macchina esteticamente è abbastanza bella , specialmente nelle versioni più accessoriate. Però si può sempre migliorare e personalizzare. Un buon metodo è cambiare i cerchioni e per questo abbiamo un articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sui cerchioni

Citroen C4 II non è più disponibile nella versione a 3 porte. Si è scelto di non produrre più questa versione a causa delle cattive vendite nella generazione precedente . Inoltre , il produttore non ha voluto rischiare di fare concorrenza alla Citroen DS3.

La base utilizzata per la Citroen C4 II è la stessa che si ha avuto sulla prima generazione ed è quindi la stessa che si più incontrare anche sulla Peugeot 307 . Ci sono però ovviamente state modernizzazioni sia meccanicamente che sul piano elettronico.

Le sospensioni sono morbide e riescono a essere confortevoli anche sulle strade in cattivo stato. Non si potrà avere una guida molto aggressiva visto che le inclinazioni in curva saranno grandi , ma d’altro canto i viaggi più lunghi saranno piacevoli e rilassanti.

UTILE ! Per avere più piacere e meno stanchezza durante la guida è importante avere un aria pulita e piacevole dentro l'abitacolo. Per ottenere questo è importante avere il filtro abitacolo pulito , uno ionizzatore e un buon profumo. Eccone alcuni che consigliamo :
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com
Se vi interessa approfondire l'argomento degli ionizzatori potete leggere il nostro articolo a riguardo

 

Se volete ricevere ancora più piacere dalla propria auto , potete vedere come rendere la macchina più comoda , piacevole , moderna e pratica

citroen c4 ii 2 mk2 compatta spacetourer aircross ds hatchback autocarro rally sport furgone monovolume famigliare contachilometri telecomando van bsi exclusive jumpy feel hitech executive trophy elegance elysee break business duevolumi trevolumi seconda generazione serie modello vecchio nuovo new quanto costa quanto consuma come va consumi reali perche comprarla non parte si spegne francia psa fine produzione cambio planetario limited edition final service reset cilindrata motorizzazioni 1.2 1.4 1.6 2.0 16v vti thp puretech hdi bluehdi e-hdi dv6ated4 dw10c ep3 ep6 eb2dt eco bi energy bivalent eat6 eat8 del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift design menu nascosto anno model year problemi valutazione valore quotazione usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti guasti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo twinturbo triturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 diagnostica percorrenza autonomia allestimento testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec electronicx usb cruise control sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile panoramico bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione ripartitore di coppia cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche cuscini idrauliche adattive configuratore codding blocco differenziale riduttore cardano semiasse scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio solenoidi blocco idraulico convertitore di coppia meccatronica distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr vanos filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie pinze freni caratteristiche sensori alzacristalli fischio turbina turbocompressore errore chiave smart intelligente climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno full led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri schermo display aggiornamento navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale android hi tech carplay recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso kg velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw tuning stage1 stage2 stage3 impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve bracci manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum occasione immagini foto dimensioni misure interne esterne larghezza lunghezza altezza da terra clearance passo lungo corto parafango inquinamento normative euro 4 5 6 6d concorrenti auto simili autodata subito.it

L’abitacolo è spazioso e piacevole. L’ergonomia è buona , tutto si riesce ad utilizzare comodamente. I materiali utilizzati sono piacevoli e saranno resistenti nel tempo se trattati correttamente. Anche il design degli interni è piacevole e tutto insieme crea una buona sensazione di accoglienza.

Le dotazioni delle Citroen C4 II sono mediamente buone. Ovviamente ci sono sia esemplari molto “poveri” che altri molto ricchi in termini di optional. Generalmente si trova tutto quello necessario per un utilizzo giornaliero.

L’impianto multimediale e la qualità audio sono di buon livello.

Non su tutte le auto c'è il bluetooth. Quest'ultimo è quasi indispensabile al giorno d'oggi. Potete aggiungerlo facilmente a qualsiasi auto con semplici accessori. Eccone alcuni buoni :
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com
Se volete approfondire l'argomento su accessori multimediali utili potete leggere il nostro articolo dedicato

Nel test di sicurezza EuroNCAP , Citroen C4 II ha ottenuto 5 stelle su 5 . La sicurezza in caso di incidente è abbastanza buona , ma per diminuire il rischio è bene avere dei buoni pneumatici. I pneumatici sono quasi la cosa più importante per la sicurezza in viaggio. Consiglio di leggere l’articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sulle gomme e pneumatici

 

 

Affidabilità

Cambio e trasmissione

Citroen C4 II può avere sia il cambio manuale che il cambio automatico e il cambio robotizzato. Il cambio manuale può essere a 5 o 6 marce , il cambio automatico può essere a 4 o 6 marce e il cambio robotizzato può essere solo a 6 marce.


UTILE ! Ogni giorno su Amazon ci sono nuovi sconti sia per automobilisti che in altre categorie. Ci siamo impegnati ogni giorno di selezionare per voi le migliori offerte e sconti del giorno che potete trovare nel nostro articolo dedicato .


Il cambio manuale è affidabile e non dovrebbe dare particolari problemi.

Su alcuni esemplari potrebbe essere necessario intervenire sul meccanismo di selezione delle marce. Quando questo è usurato , può diventare difficoltoso l’inserimento della quinta marcia e della retromarcia. Fortunatamente la riparazione non è difficoltosa e non dovrebbe costare troppo. Per risparmiare si possono utilizzare ricambi di produttori alternativi.

La frizione sul cambio manuale dura mediamente non meno di 110 – 120.000 km. Raramente può dare problemi il cuscinetto spingidisco.

Per allungare la vita del cambio manuale , volano e frizione vedi come trattare correttamente il cambio manuale

 

 

Il cambio automatico a 4 marce non è uno dei migliori e può portare tanti problemi già a chilometraggi relativamente bassi. Inizialmente il cambio aveva il nome AL4 e poi ha preso il nome AT8. La versione AT8 è aggiornata e in teoria dovrebbe essere più affidabile , ma in pratica non si notano grandi differenze.

I problemi del cambio AL4 sono stati descritti proprio nell’articolo della Citroen C4 di prima generazione.

Il principale punto debole del cambio AT8 sono le valvole elettromagnetiche nel blocco idraulico. Queste valvole sono responsabili della regolazione di pressione e del bloccaggio del convertitore di coppia. Quando le valvole cominciano a rovinarsi , il cambio perde fluidità e comincia a dare colpi. Se si continua a circolare cosi , prima o poi il cambio andrà in modalità avaria. Mediamente , i problemi cominciano dopo 100.000 km , ma ci sono rari casi in cui si rompe anche prima.

Per allungare la vita al cambio è consigliabile cambiare periodicamente l’olio ( almeno ogni 50 – 60.000 km). E’ fortemente sconsigliato surriscaldare il cambio , quindi niente sgommate e meglio evitare il traffico intenso quando fa caldo.

Per allungare la vita del cambio automatico vedi come trattare correttamente il cambio automatico


UTILE ! VEDI ANCHE I MIGLIORI ACCESSORI E RICAMBI  PER Citroen C4 II !


Con i motori più deboli si può avere il cambio robotizzato . Questo cambio non è consigliabile . E’ un cambio lento , non troppo affidabile e i prezzi di riparazione possono essere alti. La frizione si può consumare anche prima dei 100.000 km.

In precedenza , su questo cambio potevano esserci perdite dal cuscinetto spingidisco idraulico. Poi , il cuscinetto è stato modernizzato e sulla Citroen C4 II il difetto non dovrebbe essere presente.

Il funzionamento del cambio robotizzato non è molto piacevole . I cambi di marcia non sono troppo fluidi.

Per allungare la vita del cambio robotizzato vedi come trattare correttamente il cambio robotizzato

UTILE !  Al giorno d'oggi si utilizza sempre di più il cellulare in macchina. Si utilizza come navigatore o per ascoltare la musica. Ha bisogno di supporto e anche di essere ricaricato. Ecco i migliori accessori per un comodo utilizzo :
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com
Se volete approfondire l'argomento dei migliori accessori per dispositivi portatili in auto , consigliamo la nostra guida dedicata 

Sospensioni , sterzo e freni

Le sospensioni della Citroen C4 II sono state migliorare sensibilmente rispetto alla prima generazione. In passato c’erano problemi con le sospensioni posteriori rumorose. Si è cercato di risolvere il problema cambiando più volte gli ammortizzatori , ma senza successo. Solo nella seconda generazione del modello è stato eliminato il fastidioso problema.

La struttura delle sospensioni è una tipica : davanti MacPherson e dietro il ponte torcente.

I proprietari non lamentano un corta vita delle sospensioni. La loro durata e affidabilità è a buon livello. Quando arriva il momento di sostituire qualcosa , per risparmiare si può provare a comprare ricambi di produttori alternativi .

Se si sentono battici provenienti dalle sospensioni anteriori , probabilmente è colpa degli ammortizzatori. Il produttore , cercando di risolvere il difetto , ha modernizzato più volte gli ammortizzatori .

Se il rumore arriva dalla parte anteriore destra , può essere anche colpa di un fissaggio del supporto della pompa del servosterzo .

Ammortizzatori , cuscinetti mozzo , cuscinetti sferici e giunti omocinetici vivono più di 80 – 100.000 km. I stabilizzatori invece vivono meno e su alcuni esemplari sono da cambiare già dopo 50.000 km. Allo stesso chilometraggio potrebbero essere da cambiare anche i silentblock posteriori ( specialmente se le strade percorse non sono in ottimo stato).

 

 

Sulle Citroen C4 II viene utilizzato un servosterzo elettroidraulico . Questo può portare all’improvviso alcuni problemi costosi. La colpa è di uno dei tubi che si intasa. Questo porta ad un aumento di pressione nel sistema e di conseguenza provoca perdite del liquido di funzionamento. Come liquido di funzionamento viene utilizzato l’LDS. E’ lo stesso liquido che si utilizza nelle sospensioni idropneumatiche di Citroen C5 e Citroen C6. Nel sistema della Citroen C4 II servono 1.8 l di questo liquido.

La perdita di questo liquido può portare alla distruzione della pompa elettrica. Sfortunatamente , a causa della posizione scomoda , è difficile scoprire subito la perdita anche se si guarda periodicamente sotto al cofano. Bisognerà fare attenzione agli altri sintomi : rumori strani di funzionamento quando lo sterzo è maggiormente sforzato , volante più duro del solito. Il costo di una nuova pompa può superare i 700 euro.

I freni si comportano bene e non dovrebbero dare particolari problemi. La durata di dischi e pastiglie è media e ovviamente dipende molto dallo stile di guida.

UTILE ! Per noi è molto importante la vostra sicurezza in questo periodo di crisi legato al Coronavirus. Cercate di proteggervi al massimo ! Ecco qui una raccolta di ottimi gel disinfettanti : Se volete approfondire l'argomento di come proteggere se stessi e la propria auto dal coronavirus potete farlo nell'articolo dedicato

Elettrica ed elettronica

Anche dal punto di vista dell’impianto elettrico ed elettronico , Citroen C4 II è molto più stabile e affidabile della prima generazione. Questo perché si è scelto di non utilizzare più il complesso sistema di comunicazione ( VAN – Vehicle Area Network) .

I problemi critici che generalmente possono comparire sono a causa di eventi terzi . Questi possono essere : contatti con umidità , danni causati da incidenti o interventi di persone non specializzate.

I problemi più frequenti non sono molto gravi e possono solo infastidire.

Può smettere di funzionare la serratura della portiera del bagagliaio , può spegnersi all’improvviso il multimedia , il display del computer di bordo oppure semplicemente il navigatore. La questione del multimedia e dei vari display probabilmente è legata al surriscaldamento.

Può provocare fastidiosi problemi il sensore di temperatura del liquido di raffreddamento. Succede maggiormente sui motori della serie EP ( vedi in basso sezione motori ) . Quando il sensore cede , la macchina comincia a segnalare con panica il rischio di surriscaldamento motore . Nei casi peggiori la macchina può spegnere il motore .

Il sensore si trova nel termostato e i centri ufficiali propongono di sostituire completamente quest’ultimo. In alternativa , si può disattivare questo sensore e montarne un’altro esterno. Con il tempo il sensore è stato modernizzato e il problema è scomparso.

Problema simile si può incontrare anche sulle Peugeot 308 .

Altro

La carrozzeria della Citroen C4 II è ben protetta dalla corrosione. Se si trovano grandi tracce di ruggine , probabilmente la macchina ha subito qualche incidente e poi è stata riparata male.

La vernice non è molto resistente. Se trattata male , perde la propria bellezza già dopo pochi anni. Mediamente riesce a resistere bene i primi 7 – 8 anni.

Le serrature delle portiere della Citroen C4 II non amano le temperature basse. In inverno , queste serrature potrebbero semplicemente gelare e non permettere di entrare nella macchina. Il problema sta nell’umidità che riesce a penetrare e bloccare il meccanismo.

La minore complessità della Citroen C4 II , senz’altro la rende meno rischiosa con il passare degli anni . Più una macchina è semplice e minore sarà il rischio di rottura.

 

 

Approfondimento motori

I motori diesel sono :

  • 1.6 l HDi [DV6D] – potenza  : 92 cv ; velocità max : 180 km/h ; accelerazione : 12.9 s ; consumo : 4.2 l/100 km
  • 1.6 l BlueHDi [DV6FD] – potenza  : 99 cv ; velocità max : 180 km/h ; accelerazione : 11.5 s ; consumo : 3.8 l/100 km
  • 1.6 l HDi [DV6C] – potenza  : 112 cv ; velocità max : 190 km/h ; accelerazione : 11.2 s ; consumo : 4.6 l/100 km
  • 1.6 l e-HDi [DV6C] – potenza  : 112 cv ; velocità max : 190 km/h ; accelerazione : 11.2 s ; consumo : 4.2 l/100 km
  • 1.6 l BlueHDi [DV6FC] – potenza  : 120 cv ; velocità max : 197 km/h ; accelerazione : 10.6 s ; consumo : 3.8 l/100 km
  • 2.0 l HDi [DW10D] – potenza  : 150 cv ; velocità max : 207 km/h ; accelerazione : 8.6 s ; consumo : 4.9 l/100 km
  • 2.0 l BlueHDi [DW10FD] – potenza  : 150 cv ; velocità max : 207 km/h ; accelerazione : 8.8 s ; consumo : 3.8 l/100 km

I motori a benzina sono :

  • 1.2 l THP [EB2DT] – potenza  : 110 cv ; velocità max : 184 km/h ; accelerazione : 10.9 s ; consumo : 5.2 l/100 km
  • 1.2 l THP [EB2DTS] – potenza  : 131 cv ; velocità max : 199 km/h ; accelerazione : 10.8 s ; consumo : 4.8 l/100 km
  • 1.4 l VTi [EP3] – potenza  : 95 cv ; velocità max : 184 km/h ; accelerazione : 10.6 s ; consumo : 5.8 l/100 km
  • 1.6 l VTi [EP6] – potenza  : 120 cv ; velocità max : 193 km/h ; accelerazione : 10.8 s ; consumo : 6.2 l/100 km
  • 1.6 l THP [EP6DT] – potenza  : 156 cv ; velocità max : 214 km/h ; accelerazione : 8.7 s ; consumo : 6.3 l/100 km

citroen c4 ii 2 mk2 compatta spacetourer aircross ds hatchback autocarro rally sport furgone monovolume famigliare contachilometri telecomando van bsi exclusive jumpy feel hitech executive trophy elegance elysee break business duevolumi trevolumi seconda generazione serie modello vecchio nuovo new quanto costa quanto consuma come va consumi reali perche comprarla non parte si spegne francia psa fine produzione cambio planetario limited edition final service reset cilindrata motorizzazioni 1.2 1.4 1.6 2.0 16v vti thp puretech hdi bluehdi e-hdi dv6ated4 dw10c ep3 ep6 eb2dt eco bi energy bivalent eat6 eat8 del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift design menu nascosto anno model year problemi valutazione valore quotazione usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti guasti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo twinturbo triturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 diagnostica percorrenza autonomia allestimento testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec electronicx usb cruise control sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile panoramico bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione ripartitore di coppia cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche cuscini idrauliche adattive configuratore codding blocco differenziale riduttore cardano semiasse scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio solenoidi blocco idraulico convertitore di coppia meccatronica distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr vanos filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie pinze freni caratteristiche sensori alzacristalli fischio turbina turbocompressore errore chiave smart intelligente climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno full led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri schermo display aggiornamento navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale android hi tech carplay recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso kg velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw tuning stage1 stage2 stage3 impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve bracci manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum occasione immagini foto dimensioni misure interne esterne larghezza lunghezza altezza da terra clearance passo lungo corto parafango inquinamento normative euro 4 5 6 6d concorrenti auto simili autodata subito.it

Sulle Citroen C4 II utilizzate in Europa ed in Italia sono molto diffusi i motori diesel.

Tutti i motori diesel hanno la cinghia distribuzione . Il produttore dice che questa cinghia deve essere sostituita dopo 240.000 km oppure dopo 10 anni di vita.


UTILE ! Ogni giorno su Amazon ci sono nuovi sconti sia per automobilisti che in altre categorie. Ci siamo impegnati ogni giorno di selezionare per voi le migliori offerte e sconti del giorno che potete trovare nel nostro articolo dedicato .


Il motore 1.6 HDi che si trova su questa generazione del modello , ha una testata a 8 valvole e il filtro antiparticolato. Il punto forte di questo motore sono i consumi molto bassi. Ovviamente non è cosi piccolo come dichiara il produttore , ma se si ha una guida tranquilla si riesce ad avere una media di circa 5 l su 100 km.

Uno dei problemi più gravi di questo motore è il sistema di lubrificazione. Il fondo ha una forma particolare e quando si cambia olio , sul fondo rimane un po di olio vecchio. Questo vecchio olio può intasare il sistema e di conseguenza si abbassa la pressione. A causa delle bassa pressione dell’olio soffrono molto la turbina e la testata.

Sono relativamente frequenti i casi in cui cede la turbina. Il motivo sta nel canale di olio che va alla turbina. Il canale perde impermeabilità e questo abbassa la qualità della lubrificazione della turbina .

Fino al 2015 venivano utilizzati degli iniettori piezoelettrici VDO non troppo affidabili. Se moriva uno , dopo poco morivano anche gli altri. Fanno eccezione solo i motori e-HDI fino al 2013 e la versione la 92 cv. Questi avevano degli iniettori elettromagnetici BOSCH più affidabili. Oltretutto , gli iniettori BOSCH sono anche riparabili.

UTILE ! Per noi è molto importante la vostra sicurezza in questo periodo di crisi legato al Coronavirus. Cercate di proteggervi al massimo ! Ecco qui una raccolta di ottime mascherine (sia semplici chirugiche che più protettive) : Se volete approfondire l'argomento di come proteggere se stessi e la propria auto dal coronavirus potete farlo nell'articolo dedicato

I motori diesel 2.0 l HDi della serie DW10 si sono presentati molto bene. Già inizialmente rispettavano le normative Euro 5 e dal 2014 hanno rispettato le normative Euro 6.

Il punto debole è prevedibile : i pezzi di ricambio per il sistema di iniezione sono molto costosi. Questi investimenti però sono da fare solo a grandi chilometraggi ( più di 250.000 km ).

Dopo 200.000 km potrebbe essere necessario intervenire sulla turbina e quasi sicuramente sarà da sostituire il volano bimassa.

Capitano problemi con l’ammortizzatore dell’albero a gomiti.

Il motore non ama i giri bassi. Meglio farlo girare a giri più alti e in questo modo il sistema di lubrificazione sarà più efficace .


UTILE ! VEDI ANCHE I MIGLIORI ACCESSORI E RICAMBI  PER Citroen C4 II !


I motori HDi ed e-HDi utilizzano un filtro antiparticolato umido/bagnato. Questo filtro viene bagnato con liquido specifico EOLYS dal sistema dedicato. Il liquido deve essere periodicamente aggiunto , ma dura molto a lungo ( anche 150.000 km ) . Questo tipo di filtro è meno problematico e meno costoso di quelli DPF utilizzati su altre macchine . Il filtro antiparticolato bagnato soffre di meno l’utilizzo in città e non sforza il motore come fanno gli altri DPF durante le rigenerazioni.

Nonostante tutto , il filtro FAP sarà da cambiare dopo circa 180 – 200.000 km. Per allungare la vita al filtro , è utile avere sempre il serbatoio pieno . Questo perché il sistema non sempre riesce a regolare bene la quantità di liquido da aggiungere al filtro quando il serbatoio ha un basso livello di carburante.

Le versioni BlueHDI utilizzano un catalizzatore selettivo di tipo SCR che ha lo scopo di neutralizzare gli ossidi di azoto. Per il funzionamento di questo sistema è necessario l’utilizzo di liquido AdBlue.

Si possono utilizzare vari preparati ed additivi per pulire EGR , FAP e impianto di iniezione. Sarebbe bene utilizzarli ogni tanto anche prima che si abbiano problemi , appunto per evitare di averli. Alcune volte aiutano anche quando già ci sono i problemi . Eccone alcuni buoni appunto per filtro antiparticolato , valvola EGR ed impianto di iniezione (pulizia e lubrificazione):
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all'indirizzo autoesperienza@gmail.com

 

Abbiamo più volte detto ( in altri articoli ) che i motori benzina VTi e THP sono stati creati in collaborazione con il marchio tedesco BMW . Questi motori non possono essere definiti affidabili e hanno alcuni problemi ben noti.

Nel primo periodo di produzione si potevano verificare perdite di olio dalla valvola elettromagnetica della pompa olio. Non sono rari i problemi con la catena distribuzione che si allunga e il suo tenditore.

Su molti esemplari il computer segnala problemi con il sistema di pulizia dei gas scarico. Anche le bobine di accensione non sono immortali.

A grandi giri , i motori VTi tendono a consumare più olio del dovuto. Si nota particolarmente sul 1.6 l VTi.

Ovviamente durante il periodo di produzione ci sono state varie modernizzazioni e più l’esemplare è recente , meno problemi rischia di avere. Nonostante tutte le modernizzazioni , i motori VTi e THP sono comunque rischiosi in generale e non sono consigliabili per l’acquisto se non si è pronti ad investire soldi per le eventuali riparazioni.

In generale , a partire dall’estate del 2014 , i problemi con la catena sono diminuiti grazie all’installazione di componenti migliorate.

UTILE ! Per noi è molto importante la vostra sicurezza in questo periodo di crisi legato al Coronavirus. Cercate di proteggervi al massimo ! Ecco qui una raccolta di ottimi fazzoletti disinfettanti : Se volete approfondire l'argomento di come proteggere se stessi e la propria auto dal coronavirus potete farlo nell'articolo dedicato

I motori VTi non hanno l’iniezione diretta e la turbina. Grazie a questo , sono meno problematici e meno capricciosi. Riescono a digerire anche benzina di qualità non proprio altissima , non hanno problemi con gli accumuli di sporcizia/residui nel collettore di aspirazione , non soffrono di crepe sui pistoni . Tutti questi problemi invece sono possibili sui motori THP .

I proprietari di Citroen C4 II con motori VTi possono avere difficoltà ad accendere la macchina durante il periodo freddo dell’anno. I motivi sono fari. Una delle cause possono essere i sensori di posizione degli alberi a camme difettosi. Questi sensori si trovano sul coperchio di plastica del motore. Visto che il motore ha delle temperature di funzionamento molto alte , il coperchio si può deformare nel tempo. Questo porta ad uno spostamento dei sensori che cominciano a dare indicazioni errate. Questo problema si verifica maggiormente sulle Citroen C4 II utilizzate prevalentemente in città dove le temperature del motore possono arrivare a livelli particolarmente grandi.

 

 

I motori 1.6 l VTi e 1.6 l THP , con un utilizzo tranquillo in città hanno circa lo stesso consuma . Si tratta di circa 9 l su 100 km. Se invece si fa un utilizzo aggressivo , i consumi del motore turbo (THP) saranno sensibilmente più alti.

Su questi motori può cedere il termostato dopo circa 100.000 km. In queste situazioni c’è il rischio di perdere il liquido di raffreddamento e di surriscaldare il motore. Circa allo stesso chilometraggio saranno da cambiare anche le bobine di accensione e probabilmente la pompa acqua.

Potete leggere più informazioni sul motore 1.6 THP nell’articolo sulla Citroen DS3 e altri modelli dello stesso periodo di produzione.

UTILE ! Per noi è molto importante la vostra sicurezza in questo periodo di crisi legato al Coronavirus. Cercate di proteggervi al massimo ! Ecco qui un paio di ottimi spray disinfettanti per aria : Se volete approfondire l'argomento di come proteggere se stessi e la propria auto dal coronavirus potete farlo nell'articolo dedicato

Nel 2013 sotto al cofano della Citroen C4 II è arrivato il motore 1.2 l e-THP (detto anche PureTech). E’ un motore turbo-benzina , con iniezione diretta, a 3 cilindri che deriva dai vecchi motori aspirati 1.0 l VTi e 1.2 l VTi. Sulla C4 di seconda generazione si montavano questi motori solo della serie EB (da non confondere con la serie precedente EP con la quale non ha niente in comune).

Questo motore ha una cinghia di distribuzione dentata che funziona in bagno d’olio ( scelta simile a quella che si può trovare sui motori Ford 1.0 Ecoboost). A differenza del motore Ford però , sul 1.2 l e-THP c’è anche l’albero di bilanciamento che è messo in funzione dall’albero a gomiti tramite ingranaggi.

Il produttore consiglia di cambiare la cinghia dopo 180.000 km oppure dopo 10 anni di vita. Come dimostra la pratica , la cinghia riesce a resistere senza problemi il periodo indicato dal produttore.

Esistono due versioni di potenza : 130 cv e 110 cv. Le due versioni sono praticamente identiche dal punto di vista meccanico e si differenziano prevalentemente dal punto di vista dell’elettronica di gestione.

C’è da dire che questo motore è ancora giovane , ma per adesso si presenta come uno abbastanza affidabile. Il produttore ha preso in considerazione gli errori fatti in precedenza con i motori THP e sul e-THP si montano fin dall’inizio i pistoni rinforzati (pistoni forgiati) . Questi pistoni resistono meglio ai grandi sforzi e tendono meno ad accumulare residui/sporcizia.

 

 

Conclusioni

Per adesso , Citroen C4 II riceve buone recensioni dal punto di vista dell’affidabilità generale . Ovviamente ci sono versioni che possono richiedere più soldi per il mantenimento e altre che non ne chiederanno . La versione giusta riuscirà a darvi soddisfazioni senza svuotare il portafoglio. Bisogna vedere come si comporterà questa macchina dopo più anni di vita.

E’ una buona compatta sia per l’utilizzo urbano che per quello extraurbano. Andrà bene anche per le famiglie non troppo grandi. Rimarranno delusi solo quelli che vogliono avere una guida dinamica ed aggressiva.

Prima di un eventuale acquisto o anche semplicemente nell'utilizzo quotidiano è utile controllare se non ci sono problemi o errori . Per vedere tutti gli errori e problemi segnalati nelle varie centraline , potete utilizzare un semplice dispositivo di diagnostica. Eccone uno buono :

 

Potete valutare anche i concorrenti della Citroen C4 II : Alfa Romeo Giulietta , Mazda 3, Volkswagen Golf 6 , Volkswagen Golf 7 , Skoda Octavia 2 II , Skoda Octavia 3 , Audi A3Renault Megane , Opel Astra J , Ford FocusSeat LeonVolkswagen Scirocco , Peugeot 308 , Kia Cee’d II e altre dello stesso tipo.

La cosa più importante è trovare un esemplare in buono stato generale e per fare questo consiglio di leggere la nostra dettagliata guida :

vedi come scegliere una buona auto usata

Potrebbe interessarti anche :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *