Audi A7 (2010-2017) tutti i problemi e le informazioni

La moda di produrre berline con un design sportivo assomigliante ad una coupe è stata cominciata da Mercedes con l’introduzione del modello CLS. Audi non ha voluto rimanere indietro e nel 2010 ha presentato Audi A7 . Molti amanti di automobili sono rimasti colpiti dal design molto bello ed elegante. Nel 2018 la macchina è stata sostituita dalla seconda generazione. Nel 2014 Audi A7 ha subito un restyling.

audi a7 s7 rs7 performance premium competition prima serie generazione mk modello vecchio nuovo new avant quanto costa quanto consuma come va consumi reali germania sline abt allroad epc gran turismo hatchback berlina liftback sportback lusso exclusive gt long laser mmi olx fine produzione tech edition haldex luxury dynamic active plus business distinctive limited edition daytona design sports trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 disabili percorrenza autonomia allestimento coupe lifting monovolume duevolumi trevolumi cilindrata motorizzazioni fsi tsi tfsi tdi ultra clean 1.8 2.0 2.8 3.0 4.0 v6 v8 veloce awd fwd etron gtron htron quattro ibrida hybrid del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift anno model year problemi valutazione valore usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec usb sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche idrauliche adattive configuratore blocco differenziale scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina turbocompressore errore chiave climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale hi tech recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum immagini foto dimensioni misure larghezza lunghezza altezza da terra passo lungo corto

 

Indice

Impressioni

A causa delle proporzioni , Audi A7 sembra pesante , massiva e poco maneggevole. La macchina ha una lunghezza di 4.97 metri e una larghezza di 1.91 metri . Nonostante abbia una silhouette lunga e larga , l’altezza è di soli 1.41 metri. A tutto questo si aggiunge il design sportivo e dinamico e le finestre non molto grandi.

La macchina esteticamente è abbastanza bella , specialmente nelle versioni più accessoriate. Però si può sempre migliorare e personalizzare. Un buon metodo è cambiare i cerchioni e per questo abbiamo un articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sui cerchioni

Lo spoiler posteriore evidenzia ulteriormente la sportività della Audi A7. Lo spoiler si alza automaticamente quando la velocità supera i 130 km/h e poi si abbassa quando la velocità va sotto i 80 km/h.

Alcuni elementi della carrozzeria di Audi A7 sono fatti in alluminio.

audi a7 s7 rs7 performance premium competition prima serie generazione mk modello vecchio nuovo new avant quanto costa quanto consuma come va consumi reali germania sline abt allroad epc gran turismo hatchback berlina liftback sportback lusso exclusive gt long laser mmi olx fine produzione tech edition haldex luxury dynamic active plus business distinctive limited edition daytona design sports trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 disabili percorrenza autonomia allestimento coupe lifting monovolume duevolumi trevolumi cilindrata motorizzazioni fsi tsi tfsi tdi ultra clean 1.8 2.0 2.8 3.0 4.0 v6 v8 veloce awd fwd etron gtron htron quattro ibrida hybrid del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift anno model year problemi valutazione valore usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec usb sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche idrauliche adattive configuratore blocco differenziale scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina turbocompressore errore chiave climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale hi tech recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum immagini foto dimensioni misure larghezza lunghezza altezza da terra passo lungo corto

Dentro d’Audi A7 c’è molto spazio per le persone che stanno davanti. Dietro la situazione non è cosi buona , le persone più alte potrebbero lamentare insufficienza di spazio per la testa. Questo succede a causa del design che ha una linea bassa del tetto nella parte posteriore.

I materiali degli interni sono un esempio di alta qualità . La plancia e il pannello centrale hanno un’ergonomia molto buona . In cima al pannello centrale si può trovare un monitor da 8 pollici con il sistema MMI. Lo schermo si può aprire e richiudere. Dal sistema MMI proiettato sullo schermo si possono regolare le sospensioni , funzionamento del cambio e del motore. Sulle Audi A7 ci può essere come optional il Head Up Display che serve a mostrare importanti informazioni sul parabrezza. Il sistema multimediale in generale è molto sofisticato e si ha un audio di altissima qualità .

Non su tutte le BMW Serie 3 E90 c’è il bluetooth. Quest’ultimo è quasi indispensabile al giorno d’oggi. Potete aggiungerlo facilmente a qualsiasi auto con semplici accessori. Eccone alcuni buoni :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se volete approfondire l’argomento su accessori multimediali utili leggi il nostro articolo dedicato

Nel Maggio 2014 la Audi A7 ha subito un restyling. Quella nuova si differenzia con fari più sottili , griglia del radiatore maggiore e paraurti aggiornati. Anche il design dei fanali posteriori è stato cambiato e i terminali dello scarico sono diventati rettangolari.

Il bagagliaio non delude con il suo spazio – questo ha 535 l di volume . E’ un risultato abbastanza buono e addirittura non tutte le macchine famigliari hanno risultati altrettanto soddisfacenti. Se si abbassano i sedili posteriori si formerà un pavimento piatto e il volume arriva a 1390 litri.

Oltre alle sospensioni standard si potevano montare come optional anche le sospensioni più sportive S-Line oppure le sospensioni pneumatiche. Le sospensioni s-line saranno più dure e meno confortevoli , però offrono una buona stabilità e controllo della macchina. Le sospensioni pneumatiche invece si possono impostare per una guida attiva oppure si possono impostare per una guida tranquilla e morbida. Grazie alle sospensioni confortevoli , al confort generale degli interni e allo spazio sufficiente davanti si viaggia molto bene anche durante i percorsi più lunghi. Dietro è un po più stretto , ma comunque piacevole.

UTILE ! Per avere più piacere e meno stanchezza durante la guida è importante avere un aria pulita e piacevole dentro l’abitacolo. Per ottenere questo è importante avere il filtro abitacolo pulito , uno ionizzatore e un buon profumo. Eccone alcuni che consigliamo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se vi interessa approfondire l’argomento degli ionizzatori potete leggere il nostro articolo a riguardo

Per aumentare ulteriormente il piacere ricevuto dalla propria auto , vedere come rendere la macchina più comoda , piacevole , moderna e pratica

Nel test di sicurezza EuroNCAP , l’ Audi A7 ha ottenuto 5 stelle su 5 . La sicurezza in caso di incidente è abbastanza buona , ma per diminuire il rischio è bene avere dei buoni pneumatici. I pneumatici sono quasi la cosa più importante per la sicurezza in viaggio. Consiglio di leggere l’articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sulle gomme e pneumatici

Affidabilità

Cambio e trasmissione

Audi A7 poteva essere dotata sia di trazione anteriore che trazione integrale Quattro. Su quest’ultima non si utilizza più il differenziale Torsen come prima . Il nuovo differenziale ha delle potenzialità maggiori e riesce a distribuire la coppia tra l’asse anteriore e l’asse posteriore in proporzioni più grandi. La coppia può essere spostata fino al 85 % sull’asse posteriore e fino al 70 % sull’asse anteriore. Nel regime normale la coppia è passata al 60 % sull’asse posteriore. Come optional si poteva montare il differenziale posteriore attivo. Quest’ultimo serve a passare più coppia alla ruota più esterna in curva. In questo modo si ha un controllo migliore della macchina .

Le Audi A7 con trazione anteriore potevano essere dotate di variatore Multitronic. Con la trazione integrale si poteva montare il cambio robotizzato con doppia frizione in bagno d’olio a 7 marce  S-Tronic. Con il più potente motore 3.0 l TDI si montava il cambio automatico classico a 8 marce Tiptronic prodotta dall’azienda ZF.

Il cambio robotizzato S-Tronic è abbastanza diffuso. Generalmente questo cambio da problemi di più sulle Audi A7 pre-restyling. Più in particolare si rompe la meccatronica. La meccatronica deve essere cambiata insieme alle frizioni e il costo finale supera i 2000 euro . Alcuni centri specializzati riescono a riparare la meccatronica per circa 800 euro . In alcuni casi non si rompe la meccatronica in se , ma solo il suo connettore . In aggiunta capitano casi di rottura del corpo del filtro olio oppure cedeva la sua guarnizione. Sulle Audi A7 pre-restyling si potevano avere problemi anche prima dei 100.000 km.

Dopo il restyling , la meccatronica è stata modernizzata ed è diventata più resistente. Quindi i problemi a piccoli chilometraggi sono diventati rarissimi . Con il cambio S-Tronic aggiornato generalmente si arriva a 150 – 200.000 km prima di avere la necessità di fare interventi su meccatronica e frizioni.

Aiuta ad aumentare la durata del cambio robotizzato anche la sostituzione periodica dell’olio ( almeno ogni 50.000 km ) . Servono due tipi di olio :  6 litri per la meccatronica e altri 5 litri per le altri parti meccaniche.Il costo totale dell’olio è maggiore di 200 euro. E’ consigliabile cambiare insieme all’olio anche filtro interno ed esterno , la guarnizione della coppa e i bulloni. Il cambio robotizzato non ama le partenze aggressive e il traffico lento.

Per allungare la vita del cambio robotizzato vedi come trattare correttamente il cambio robotizzato

Il cambio automatico classico a 8 marce Tiptronic si è rivelato abbastanza affidabile. Ci sono alcune volte segnalazioni di periodici colpi o funzionamenti irregolari  , ma i casi reali di necessità di riparazione sono molto rari. Anche su questo cambio è bene cambiare l’olio almeno ogni 50 – 60.000 km. Se si ha anche una guida tranquilla , si arriva senza problemi a 250 – 300.000 km .

Per allungare la vita del cambio automatico vedi come trattare correttamente il cambio automatico

Anche il variatore è abbastanza affidabile. Se utilizzato correttamente , non darà particolari problemi per almeno 100 – 150.000 km. Se si cambia olio almeno ogni 50 – 60.000 km e si ha una guida tranquilla , si sorpassano facilmente anche i 200.000 km.

Per evitare la confusione potete vedere la differenza tra i vari tipi di cambio automatico ( classico , robotizzato e variatore )

La trazione integrale Quattro è affidabile e non dovrebbe dare particolari problemi.


UTILE !  Al giorno d’oggi si utilizza sempre di più il cellulare in macchina. Si utilizza come navigatore o per ascoltare la musica. Ha bisogno di supporto e anche di essere ricaricato. Ecco i migliori accessori per un comodo utilizzo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se volete approfondire l’argomento dei migliori accessori per dispositivi portatili in auto , consigliamo la nostra guida dedicata 


Sospensioni e freni

Sia sull’asse anteriore che sull’asse posteriore si utilizzano sospensioni multilink.

Solitamente sono le sospensioni anteriori a richiedere più attenzione. Dopo 50 – 100.000 km cominciano a rumoreggiare i cuscinetti mozzo . Questi costano circa 1000 euro per ricambi non originali , ma di buona qualità . Allo stesso chilometraggio potrebbe essere necessario cambiare anche alcune leve. Anche queste costano più di 100 euro per una.

Nel sistema sterzante si utilizza un servosterzo elettromeccanico . Il servosterzo è integrato nella cremagliera dello sterzo. Sfortunatamente la cremagliera alcune volte cede. Alcune volte si riesce a rimetterla in funzione riprogrammando la centralina di controllo. Se la riprogrammazione non aiuta , i centri ufficiali Audi consigliano di cambiare totalmente la cremagliera. Per eseguire questo lavoro chiedono più di 4000 – 6000 euro.

Sono in pochi quelli che riescono a riparare la cremagliera della Audi A7. Inoltre le cremagliere riparate non vivono molto a lungo . Si può comprare una cremagliera usata per un costo di circa 1500 euro. Al di fuori dei centri ufficiali Audi si può trovare una cremagliera nuova per circa 3000 euro e pi ci sarà da aggiungere il costo dei lavori di qualche centinaio di euro.

I freni sono efficienti e piacevoli. La durata dei dischi e delle pastiglie è media.


UTILE !  Per accendere la macchina con batteria scarica si può utilizzare un avviatore d’emergenza. Può essere utile anche nell’utilizzo quotidiano ( magari quando si dimenticano le luci accese e si scarica la batteria o nei periodi freddi in cui la batteria perde efficienza) per accendere velocemente la macchina. Oltretutto si possono utilizzare come grandi powerbank che possono ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili in viaggio e fanno anche da torcia. Ecco quelli che consigliamo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Altro

Alcune volte cede la serratura del coperchio del serbatoio . Questo succede a causa dell’umidità che penetra nella serratura e uccide il motorino elettrico. Il difetto è maggiormente visibile quando la temperatura va sotto lo zero. Il costo di un nuovo motorino è di circa 50 euro.

Di nuovo a causa dell’umidità si potrebbero rompere anche i sensori nelle maniglie del sistema di accesso senza chiave Keyless. Questo succede a causa dell’insufficiente impermeabilità . Se si rompe un solo sensore , non funzioneranno anche gli altri. Il prezzo di un nuovo sensore può superare anche i 100 euro.

Nel periodo freddo dell’anno potrebbe rovinarsi il meccanismo di chiusura elettrica degli specchietti . Durante l’apertura si potrebbero aprire troppo. Per evitare questo tipo di problemi si può disattivare il meccanismo di chiusura/apertura automatica .

Capitano anche casi di problemi con il climatizzatore . Solitamente è colpa del sensore di pressione del liquido refrigerante del condizionatore. Un nuovo sensore costa circa 50 euro .

Sulle Audi A7 dei primi anni di produzione capitavano casi in cui il meccanismo di apertura del display multimediale cominciava a rumoreggiare. Solitamente il problema veniva risolto già in garanzia.

Come ogni macchina premiale moderna , anche Audi A7 è piena di elettronica. Quest’ultima qualche volta potrebbe avere qualche malfunzionamento . Quasi sempre i malfunzionamenti dell’elettronica si riescono a risolvere spegnendo e riaccendendo la macchina oppure riavviando il sistema multimediale MMI.

Approfondimento motori

I motori diesel sono :

  • 3.0 l TDI ultra – potenza  : 190 cv ; velocità max : 230 km/h ; accelerazione : 8.2 s ; consumo : 4.5 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 190 cv ; velocità max : 230 km/h ; accelerazione : 7.7 s ; consumo : 5.1 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 204 cv ; velocità max : 235 km/h ; accelerazione : 7.5 s ; consumo : 5.5 l/100 km
  • 3.0 l TDI ultra – potenza  : 218 cv ; velocità max : 239 km/h ; accelerazione : 7.3 s ; consumo : 4.7 l/100 km
  • 3.0 l TDI  – potenza  : 218 cv ; velocità max : 239 km/h ; accelerazione : 6.8 s ; consumo : 5.2 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 245 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 6.3 s ; consumo : 6.0 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 272 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.7 s ; consumo : 5.2 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 313 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.3 s ; consumo : 6.4 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 320 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.2 s ; consumo : 6.1 l/100 km
  • 3.0 l TDI – potenza  : 326 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.1 s ; consumo : 6.1 l/100 km

I motori a benzina sono :

  • 1.8 l TFSI – potenza  : 190 cv ; velocità max : 229 km/h ; accelerazione : 8.2 s ; consumo : 5.8 l/100 km
  • 2.0 l TFSI – potenza  : 252 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 6.9 s ; consumo : 5.9 l/100 km
  • 2.8 l FSI – potenza  : 204 cv ; velocità max : 235 km/h ; accelerazione : 8.0 s ; consumo : 8.0 l/100 km
  • 3.0 l TFSI – potenza  : 300 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.6 s ; consumo : 8.2 l/100 km
  • 3.0 l TFSI – potenza  : 310 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.6 s ; consumo : 7.6 l/100 km
  • 3.0 l TFSI – potenza  : 333 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.3 s ; consumo : 7.6 l/100 km
  • 4.0 l TFSI S7 – potenza  : 420 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 4.7 s ; consumo : 9.7 l/100 km
  • 4.0 l TFSI S7 – potenza  : 450 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 4.6 s ; consumo : 9.3 l/100 km
  • 4.0 l TFSI RS7 – potenza  : 560 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 3.9 s ; consumo : 9.8 l/100 km
  • 4.0 l TFSI RS7 Performance – potenza  : 605 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 9.5 s ; consumo : 7.6 l/100 km

audi a7 s7 rs7 performance premium competition prima serie generazione mk modello vecchio nuovo new avant quanto costa quanto consuma come va consumi reali germania sline abt allroad epc gran turismo hatchback berlina liftback sportback lusso exclusive gt long laser mmi olx fine produzione tech edition haldex luxury dynamic active plus business distinctive limited edition daytona design sports trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 disabili percorrenza autonomia allestimento coupe lifting monovolume duevolumi trevolumi cilindrata motorizzazioni fsi tsi tfsi tdi ultra clean 1.8 2.0 2.8 3.0 4.0 v6 v8 veloce awd fwd etron gtron htron quattro ibrida hybrid del 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 restyling facelift anno model year problemi valutazione valore usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo bi-fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec usb sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche idrauliche adattive configuratore blocco differenziale scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina turbocompressore errore chiave climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale hi tech recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum immagini foto dimensioni misure larghezza lunghezza altezza da terra passo lungo corto

Tutti i motori montati sulla Audi A7 hanno la catena di distribuzione . Quest’ultima sfortunatamente in alcuni casi richiede l’attenzione già a 100 – 150.000 km . Su tutti i motori la catena è montata dalla parte del cambio e a causa di questo il processo di sostituzione è difficoltoso e c’è bisogno di tirare fuori il motore . I costi dei lavori possono superare anche il costo di 2000 – 3000 euro.

Il motore più diffuso è il 3.0 TDI . Oltre alla particolarità della catena di distribuzione , questo motore non soffre di altri particolari grossi problemi. Dopo circa 60 – 120.000 km si potrebbero verificare perdite di olio dalla parte del cambio. Le perdite si verificano dalla coppa superiore del motore. I bulloni della coppa perdono la loro efficienza. Per riparare il problema bisogna togliere il motore e quindi il prezzo dei lavori supera i 1000 euro. Oltre alla distribuzione ci possono essere anche problemi con i collettori e l‘impianto di iniezione.

Non ci dobbiamo dimenticare che anche sul 3.0 TDI ci sono i tipici problemi dei diesel moderni : il filtro DPF si intasa e comincia a dare problemi , la valvola EGR si sporca e smette di funzionare.

Per cercare di evitare o almeno posticipare i problemi con i diesel , si possono utilizzare vari preparati ed additivi per pulire EGR , FAP e impianto di iniezione. Sarebbe bene utilizzarli ogni tanto anche prima che si abbiano problemi , appunto per evitare di averli. Alcune volte aiutano anche quando già ci sono i problemi . Eccone alcuni buoni appunto per filtro antiparticolato , valvola EGR ed impianto di iniezione (pulizia e lubrificazione):

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

I motori a benzina sono meno diffusi rispetto ai diesel in Italia.

Le Audi A7 con motore da 2.0 l TFSI sono davvero rare . Questo motore è comparso su Audi A7 dopo il restyling e le macchine non hanno ancora grandi chilometraggi. Per adesso sembrerebbe che non ci sono più i tipici problemi con i consumi di olio presenti sulle versioni precedenti di questo motore.

Sul motore 2.8 FSI c’erano in passato problemi con graffi sulle pareti dei cilindri. Sulla Audi A7 si montava già le versione modernizzata di questo motore che in teoria non dovrebbe più soffrire dei vecchi difetti. In pratica però ci sono stati comunque dei casi in cui i graffi si trovavano. Nel 2012 addirittura per un certo periodo il motore non veniva più proposto , ma poi dopo dei chiarimenti il motore è tornato ad essere proposto.

Altro difetto dei motori 2.8 FSI è l’intasamento dei canali d’aria secondaria che sono destinati al soffiaggio dei catalizzatori. Questo generalmente succede dopo i 150 – 200.000 km.


UTILE ! Durante il periodo estivo il caldo è molto forte e i sedili sono bollenti.  Non tutte le auto hanno i sedili raffreddati , questi però sono molto utili. Fortunatamente si può aggiungere questa possibilità su qualsiasi auto con degli semplici accessori. Eccone alcuni buoni:

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se vi interessa approfondire il discorso degli accessori per il confort , potete leggere il nostro articolo dedicato


Tra i motori a benzina il più diffuso è il 3.0 l TFSI . Per incrementare la potenza del motore si usa un compressore meccanico di tipo Roots.

Il principale problema dei motori 3.0 TFSI sono i graffi sulle pareti dei cilindri. Il difetto si incontra prevalentemente su Audi A7 prodotte fino alla fine del 2013. Dopo la fine del 2013 i motori sono stati modernizzati e il rivestimento sulle pareti è diventato più resistente. I casi capitano comunque , ma molto più raramente. Nel 2015 il motore è stato aggiornato ancora una volta. Questa volta sul motore le parti che prima erano colpite sono diventate molto più resistenti grazie al utilizzo della ghisa. I graffi sulle pareti sono scomparsi definitivamente.

Dopo i 60 – 120.000 km ci potrebbero essere problemi con il convertitore catalitico . Meglio non tardare con la sostituzione del convertitore . Se questo non funziona bene il catalizzatore comincerà a distruggersi e a causa di questo potrebbero finire briciole di ceramica nei cilindri. Queste a loro volta possono portare a graffi e altre distruzioni nel motore. Come conseguenza ci sarà la necessità di riparare completamente il motore.

Per cambiare i catalizzatori con altri non originali , ma di buona qualità , dovrete spendere più di 500 euro.

I proprietari di Audi A7 con motore 3.0 l TFSI hanno scontrato anche problemi con termostato ( circa 100 euro nuovo ) a causa del quale scompariva senza traccia il liquido refrigerante.

Dopo 50 – 100.000 km ci potrebbero esserci problemi con i cuscinetti del motore. Questi costano più di 100 euro per uno. Anche la pompa può cedere a questo chilometraggio .  Il prezzo della pompa può superare il prezzo di 200 euro.  A grandi chilometraggi si incontrano casi si sporcizia dei collettori di aspirazione.

Conclusioni

Audi A7 si sente come una coupe , ma in realtà è molto più pratica e più comoda. E’ grande e sportiva. Attira l’attenzione e fa fare bella figura. Ovviamente essendo una macchina premiale , servono relativamente molti soldi per la manutenzione.

Prima di un eventuale acquisto o anche semplicemente nell’utilizzo quotidiano è utile controllare se non ci sono problemi o errori .

Per vedere tutti gli errori e problemi segnalati nelle varie centraline , potete utilizzare un semplice dispositivo di diagnostica. Eccone uno buono :

I concorrenti diretti : BMW Serie 6 , Mercedes-Benz CLS , Porsche Panamera .

Possono essere valutati come concorrenti anche altre auto di dimensioni simili come : Audi A6 C7BMW Serie 5 F10 , BMW Serie 6 E63 ,  Mercedes-Benz Classe E W212   ,  Volvo V80 II , Volvo XC70  .

La cosa più importante è trovare un esemplare in buono stato generale e per fare questo consigliamo di leggere la nostra dettagliata guida :

vedi come scegliere una buona auto usata

Condividi :

2 commenti in “Audi A7 (2010-2017) tutti i problemi e le informazioni”

  1. …..ci potresti parlare proprio della mercedes CLS ….il primo modello era molto interessante…che problemi poteva avere??… cambi automatici???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *