BMW X5 E70 (2006-2013) tutti i problemi e le informazioni

BMW X5 E70 ha sostituito il suo predecessore BMW X5 E53 tra la fine del 2006 e l’inizio del 2007. Il SUV tedesco si assemblava negli Stati Uniti. Nel 2010 ha subito un restyling durante il quale sono stati modificati maggiormente i fanali anteriori e posteriori e anche il paraurti anteriore. Hanno aggiornato anche i motori montati sulla BMW X5 E70 e hanno sostituito il cambio automatico a 6 marce con un’altro a 8 marce. Nel 2013 è stato sostituito dalla generazione successiva – BMW X5 F15.

bmw x5 e70 xdrive m eletta futura hamman offroad professional 30d 30i 35i 35d 40i 40d 50i 50d X5M M50D fuoristrada suv 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 restyling facelift anno problemi usato usata comprare difetti affidabilità acquisto carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore diesel benzina gas gpl metano gasolio consumi bluetec testata guarnizione pompa olio iniettori interni plancia volante radio multimedia sedili spazio bagagliaio prezzi riparazioni scatola sterzo sospensioni elettrica elettronica cambio manuale automatico distribuzione frizione filtro dpf fap olio freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina climatizzatore condizionatore compressore accessori optional xeno bagagliaio lampadine centralina radiatore pastiglie chiusura centralizzata alternatore allestimenti chilometri navigatore hatchback dati tecnici ricambi grigia gomme griglia impianto audio recensione tergicristalli serbatoio cilindrata peso velocita massima accelerazione potenza cv kw impianto refrigerante lubrificante

 

Indice

Impressioni

Gli amanti del SUV tedesco BMW X5 che hanno avuto per molti anni la prima generazione E53 affermano che la seconda generazione E70 sia riuscita meglio. Rispetto alla prima generazione segnalano un maggiore livello di confort e maggiore livello di affidabilità. Guardando i prezzi di vendita e quello che il SUV può offrire potrebbe sembrare la macchina usata perfetta , ma  non abbiate fretta a rilassarvi . Anche se BMW X5 E70 si è sbarazzato di alcuni vecchi problemi ne ha portato altri suoi personali. Il mantenimento del grande SUV tedesco può risultare molto costoso.

La macchina esteticamente è abbastanza bella , specialmente nelle versioni più accessoriate. Però si può sempre migliorare e personalizzare. Un buon metodo è cambiare i cerchioni e per questo abbiamo un articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sui cerchioni

bmw x5 e70 xdrive m eletta futura hamman offroad professional 30d 30i 35i 35d 40i 40d 50i 50d X5M M50D fuoristrada suv 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 restyling facelift anno problemi usato usata comprare difetti affidabilità acquisto carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore diesel benzina gas gpl metano gasolio consumi bluetec testata guarnizione pompa olio iniettori interni plancia volante radio multimedia sedili spazio bagagliaio prezzi riparazioni scatola sterzo sospensioni elettrica elettronica cambio manuale automatico distribuzione frizione filtro dpf fap olio freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina climatizzatore condizionatore compressore accessori optional xeno bagagliaio lampadine centralina radiatore pastiglie chiusura centralizzata alternatore allestimenti chilometri navigatore hatchback dati tecnici ricambi grigia gomme griglia impianto audio recensione tergicristalli serbatoio cilindrata peso velocita massima accelerazione potenza cv kw impianto refrigerante lubrificante

Gli interni sono ben fatti , comodi e di alta qualità. Del resto tutto come spetta ad un’auto premiale tedesca. Sfortunatamente , con il tempo , i proprietari potrebbero cominciare a notare la comparsa di fastidiosi scricchioli negli interni . Ci sono anche altri piccoli dettagli che non ci si aspetta di trovare su un’auto premiale. Per esempio dopo circa 5 anni di vita sulle BMW X5 E70 con inserti in simil-legno si potrebbe crepare la vernice su quest’ultimi. Capitano casi in cui addirittura si staccano gli inserti.

BMW X5 E70 è un’auto grande e lo spazio interno dovrebbe bastare a tutti. Un po meno comodi sono i posti sul divano posteriore. In generale non ci si stanca e non si sentono particolari fastidi nemmeno durante i lunghi viaggi.

UTILE ! Per avere più piacere e meno stanchezza durante la guida è importante avere un aria pulita e piacevole dentro l'abitacolo. Per ottenere questo è importante avere il filtro abitacolo pulito , uno IONIZZATORE e un buon PROFUMO. Eccone alcuni che consigliamo : Se vi interessa approfondire l'argomento degli ionizzatori potete leggere il nostro articolo a riguardo

Se volete aggiungere ancora più confort e più modernizzazione potete leggere la seguente guida :

vedi come rendere la macchina più comoda , piacevole , moderna e pratica

Sul mercato dell’usato si possono trovare BMW X5 E70 con dotazioni molto ricche che offriranno il massimo livello di confort per i passeggeri. Oltre al confort si può avere un ottimo impianto multimediale con una qualità audio molto buona.

E’ degno di attenzione particolare il sistema iDrive. Dietro non c’è solo l’impianto multimediale , ma una complessa rete di trasmissione dati che offre la possibilità di avere optional come : numerose informazioni sullo stato della macchina,  cruise control adattivo , visione notturna e proiezione di dati sul parabrezza . Inoltre è diventato possibile controllare di più il comportamento della macchina su strada . Grazie a questo è aumentato il livello di sicurezza e di confort. Per garantire il giusto funzionamento di iDrive bisogna essere al corrente di tutti gli aggiornamenti e di tutti i segreti per risolvere vari problemini. Fortunatamente sui relativi forum si trovano informazioni a sufficienza.

Non su tutte le auto c'è il bluetooth. Quest'ultimo è quasi indispensabile al giorno d'oggi. Potete aggiungerlo facilmente a qualsiasi auto con semplici accessori. Eccone alcuni buoni ACCESSORI / DISPOSITIVI BLUETOOTH: Se volete approfondire l'argomento su accessori multimediali utili potete leggere il nostro articolo dedicato

Nonostante il grande peso e le grande dimensioni , la BMW X5 E70 ha un controllo e stabilità su strada comparabile con le migliori berline. Questa è una delle caratteristiche per cui molti si sono innamorati della macchina. Il suo comportamento su strada è molto simile alla BMW Serie 5 E60 . Da questo possiamo capire che la BMW X5 E70 non è per niente adatto al fuoristrada. Pur avendo una buona altezza da terra e una trasmissione con caratteristiche tecniche da fuoristrada , il grande SUV non riesce ad oltrepassare grandi ostacoli. Il “re” dell’asfalto si sentirà bene solo sul fuoristrada leggero.

Nel test di sicurezza EuroNCAP , la BMW X5 E70 ha ottenuto 5 stelle su 5 . La sicurezza in caso di incidente è abbastanza buona , ma per diminuire il rischio è bene avere dei buoni pneumatici. I pneumatici sono quasi la cosa più importante per la sicurezza in viaggio. Consiglio di leggere l’articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sulle gomme e pneumatici

Affidabilità

Cambio e trasmissione

Le BMW X5 E70 con cambio manuale sono molto rare. Quasi sempre questo SUV è dotato di cambio automatico.

Cambio manuale

In generale il cambio manuale non dà particolari problemi. Sugli esemplari con questo cambio e con potenti motori spesso si consuma relativamente in fretta la frizione , ma questa è solo una conseguenza del tipo di utilizzo che ne fa l’autista.

Per allungare la vita di cambio manuale, frizione e volano vedi come utilizzare correttamente il cambio manuale.

Cambio automatico ZF

Il cambio automatico poteva essere di due tipi : ZF 6HP a 6 marce e ZF 8HP a 8 marce. Entrambi i modelli di cambio sono ben conosciuti e i loro problemi sono prevedibili.

ZF sono cambi automatici molto interessanti e diffusi per i quali abbiamo dedicato articoli separati di approfondimento che consiglio caldamente di leggere: Approfondimento sul cambio automatico ZF 6HP [19/21/26/28/32] e Approfondimento sul cambio automatico ZF 8HP [23/45/50/51/55/65/70/75/76/90/95].

Qui invece vediamo un riassunto.

Cambio automatico ZF 6HP

Il cambio ZF 6HP è già stato trattato nel dettaglio negli articoli di  BMW X3 E83 e BMW Serie 7 E65 e quindi ne consiglio la lettura per avere più informazioni sui possibili problemi. Questo cambio si montava sugli esemplari pre-restyling. Generalmente vive senza problemi almeno 100 – 150.000 km. Se è utilizzato con cura , senza guida aggressiva e l’olio viene cambiato spesso , può anche superare i 200.000 km senza grossi investimenti. Prima o poi però , ci saranno da fare grossi investimenti per cambiare molti degli elementi interni.

Sul cambio automatico a 6 marce , quando le temperature sono sotto lo zero , potrebbe rompersi l’adattatore della meccatronica.  In questo caso la macchina non può più camminare e il regime del cambio si blocca nella posizione P. Le fragili pareti in plastica dell’adattatore non resistono alla pressione dell’olio denso a colpa del freddo. Il costo del pezzo non è alto : circa 20/30 euro. Più alto però sarà il costo dei lavori. Dopo il 2008 questo problema è stato risolto.

Se dopo circa 100.000 km sentite dei colpi durante i cambi di marcia non dovete aver fretta a preoccuparvi. Per prima cosa dovete cambiare l’olio e adattare il cambio. Se cosi non risolvete potrebbe essere necessario riprogrammare la centralina. Se niente aiuta ,allora si dovrà cambiare cari elementi meccanici e elettronici. Attenzione a fare la sostituzione dell’olio in un centro specializzato che lo sappia fare bene.

Se si sentono colpi in accelerazione con la marcia inserita , molto probabilmente è da cambiare solo il blocco del convertitore di coppia. Se invece i colpi si sentono durante i cambi di marcia , allora la situazione è più grave.

Dopo circa 150.000 km potrebbe cominciare a perdere olio il carter del cambio automatico. Un nuovo carter costerà più di 300 euro.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul cambio automatico ZF 6HP [19/21/26/28/32].

Cambio automatico ZF 8HP

Il cambio automatico ZF 8HP si montava sulle BMW X5 E70 dopo il restyling. Questo cambio è stato trattato nel dettaglio negli articoli di BMW X3 F25  e BMW Serie 5 F10 che consiglio di leggere per avere più informazioni. La sua durata e affidabilità dipendono molto dallo stile di guida. Rispetto alla 6HP risulta meno capriccioso, ma la durata generale è diminuita ulteriormente.

La meccatronica non ama i surriscaldamenti e l’olio sporco e in alcuni casi può cedere. Verso i 120 – 150.000 km potrebbe essere necessario sostituire le frizioni di blocco del convertitore di coppia se si ha una guida aggressiva. Le marce planetarie soffrono le partenze aggressive.

E’ bene sostituire l’olio su questi cambi almeno ogni 60.000 km. Senza cambiare olio arrivano senza gravi problemi a circa 180 – 200.000 km, ma poi si dovrà investire molto. Oltre alla frequente sostituzione dell’olio, aiuta ad allungare la vita del cambio anche la diminuzione della temperatura di funzionamento.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul cambio automatico ZF 8HP [23/45/50/51/55/65/70/75/76/90/95].

Per allungare la vita del cambio automatico vedi come trattare correttamente il cambio automatico.

Trasmissione

Sulle BMW X5 E70 i cui proprietari amano la guida aggressiva verso i 100.000 km si potrebbe rompere il servomotore della scatola di trasmissione. Una nuova scatola costa più di 2000 euro , un servomotore più di 600 euro. Sempre allo stesso chilometraggio potrebbe rompersi anche il riduttore posteriore. Un nuovo riduttore costerà più di 1500 euro.

Non è immortale il motoriduttore che aggancia l’asse anteriore. Gli alberi cardanici sono longevi , ma hanno bisogno di controllo e attenzione.

Sospensioni e freni

Le sospensioni della BMW X5 E70 sono considerate più longeve di quelle del suo predecessore.

E’ difficile trovare un esemplare con sospensioni semplici. Quasi sempre ci sono le sospensioni adattive con ammortizzatori controllati elettronicamente e sospensioni pneumatiche posteriori. E’ grazie a questo tipo di sospensioni che il grosso SUV di 2 tonnellate si regge sulla strada come una berlina sportiva. Sfortunatamente si perde in affidabilità ( specialmente per quanto riguarda gli elementi elettronici ) e i prezzi di mantenimento si alzano. Sul mercato dell’usato si possono trovare BMW X5 E70 con sospensioni modificate per risparmiare ( si montano pezzi non originali oppure si montano sospensioni semplici su una delle assi) . A causa del risparmio si perdono le sensazioni originali del SUV.

Primo o poi i grandi cerchioni portano alla morte degli ammortizzatori e delle leve. Niente di tutto questo costa poco. Oltre al grande prezzo dei pezzi di ricambio bisognerà anche trovare un’officina specializzata. A causa della complessità delle sospensioni non tutti i meccanici potranno effettuare i lavori. Le leve saranno da cambiare circa dopo i 150.000 km.

Come abbiamo già detto , sulla BMW X5 E70 si potevano montare le sospensioni posteriori pneumatiche . I cuscini pneumatici sopravvivono per circa 120.000 km. Un nuovo cuscino pneumatico potrebbe costare più di 150 euro.

I cuscinetti a sfera saranno da cambiare circa a 90 – 100.000 km.

Sulle versioni potenti spesso si rompono i semiassi anteriori. Fortunatamente si possono comprare pezzi di produttori alternativi e risparmiare sui grandi prezzi di quelli originali.

Le sospensioni posteriori non daranno problemi prima dei 150.000 km.

Anche lo sterzo può essere di due tipi : semplice e adattivo. Quello semplice non presenta particolari problemi. Dopo molti chilometri potrebbero sentirsi dei leggeri rumori , le perdite e i problemi di elettronica sono rari.

Più complicata la situazione con lo sterzo adattivo. La cremagliera è molto cara , può cedere il servosterzo e sensori vari e la vita generale è più corta rispetto allo sterzo semplice. Molti dei problemi si riescono a risolvere con aggiornamenti e riprogrammazione della centralina . E’ importante andare in un’officina specializzata subito dopo aver incontrato anche il minimo problema . In questo modo si evita di peggiorare e dover pagare somme esagerate.

Il grande peso della BMW X5 E70 fa consumare molto rapidamente i freni. Circa ogni 30.000 km bisogna cambiare le pastiglie e queste non costano poco. Circa ogni 60 – 80.000 km ci saranno da cambiare anche i dischi dei freni. Il sistema frenante è molto efficiente ed è anche abbastanza affidabile. Particolari problemi con tubi del liquido , pinze o ABS non si incontrano.

 

Elettrica ed elettronica

Ci sono problemi con la centralina del freno a mano. Questo si potrebbe bloccare e impedire l’utilizzo dell’automobile. Nelle officine officiali chiederanno più di 900 euro per la sostituzione. Fortunatamente si può trovare un pezzo usato o riparare il proprio pezzo difettoso a prezzi inferiori.

Sono capitati casi di cortocircuiti al riscaldamento del sedile del conducente che bruciavano il materiale di copertura del sedile.

Anche il climatizzatore potrebbe avere un comportamento strano. Si risolve scollegando per poco tempo la batteria. A causa del cedimento delle guarnizioni potrebbe finire l’acqua sulle falde che regolano la direzione dell’aria e quindi quest’ultime smettono di funzionare correttamente. Si risolve pulendo i contatti ossidati. Le ventole del climatizzatore non sono eterne. Già dopo 5 anni di vita possono smettere di funzionare.

Capitano casi in cui la macchina rimane con la batteria completamente scarica. Questo succede a causa della complicata elettronica che potrebbe avere delle fughe di corrente in qualche punto. A causa del grande consumo di corrente , la batteria è sempre sotto stress e di conseguenza , generalmente non riesce a vivere più di 5 anni ( anche 2 – 3 nei casi peggiori ) . Grande parte dei problemi dell’elettronica di una BMW X5 E70 sono legati allo stato della batteria.  Se la batteria è in cattivo stato e non riesce ad offrire tutta l’energia richiesta , l’elettronica comincia a fare scherzi.

Se la batteria si scarica completamente , si potrebbero avere problemi con la centralina FRM ( questa controlla tutta l’illuminazione della macchina ) . Spesso si riesce a riparare , ma in alcuni casi deve essere sostituita.

Ci sono ovviamente problemi con sensori e cavi vari . Tra i sensori meno longevi possiamo citare quelli di parcheggio . I cavi più a rischio quelli sotto al cofano degli esemplari con motori a benzina che hanno temperature di funzionamento molto alte.

UTILE !  Per accendere la macchina con batteria scarica si può utilizzare un Avviatoare d'emergenza. Può essere utile anche nell'utilizzo quotidiano ( magari quando si dimenticano le luci accese e si scarica la batteria o nei periodi freddi in cui la batteria perde efficienza) per accendere velocemente la macchina. Oltretutto si possono utilizzare come grandi powerbank che possono ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili in viaggio e fanno anche da torcia. Ecco quelli che consigliamo :

Altro

La qualità degli elementi esterni è abbastanza buona. Si utilizzano componenti costosi. Questo è molto piacevole , però in caso di incidente si dovranno spendere molti soldi per ricomprare i pezzi danneggiati. La vernice e la carrozzeria hanno una buona resistenza nel tempo e non soffrono di corrosione .

Altro potenziale problema è l’intasamento dei canali di passaggio dell’acqua ( specialmente sotto al parabrezza). Se il canale è intasato e l’acqua si accumula , si rischia di inondare alcune centraline situate dalla parte destra.

Con il tempo possono diventare rumorose le serrature delle portiere e poi possono addirittura smettere di funzionare.

Nei fari posteriori penetra umidità a causa della perdita di impermeabilità. L’umidità porta all’ossidazione e di conseguenza la relativa elettronica comincia a presentare problemi. Questo problema si verifica maggiormente sugli esemplari pre-restyling. Un nuovo fanale posteriore originale potrebbe costare più di 200 euro. Anche i fanali anteriori non sono perfetti. Si potrebbero crepare facendo entrare umidità. Quest’ultima va a rovinare le unità di accensione. Con il tempo si rovina anche il riflettore del fanale e quindi la potenza di illuminazione diminuisce.

Il canale per il trasporto di liquido al tergicristallo posteriore  , si può rompere . Generalmente questo si nota con una minore pressione dell’acqua in uscita e in alcuni casi con una pozzanghera sotto i piedi. Queste perdite vanno a contatto con l’impianto elettrico e possono provocare gravi danni.

Capitano problemi con il funzionamento dei tergicristalli anteriori. Questi hanno il motorino e il riduttore deboli e con il tempo cedono.

Approfondimento motori

I motori a benzina sono :

  • X5 30si [3.0l] (N52B30) – potenza : 272 cv ; velocità max : 210 km/h ; accelerazione : 8.1 s ; consumo : 10.2 l /100 km
  • xDrive 30i [3.0l] (N52B30) – potenza : 272 cv ; velocità max : 225 km/h ; accelerazione : 8.1 s ; consumo : 10.2 l /100 km
  • xDrive 35i [3.0l] (N55B30) – potenza : 306 cv ; velocità max : 235 km/h ; accelerazione : 6.8 s ; consumo : 10.1 l /100 km
  • X5 4.8i [4.8l] (N62B48) – potenza : 355 cv ; velocità max : 240 km/h ; accelerazione : 6.5 s ; consumo : 12.0 l /100 km
  • xDrive 48i [4.8l] (N62B48) – potenza : 355 cv ; velocità max : 240 km/h ; accelerazione : 6.5 s ; consumo : 12.0 l /100 km
  • xDrive 50i [4.4l] (N63B44) – potenza : 408 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.5 s ; consumo : 12.5 l /100 km
  • X5 M [4.4l] (S63B44A) – potenza : 555 cv ; velocità max : 240 km/h ; accelerazione : 4.7 s ; consumo : 13.9 l /100 km

I motori diesel sono :

  • X5 3.0d [3.0l] (M57D30TÜ2) – potenza : 235 cv ; velocità max : 210 km/h ; accelerazione : 8.1 s ; consumo : 8.1 l /100 km
  • xDrive 30d [3.0l] (M57D30TÜ2) – potenza : 235 cv ; velocità max : 216 km/h ; accelerazione : 8.1 s ; consumo : 8.1 l /100 km
  • xDrive 30d [3.0l] (N57D30OL) – potenza : 245 cv ; velocità max : 222 km/h ; accelerazione : 7.6 s ; consumo : 7.4 l /100 km
  • X5 3.0sd [3.0l] (M57D30TÜ2) – potenza : 286 cv ; velocità max : 235 km/h ; accelerazione : 7.0 s ; consumo : 8.3 l /100 km
  • xDrive 35d [3.0l] (M57D30TÜ2) – potenza : 286 cv ; velocità max : 235 km/h ; accelerazione : 7.0 s ; consumo : 8.3 l /100 km
  • xDrive 40d [3.0l] (N57D30TOP) – potenza : 306 cv ; velocità max : 236 km/h ; accelerazione : 6.6 s ; consumo : 7.5 l /100 km
  • X5 M50D [3.0l] (N57S) – potenza : 381 cv ; velocità max : 250 km/h ; accelerazione : 5.4 s ; consumo : 7.5 l /100 km

bmw x5 e70 xdrive m eletta futura hamman offroad professional 30d 30i 35i 35d 40i 40d 50i 50d X5M M50D fuoristrada suv 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 restyling facelift anno problemi usato usata comprare difetti affidabilità acquisto carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore diesel benzina gas gpl metano gasolio consumi bluetec testata guarnizione pompa olio iniettori interni plancia volante radio multimedia sedili spazio bagagliaio prezzi riparazioni scatola sterzo sospensioni elettrica elettronica cambio manuale automatico distribuzione frizione filtro dpf fap olio freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina climatizzatore condizionatore compressore accessori optional xeno bagagliaio lampadine centralina radiatore pastiglie chiusura centralizzata alternatore allestimenti chilometri navigatore hatchback dati tecnici ricambi grigia gomme griglia impianto audio recensione tergicristalli serbatoio cilindrata peso velocita massima accelerazione potenza cv kw impianto refrigerante lubrificante

Motori diesel

Prima del restyling si montava l’affidabilissimo motore 3.0 l diesel della serie M57 e dopo il restyling il 3.0 l della serie N57. Anche quest’ultimo è affidabile, ma un po meno del predecessore. Tra i due motori ci sono alcune importanti differenze.

Motore diesel 3.0 l M57D30

Il motore diesel a 6 cilindri 3.0 l M57D30 è molto diffuso ed interessante. Proprio per questo abbiamo scritto un articolo separato che consigliamo caldamente di leggere: approfondimento sul motore BMW 3.0 l M57D30.

Qui invece vediamo un riassunto.

Sui motori della serie M57 ci possono essere perdite dalle guarnizioni del collettore di aspirazione dopo i 100 – 120.000 km. Ci sono casi anche di rottura delle alette nel collettore di aspirazione. Le perdite possono provocare danni alla centralina delle candele di preriscaldamento. Altro problema sono le possibili crepe sul collettore di scarico in acciaio. Su questi motori capita di trovare il raffreddatore della valvola EGR bruciato.

I problemi con i collettori di scarico si verificano generalmente dopo i 200.000 km.  Per la riparazione del collettore di scarico sono necessari minimo 400 euro e per quello di aspirazione tra i 500 e i 600 euro. Il problema si incontra più spesso sugli esemplari dei primi anni di produzione. Si consiglia di montare un collettore in ghisa.

turbocompressori vivono per almeno 150 – 200.000 km. La puleggia dura circa 100 – 150.000 km. 

Il termostato e la pompa acqua non dovrebbero dare problemi prima dei 120 – 150.000 km. Una nuova pompa costa più di 200 euro. Circa allo stesso chilometraggio potrebbe cedere anche il radiatore e anche lui costa più di 200 euro.

Con i motori diesel arrivati a grandi chilometraggi si incontrano problemi con gli iniettori ( specialmente sulle versioni più moderne con iniettori piezoelettrici), con i filtri antiparticolato e suoi sensori e la valvola EGR.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l M57.

Motore 3.0 l N57

Il motore diesel a 6 cilindri 3.0 l N57 può essere definito eccezionale. Oltre ad essere abbastanza affidabile, ha dei bassi consumi e riesce ad offrire grandi prestazioni. Oltre alla versione semplice Monoturbo (una turbina), ci sono versioni Biturbo (due turbine) e Triturbo (tre turbine). Ci sono tante informazioni importanti da sapere su questo motore ed è per questo che abbiamo dedicato un articolo separato che consigliamo caldamente di leggere: approfondimento sul motore 3.0 l N57D30.

Qui invece vediamo un riassunto.

Sui motori diesel da 3.0 l N57 , dopo i 150 – 200.000 km ci possono essere problemi con la valvola a farfalla ( a causa di alcuni elementi in plastica che si usurano ) e con la puleggia dell’albero motore ( costa più di 300 euro ). Verso i 250.000 km potrebbe cedere la pompa ad altra pressione che costa più di 1000 euro. Anche gli iniettori piezoelettrici non sono immortali. Quando cedono si scopre che sono difficilmente riparabili e costano tanto nuovi.

Con l’impianto di iniezione è meglio non scherzare. Una pompa ad alta pressione in cattivo stato può produrre trucioli metallici che si diffondono per l’impianto, vanno a rovinare gli iniettori e altri componenti. I costi finali saranno grandi: circa 1200 euro per una nuova pompa ad alta pressione, pulire tutto l’impianto di iniezione e cambiare gli iniettori. Tutto insieme potrebbe avere un costo che supera i 5000 euro. Meglio intervenire in anticipo e risolvere con costi molto più piccoli.

Per minimizzare il rischio di avere problemi con l’impianto di iniezione, bisogna usare gasolio di alta qualità e cambiare il filtro gasolio ad ogni tagliando.

Dopo 200 – 250.000 km bisogna sostituire le catene di distribuzione che generalmente a questi chilometraggi si allungano . La catena è posizionata nella parte posteriore del motore e per cambiarla è necessario estrarre il motore ( anche se alcuni meccanici riescono a cambiarla senza l’estrazione ). Sulle versioni biturbo capitano rari casi in cui la catena si rompe senza particolari preavvisi.

Le turbine dei diesel sono longeve. Potrebbero però capitare dei malfunzionamenti a causa dei trasduttori vuoto o a causa dei tubi a vuoto.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N57.

Problemi comuni motori diesel

Il filtro antiparticolato non dovrebbe dare problemi prima dei 120.000 km . Per sostituirlo con uno nuovo originale in un’officina certificata dovrete pagare più di 1500 – 2000 euro. Generalmente i problemi con il FAP si verificano maggiormente sulle auto utilizzate prevalentemente in città. Anche i problemi con la valvola EGR sono inevitabili.

Sul diesel bisogna mettere in modo particolare anche il filtro dell’aria. Alcuni meccanici non lo sanno mettere nel modo giusto e quindi il filtro si rovina facendo passare l’aria sporca. Questo diminuirà molto la vitalità del motore.

Se in inverno il diesel fa fatica a partire quasi sempre è colpa della batteria. Più raramente è colpa delle candele di preriscaldamento.

Si possono utilizzare vari preparati ed additivi per pulire EGR , FAP e impianto di iniezione. Sarebbe bene utilizzarli ogni tanto anche prima che si abbiano problemi , appunto per evitare di averli. Alcune volte aiutano anche quando già ci sono i problemi . Eccone alcuni buoni appunto per filtro antiparticolato , valvola EGR ed impianto di iniezione (pulizia e lubrificazione):
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all'indirizzo autoesperienza@gmail.com

 

Motori benzina

Sulla BMW X5 E70 si montavano sia motori a benzina aspirati che con turbina. Dopo il restyling i motori aspirati a benzina sono stati sostituiti con motori turbo-benzina.

Motore 3.0 l N52B30

Il motore a benzina più semplice e debole è il 3.0 l aspirato della serie N52. E’ un motore diffuso su cui c’è una grande quantità di informazioni. Per questo gli abbiamo dedicato un articolo separato che consiglio di leggere:  approfondimento sul motore 3.0 l N52B30.

Qui invece vediamo un riassunto.

I motori della serie N52B30 , nonostante il grande numero di problemi, possono essere definiti i più affidabili tra quelli a benzina montati sulla BMW X5 E70. Abbiamo parlato di questo motore anche negli articoli di BMW Serie 7 F01, BMW Serie 5 E60 e BMW Serie 3 E90.

I principali problemi di questi motori sono : la grande temperatura di funzionamento , i grandi intervalli di sostituzione dell’olio e la scarsa qualità dell’olio originale. A causa di questi , il motore comincia a consumare olio e dentro si accumula sporcizia. I problemi del consumo d’olio si possono risolvere abbassando la temperatura di funzionamento del motore e usando un’olio migliore.

La particolarità dei motori 3 litri benzina N52 è il battito dei compensatori idraulici a motore freddo o dopo tratti brevi quando il motore non fa in tempo a scaldarsi. Nelle officine BMW solitamente sostituiscono la testata del blocco cilindri per risolvere , ma c’è anche un metodo più economico. Per risparmiare si può sostituire solo i compensatori idraulici. In entrambi i casi prima o poi il problema ritorna.

Lo stesso 3 litri benzina aspirato N52 necessita con il tempo la sostituzione della valvola di ventilazione del basamento. La causa è la sporcizia che fa bloccare i canali . Lo stesso problema era presente anche sul predecessore BMW X5 E53 . La situazione è migliorata ,ma il problema non è scomparso completamente. Questo difetto si fa notare solitamente dopo i 60.000 km. Su questo motore si possono avere anche problemi con il sistema di distribuzione dei gas VANOS a chilometraggi superiori a 110.000 – 120.000 km . Quando le valvole di questo sistema si bloccano , il motore si spegne subito dopo averlo acceso , aumenta il consumo di carburante e spesso anche quello di olio. La riparazione potrebbe avere un costo che supera i 300 euro. Anche il Valvetronic darà problemi prima o poi.

La catena di distribuzione sul N52 è abbastanza imprevedibile e può necessitare la sostituzione tra i 120.000 km e i 250.000 km. Dipende molto dallo stile di guida e dagli intervalli tra i tagliandi.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N52.

Motore 3.0 l N55

Il motore 3.0 l N55 è potente, piacevole, diffuso ed interessante. E’ un motore abbastanza tecnologico sul quale abbiamo tante informazioni. Proprio per questo gli abbiamo dedicato un articolo separato di approfondimento che consiglio caldamente di leggere: approfondimento sul motore 3.0 l N55B30.

Qui invece vediamo un riassunto.

Sulle versioni 35i si montava il motore della serie N55 .Potrebbero esserci problemi con la centralina del motore. Una nuova centralina potrebbe avere un costo che supera i 2000 euro. I motori della serie N55 hanno gli stessi problemi dei motori N52 ai quali si aggiungono quelli legati all’iniezione diretta e alla turbina. In realtà la temperatura di funzionamento è leggermente più bassa già di base e grazie a questo tende meno ad accumulare sporcizia all’interno. Qui però c’è una pompa elettrica e per abbassare ulteriormente la temperatura non basterà cambiare il termostato , ma è necessario intervenire anche sulla centralina. Inoltre la pompa elettrica è meno affidabile di quella classica.

Sono particolarmente sensibili gli iniettori. Questi possono perdere e in alcuni casi le conseguenze possono essere gravi. La turbina dura più di 100 – 150.000 km. Sulle auto rimappate o con problemi di lubrificazione le turbine vivono massimo 35 – 40.000 km.   Abbiamo parlato di questi motori anche negli articoli : BMW Serie 3 E90 , BMW Serie 7 F01 e BMW Serie 3 F30 .C’è da dire però che i motori turbobenzina N55 sono migliorati rispetto ai turbobenzina N54 che sono più complessi ( dal punto di vista delle turbine ) e di conseguenza potenzialmente meno affidabili sotto certi punti di vista. I motori N54 erano montati su più auto BMW tra cui il fratello BMW X6 E71.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N55.

Motore 4.8 l N62B48

Uno tra i motori più affidabili è il 4.8 benzina aspirato N62B48. Non è molto diffuso e il suo più famoso problema è l’aumento del consumo di olio dopo i 100.000 km a causa delle guarnizioni stelo valvola usurate. Verso questo chilometraggio solitamente si usura anche la guarnizione dell’albero a gomiti. Anche questo motore ha delle temperature di funzionamento molto alte. E di conseguenza si hanno gli stessi problemi già citati sul 3.0 l N52. La catena di distribuzione dura circa 100.000 km. Per risolvere il problema dei consumi d’olio , bisogna diminuire le temperature di funzionamento e usare un’olio migliore.

 

Motore 4.4 l N63B44

La versione 50i  N63B44 a causa delle due turbine e del loro posizionamento strano soffre di forti temperature di funzionamento. A causa di questo , su alcuni esemplari il consumo di olio di 1-2 litri ogni 1000 km diventa una cosa normale già dopo circa 50 – 60.000 km. Anche le turbine stesse durano relativamente poco (su BMW X5M capitava di cambiarle già durante il periodo di garanzia). Sul motore simile montato sulla versione sportiva BMW X5M E70 invece sono meno critici i problemi della temperatura grazie all’impianto di raffreddamento più potente. Generalmente ci sono problemi anche con i cavi sotto al cofano , con paraolio e guarnizioni varie. Gli elementi in plastica si rovinano molto velocemente a causa delle grandi temperature.

Non sono molto longevi anche iniettori e catena distribuzione. Ci sono stati dei richiami per cambiare gli iniettori difettosi iniziali .  Bisogna vedere se l’auto che vi interessa ha partecipato al richiamo.

Le catene di distribuzione sono relativamente fragili e si possono rompere o slittare. Può fare scherzi anche la pompa ad alta pressione che perde pressione o semplicemente ha un funzionamento irregolare.  La durata generale di questi motori non è grandissima e non aiuta nemmeno l’abbassamento della temperatura di funzionamento. Il termostato fa fatica a fare il suo lavoro a causa della costruzione particolare del motore.

Ci sono anche problemi comuni a tutti i motori.  Verso i 60 – 100.000 km potrebbe cominciare a perdere liquido il radiatore. Verso i 120.000 km probabilmente ci sarà da cambiare la pompa dell’impianto refrigerante. Nell’officina officiale chiederanno più di 600 euro per cambiarla.

Le BMW X5 E70 soffrono spesso di perdite dal carter. Spesso la causa è la troppa forza esercitata quando si avvita il bullone di scarico. L’officina officiale BMW chiederà più di 500 euro per un pezzo nuovo e più di 300 euro per il lavoro.

Conclusioni

articoli di approfondimento su diversi argomenti di tematica automobilistica

BMW X5 E70 è un’auto che potrebbe darvi moltissime soddisfazioni se siete un fan dei SUV. E’ un’auto di ottima qualità e grande confort. Molto simile a questa macchina è anche il suo fratello quasi gemello BMW X6 E71.

La scelta migliore sarà un’auto con motore diesel nelle versioni più deboli.

Prima di un eventuale acquisto o anche semplicemente nell'utilizzo quotidiano è utile controllare se non ci sono problemi o errori . Per vedere tutti gli errori e problemi segnalati nelle varie centraline , potete utilizzare un semplice dispositivo di diagnostica. Eccone alcuni buoni:

Potete valutare anche i concorrenti : Mercedes-Benz ML W164 , Audi Q7  ( anche se più grande) , Volkswagen Touareg 2 , Range Rover Sport , Land Rover Discovery III , Land Rover Discovery IV , Range Rover III , Volvo XC90 , Nissan Murano II e altre auto simili .

La cosa più importante è trovare un esemplare in buono stato generale e per fare questo consiglio di leggere la nostra dettagliata guida : vedi come scegliere una buona auto usata

Potrebbe interessarti anche :

10 commenti in “BMW X5 E70 (2006-2013) tutti i problemi e le informazioni”

  1. nei casi in cui gli iniettori eseguono un maschiatura e terminano il lavoro,e in sei voglio sapere dove il difetto e maccanico o elettrico per bmw x5 con diesel

  2. bmwx5 un disastro di elettronica (abituato a macchine affidabili quali mercedes 500 cl e ancor prima 300 sl) bmw fu e non sarà mai più

  3. Pingback:Migliori accessori per BMW X5 E70 (confort,multimedia,estetica,ricambi e altro ) - Auto Esperienza

  4. Pingback:BMW X6 E71 (2008-2014) tutti i problemi e le informazioni - Auto Esperienza

  5. Salve sto avendo dei problemi con la mia bmw x5 35ds del 2009
    Il problema è questo a volte mentre guido
    Mi si accende la spia nel cruscotto (P) in giallo come se ci fosse il freno a mano ma la macchina continua a camminare senza alcun problema…….
    E invece altre volte capita che le spie accese siano diverse assieme alla solita (P) si accende pure quella delle gomme che non hanno la giusta aria dentro, volevo sapere se qualcuno di voi sia mai successo una cosa del genere e come poter risolvere grazie

  6. Salve ho una BMW X5 x drive del 2009, abbiamo sostituito il joystick del cambio automatico, ora ci segnala poca pressione al cambio, olio è a posto, che cosa può essere successo??

  7. Buongiorno, sono indeciso se comprare una Range Rover Sport oppure un X5, ma ho letto tutti i Vs preziosi commenti e poi su un altro forum i pregi e i difetti della Rss.
    Vi confesso che dopo tutto ciò che ho letto sto rinunciando sia a l’una e a l’altra.
    Tutti questi difetti per macchine di questo segmento resto sbalordito da tutti i difetti che vengono segnalati.
    Forse mi manca di valutare la Mercedes o Audi.
    Buona domenica

    1. Buongiorno,

      Qualsiasi auto di questo livello è complessa, con utilizzo di tecnologie moderne e un sacco di elettronica. Quindi un’auto di brand premiale non sarà economica nel mantenimento. L’importante è trovare un esemplare in buono stato che non presenterà difetti fatali. Tutti i difetti segnalati per qualsiasi modello non sono obbligatori, ma sono possibili. Generalmente non capitano tutti sulla stessa macchina. Bisogna sapere cosa può capitare e controllare se non sono presenti. Selezionando la giusta versione, con il giusto motore, con il giusto cambio, facendo una buona diagnostica dell’elettronica e delle sospensioni prima dell’acquisto, si avranno solo soddisfazioni. Per fare tutto questo bisogna seguire i consigli che indichiamo nei nostri articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *