Audi A4 (B7 2004-2008) tutti i problemi e le informazioni

Audi A4 B7 è stata prodotta negli anni 2004-2008 e rappresenta un profondo aggiornamento della versione precedente Audi A4 B6 , ma alla fine sono molto simili e quindi consigliamo caldamente anche la lettura dell’articolo sulla versione precedente. Rispetto alla generazione precedente è cambiata esteticamente pur rimanendo molto simile sul piano meccanico , ma è stata migliorata molto sul piano dell’elettronica.  Ne riparleremo più nel dettaglio più avanti.

Audi A4 B7 si può considerare la terza generazione della serie A4. Nel 2008 è stata sostituita dalla Audi A4 B8.

audi a4 b7 problemi usata grigia daanti anteriore luci fari xeno cerchioni berlina facelift restyling avant problemi usata comprare difetti 2.0 tdi dietro nera berlina problemi informazioni scheda tecnica dimensioni informazioni 2004-2010 iii interni plancia radio controllo clima sedili volante quadro strumenti 5 porte blue tecnica meccanica blue restyling red rossa grigia silver usato usata comprare acquisto problemi difetti motore diesel benzina gpl metano cambio automatico manuale automatico frizione distribuzione cerchi cerchioni interni pancia multimedia schermo radio musica volante sedili bracciolo alzacristalli specchietti lunotto vetri pomello interni spazio consumi bagagliaio comodità affidabilità tsi tfsi avamt s line automatico cambio s tronic multitronic manuale 2.0 tdi tfsi tsi fsi sospensioni elettronica

 

Indice

Impressioni

Audi A4 B7 è certamente un buon esemplare di auto premiale tedesca . La qualità generale fa una buonissima impressione. I materiali e l’assemblaggio della carrozzeria sono di alto livello , la vernice è buona e resistente. Anche la resistenza generale alla corrosione è buona.

La Audi A4 B7 è uscita sul mercato in un periodo di forte avanzamento sul piano delle tecnologie intelligenti. In questo periodo , le tecnologie nuove già dopo un paio d’anni invecchiavano. A causa di questi fattori , quando è arrivato il momento di modernizzare l’Audi A4 , hanno deciso di fare un restyling molto profondo che in termini di  sforzi era quasi pari alla creazione di una nuova generazione partendo da zero.

Come abbiamo già detto , oltre ad un profondo aggiornamento e modernizzazione sul piano dell’elettronica e dei sistemi digitali , ci sono stati anche piccole modernizzazioni sul piano dei motori , sospensioni e trasmissione . Quest’ultimi non sono stati radicali e addirittura all’inizio della produzione della Audi A4 B7 si montavano elementi uguali alla versione precedente.

Le sospensioni sono complicate , ma sono molto ben regolate. Offrono sia un buon confort e fluidità che un eccezionale controllo e stabilità in curva.  L’Audi è sempre stata considerata una via di mezzo tra BMW  – dura e molto manovrabile e Mercedes – confortevole ma spesso meno manovrabile.

UTILE ! Per avere più piacere e meno stanchezza durante la guida è importante avere un aria pulita e piacevole dentro l’abitacolo. Per ottenere questo è importante avere il filtro abitacolo pulito , uno ionizzatore e un buon profumo. Eccone alcuni che consigliamo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se vi interessa approfondire l’argomento degli ionizzatori potete leggere il nostro articolo a riguardo

Se volete aggiungere ancora più confort e più modernizzazione potete leggere la seguente guida :

vedi come rendere la macchina più comoda , piacevole , moderna e pratica

La macchina esteticamente è abbastanza bella , specialmente nelle versioni più accessoriate. Però si può sempre migliorare e personalizzare. Un buon metodo è cambiare i cerchioni e per questo abbiamo un articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sui cerchioni

audi a4 b7 mk3 long recaro performance bose premium competition prima serie generazione modello vecchio nuovo new quanto costa quanto consuma come va consumi reali germania stronic multitronic tiptronic avant station wagon sline abt asi dtm epc gran turismo hatchback suv off road fuoristrada berlina liftback sportback lusso exclusive gt laser mmi olx fine produzione tech edition haldex luxury dynamic active advanced plus business distinctive limited edition daytona design sports trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 disabili percorrenza autonomia allestimento coupe lifting monovolume duevolumi trevolumi cilindrata motorizzazioni fsi tsi tfsi tdi ultra clean 2.5 2.7 4.2 2500 2700 4200 v6 v8 awd fwd etron gtron htron quattro del 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 restyling facelift anno model year problemi valutazione valore usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo bi- fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec usb sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche idrauliche adattive configuratore blocco differenziale scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio blocco idraulico convertitore di coppia meccatronica distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina turbocompressore errore chiave climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale hi tech recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum immagini foto dimensioni misure larghezza lunghezza altezza da terra passo lungo corto

All’interno i materiali sono piacevoli e resistenti . Si sente la qualità tedesca e la comodità del posizionamento di tutti gli elementi che desideriamo. Di conseguenza l’ergonomia è ad altissimo livello.

L’insonorizzazione è buona e l’impianto audio sono di buona qualità. Attenzione a non prendere gli esemplari con impianto audio Chorus che ha gli altoparlanti solo davanti. State attenti anche alle autoradio aftermarket installate . Se non sono state installate bene potrebbe funzionare molto male l’intero impianto a causa della sua costruzione più complicata del solito.

Non su tutte le Audi A4 B7 c’è il bluetooth. Quest’ultimo è quasi indispensabile al giorno d’oggi. Potete aggiungerlo facilmente a qualsiasi auto con semplici accessori. Eccone alcuni buoni :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se volete approfondire l’argomento su accessori multimediali utili leggi il nostro articolo dedicato

Lo spazio è sufficiente sia per quelli davanti che quelli dietro e il conducente facilmente troverà una postazione comoda di guida.

In generale gli interni e in generale il livello di confort è rimasto prevalentemente invariato rispetto alla generazione precedente Audi A4 B6 di cui consigliamo caldamente leggere l’articolo.

Nel test di sicurezza EuroNCAP , l’ Audi A4 B7 ha ottenuto 5 stelle su 5 . La sicurezza in caso di incidente è abbastanza buona , ma per diminuire il rischio è bene avere dei buoni pneumatici. I pneumatici sono quasi la cosa più importante per la sicurezza in viaggio. Consiglio di leggere l’articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sulle gomme e pneumatici

Affidabilità

Cambio e trasmissione

Sulle Audi A4 B7 si possono trovare i cambi manuali a 5 e 6 marce , il variatore Multitronic e il cambio automatico classico Tiptronic a 6 marce. Quest’ultimo però solo sulle versioni con trazione integrale. Per evitare la confusione ,  vedi le differenze tra i vari tipi di cambio.

I cambi manuali sono quasi indistruttibili . Molti proprietari lamentano un indurimento della prima e seconda marcia dopo circa 140.000 km , ma questo solitamente si risolve facilmente cambiando l’olio del cambio. Dopo circa 200.000 km potrebbe essere necessario cambiare il meccanismo della leva del cambio e i sincronizzatori .La frizione solitamente non fa fatica ad arrivare a 150.000 – 160.000 km. Ovviamente la durata della frizione e del volano dipendono molto dal modo di utilizzare la macchina.

Per allungare la vita del cambio manuale , della frizione e del volano , vedi come trattare correttamente il cambio manuale

Il variatore Multitronic non è molto longevo. Potrebbe cominciare a dare gravi problemi già a 120.000 km a causa dell’unità di controllo del cambio. In questo caso il cambio va in modalità avaria e sul computer di bordo lampeggia la linea PRNDS delle modalità del cambio. Generalmente dovrebbero bastare 400-500 euro per risolvere il problema. La catena del variatore deve essere cambiata ogni 100 – 150.000 km.

Le Audi A4 B7 con il variatore Multitronic non devono essere trainate perché il cambio non ne è predisposto e si rovina. Inoltre il variatore non ama la guida aggressiva e i grandi sforzi. Meglio sostituire l’olio nel cambio almeno ogni 40 – 50.000 km. Se si ha una guida tranquilla , se l’olio verrà sostituito spesso e la catena verrà cambiata nel momento giusto , il Multitronic riesce ad arrivare anche a 300.000 km senza grossi problemi.


UTILE !  Al giorno d’oggi si utilizza sempre di più il cellulare in macchina. Si utilizza come navigatore o per ascoltare la musica. Ha bisogno di supporto e anche di essere ricaricato. Ecco i migliori accessori per un comodo utilizzo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se volete approfondire l’argomento dei migliori accessori per dispositivi portatili in auto , consigliamo la nostra guida dedicata 


Il cambio automatico classico Tiptronic ( ZF 6HP19 ) a causa di un iniziale progettazione sbagliata si consuma prima del previsto. I problemi possono cominciare già dopo 80.000 – 120.000 km . I sintomi sono i colpi durante i cambi di marcia in accelerazione. Il motivo dei problemi è il convertitore di coppia . Uno nuovo costerà circa 800 euro e il lavoro per cambiarlo più di 200-300 euro . Si può anche risparmiare riparando il vecchio convertitore di coppia , ma dopo pochi chilometri si romperà di nuovo.

Cercando di risolvere i problemi iniziali del cambio automatico classico sono stati cambiati gli algoritmi di funzionamento e anche i liquidi interni. Il liquido ottimale è stato introdotto dal marzo del 2008 ed è di colore verde. Prima del liquido verde si usavano prima una giallo e poi uno blu . Quando scegliete una Audi A4 B7 con cambio automatico classico Tiptronic state attenti che il software sia stato aggiornato e il liquido all’interno sia quello verde. Per allungare la vita del cambio è bene cambiare l’olio almeno ogni 40 – 45.000 km.

Oltre al convertitore di coppia non sono molto affidabili anche solenoidi , frizioni e blocco idraulico .

Una cosa interessante è che lo stesso cambio ( ZF 6HP19 ) è stato utilizzato anche su alcuni modelli del marchio BMW , ma li si è presentato meglio e più resistente. In gran parte questo è dovuto alla diversa politica di manutenzione : BMW dice che l’olio nel cambio deve essere periodicamente cambiato , Audi invece dice che non deve mai essere cambiato.

vedi come trattare correttamente il cambio automatico classico

La trazione integrale Quattro è abbastanza affidabile e longeva . Molto importante è stare attenti alle perdite di olio e risolvere immediatamente i motivi della perdita. Verso i 200.000 km potrebbe essere necessario sostituire il cuscinetto del supporto cardanico. Insieme al cuscinetto è consigliabile cambiare anche il cardano.  Pezzi + lavoro potrebbero costare più di 700 euro.

I giunti omocinetici non danno problemi prima dei 180 – 200.000 km .

audi a4 b7 interni sospensioni cambio automatico facelift restyling avant problemi usata comprare difetti 2.0 tdi dietro nera berlina problemi informazioni scheda tecnica dimensioni informazioni 2004-2010 iii interni plancia radio controllo clima sedili volante quadro strumenti 5 porte blue tecnica meccanica blue restyling red rossa grigia silver usato usata comprare acquisto problemi difetti motore diesel benzina gpl metano cambio automatico manuale automatico frizione distribuzione cerchi cerchioni interni pancia multimedia schermo radio musica volante sedili bracciolo alzacristalli specchietti lunotto vetri pomello interni spazio consumi bagagliaio comodità affidabilità tsi tfsi multitronic strinic tiptronic elettronica mmi motore tdi 2.0 1.9 tfsi tsi fsi usata problemi difetti

 

Sospensioni

Le sospensioni anteriori della Audi A4 B7 sono a 4 leve e quelle posteriori sono a leve trapezoidali . Le sospensioni non sono proprio sensibili e la macchina può arrivare anche a 200.000 km senza necessita di grandi investimenti ( a patto che le strade percorse siano in buono stato ) . Quando arriva il momento di cambiare le leve si possono spendere anche 700 / 800 euro. Gli stabilizzatori vivono per circa 80.000-120.000 km . Gli ammortizzatori durano generalmente più di 160 – 180.000 km.

Verso i 200.000 km comincia a perdere olio la scatola dello sterzo. La riparazione potrebbe costare più di 400 euro. Oltre alle perdite , lo sterzo potrebbe anche diventare rumoroso.

I freni funzionano bene e sono affidabili. La durata di dischi e pastiglie è media. Alcune volte ci potrebbero esser problemi con l’interruttore dei freni e a causa di questo si accendono insieme le spie ESP e ABS. Si risolve spegnendo e riaccendendo qualche volta il quadro. In caso di problemi come questo , sulle auto con cambio automatico si pere potenza fino alla risoluzione del problema.

Problemi e caratteristiche di sospensioni , sterzo e freni sono rimasti quasi uguali alla versione precedente Audi A4 B6 di cui consiglio leggere l’articolo per avere più informazioni.

Elettronica

I possibili problemi con la chiusura centralizzata sono causati dall’ossidazione dei contatti nella centralina di controllo della serratura della porta conducente oppure a causa della rottura dei cavi nel passaggio tra portiera e carrozzeria .

Con il tempo può dare problemi anche la centralina che controlla i sistemi di comfort  . Nel caso ci siano problemi con quest’ultima non funzioneranno correttamente : chiusura centralizzata , specchietti elettrici , illuminazione interna , alzacristalli elettrici , riscaldamento specchietti e coperchio del serbatoio . I sensori di parcheggio cominciano a smettere di funzionare dopo circa 150.000 km . Sulle chiavi di alcuni esemplari dei primi anni ci possono essere problemi con il riconoscimento quando si premono i pulsanti. Per una nuova chiave originale dovrete spendere circa 150 – 200 euro.

A causa del  complicato impianto elettronico , ci possono essere fughe di corrente ( magari a causa di cavi danneggiati o malfunzionamenti vari ) . In questi casi , anche dopo qualche giorno di inutilizzo , la macchina potrebbe non accendersi più a causa della batteria scarica.


UTILE !  Per accendere la macchina con batteria scarica si può utilizzare un avviatore d’emergenza. Può essere utile anche nell’utilizzo quotidiano ( magari quando si dimenticano le luci accese e si scarica la batteria o nei periodi freddi in cui la batteria perde efficienza) per accendere velocemente la macchina. Oltretutto si possono utilizzare come grandi powerbank che possono ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili in viaggio e fanno anche da torcia. Ecco quelli che consigliamo :

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Verso i 100.000 km le lampadine allo xeno cederanno sugli esemplari che ne sono provvisti. Per una nuova lampadina originale servono più di 130 euro e per una analoga ma di altro marchio spenderete la metà. Se comprate una Audi A4 B7 con luci adattive , state attenti al funzionamento del sistema adattivo . I motorini interni non sono immortali e se la macchina ha fatto strade di montagna o strade in cattivo stato , potrebbe essere necessario investire grosse somme di denaro in riparazione o sostituzione dei fari.

Gli errori di airbag che possono comparire sono spesso causati dal freddo che impedisce il condizionamento corretto dei processori Motorola nell’unità di controllo degli airbag.

Altro

Sulle Audi A4 B7 con tanti chilometri comincia a funzionare male la serratura del vano portaoggetti e smette di funzionare il blocco dello schienale dei sedili posteriori.

Verso i 150.000 km potrebbero smettere di funzionare le falde di controllo del flusso d’aria del climatizzatore. Allo stesso chilometraggio potrebbero comparire problemi con il condizionatore a causa del sensore di pressione del condizionatore. Per riparare tutti serviranno circa 100 euro.

Anche sulla Audi A4 B7 ci sono problemi con il compressore del condizionatore come sulla generazione B6.

Approfondimento motori

I motori a benzina sono :

  • 1.6 – potenza : 102 cv , accelerazione 0-100 : 12.6 s , velocità : 190 km/h , consumo km/l : 12.2
  • 1.8t – potenza : 163 cv , accelerazione 0-100 : 8.6 s , velocità : 228 km/h , consumo km/l : 11.5
  • 1.8t quattro – potenza : 163 cv , accelerazione 0-100 : 8.7 s , velocità : 226 km/h , consumo km/l : 10.3
  • 1.8t multitronic – potenza : 163 cv , accelerazione 0-100 : 8.6 s , velocità : 223 km/h , consumo km/l : 11.5
  • 2.0 – potenza : 131 cv , accelerazione 0-100 : 9.9 s , velocità : 212 km/h , consumo km/l : 11.7
  • 2.0 multitronic – potenza : 131 cv , accelerazione 0-100 : 10.4 s , velocità : 205 km/h , consumo km/l : 12.0
  • 2.0 FSI – potenza : 150 cv , accelerazione 0-100 : 9.6 s , velocità : 218 km/h , consumo km/l : 13.0
  • 2.0 TFSI – potenza : 200 cv , accelerazione 0-100 : 7.3 s , velocità : 241 km/h , consumo km/l : 12.3
  • 2.0 TFSI multitronic – potenza : 200 cv , accelerazione 0-100 : 7.3 s , velocità : 235 km/h , consumo km/l : 11.7
  • 2.0 TFSI quattro– potenza : 200 cv , accelerazione 0-100 : 7.2 s , velocità : 238 km/h , consumo km/l : 10.7
  • 2.0 TFSI quattro tiptronic – potenza : 200 cv , accelerazione 0-100 : 7.7 s , velocità : 235 km/h , consumo km/l : 10.1
  • 3.0 V6 – potenza : 220 cv , accelerazione 0-100 : 6.9 s , velocità : 245 km/h , consumo km/l : 9.9
  • 3.2 V6 FSI multitronic – potenza : 256 cv , accelerazione 0-100 : 6.8 s , velocità : 250 km/h , consumo km/l : 10.0
  • 3.2 V6 FSI quattro – potenza : 256 cv , accelerazione 0-100 : 6.4 s , velocità : 250 km/h , consumo km/l : 8.8
  • 3.2 V6 FSI quattro Tiptronic – potenza : 256 cv , accelerazione 0-100 : 6.9 s , velocità : 250 km/h , consumo km/l : 8.8
  • S4 4.2 V8 quattro – potenza : 344 cv , accelerazione 0-100 : 5.6 s, velocità : 280 km/h , consumo km/l : 7.0
  • RS4 4.2 V8 quattro – potenza : 420 cv , accelerazione 0-100 : 4.8 s, velocità : 300 km/h , consumo km/l : 6.9

I motori diesel sono :

  • 1.9 TDI – potenza : 116 cv , accelerazione 0-100 : 11.2 s , velocità : 201 km/h , consumo km/l : 16.9
  • 2.0 TDI – potenza : 140 cv , accelerazione 0-100 : 9.7 s , velocità : 212 km/h , consumo km/l : 16.6
  • 2.0 TDI multitronic – potenza : 140 cv , accelerazione 0-100 : 9.8 s , velocità : 206 km/h , consumo km/l : 16.5
  • 2.0 TDI quattro – potenza : 140 cv , accelerazione 0-100 : 9.7 s , velocità : 207 km/h , consumo km/l : 14.5
  • 2.0 TDI – potenza : 170 cv , accelerazione 0-100 : 8.6 s , velocità : 228 km/h , consumo km/l : 16.4
  • 2.0 TDI quattro – potenza : 170 cv , accelerazione 0-100 : 8.5 s , velocità : 225 km/h , consumo km/l : 14.4
  • 2.5 V6 TDI – potenza : 163 cv , accelerazione 0-100 : 8.8 s , velocità : 227 km/h , consumo km/l : 13.8
  • 2.5 V6 TDI multitronic – potenza : 163 cv , accelerazione 0-100 : 8.9 s , velocità : 227 km/h , consumo km/l : 13.8
  • 2.7 V6 TDI – potenza : 179 cv , accelerazione 0-100 : 8.4 s , velocità : 230 km/h , consumo km/l : 14.0
  • 2.7 V6 TDI multitronic – potenza : 179 cv , accelerazione 0-100 : 8.5 s , velocità : 230 km/h , consumo km/l : 13.6
  • 3.0 V6 TDI quattro – potenza : 204 cv , accelerazione 0-100 : 7.2 s , velocità : 235 km/h , consumo km/l : 12.7
  • 3.0 V6 TDI quattro – potenza : 233 cv , accelerazione 0-100 : 6.8 s , velocità : 245 km/h , consumo km/l : 12.3
  • 3.0 V6 TDI quattro Tiptronic – potenza : 233 cv , accelerazione 0-100 : 7.0 s , velocità : 245 km/h , consumo km/l : 12.0

audi a4 b7 mk3 long recaro performance bose premium competition prima serie generazione modello vecchio nuovo new quanto costa quanto consuma come va consumi reali germania stronic multitronic tiptronic avant station wagon sline abt asi dtm epc gran turismo hatchback suv off road fuoristrada berlina liftback sportback lusso exclusive gt laser mmi olx fine produzione tech edition haldex luxury dynamic active advanced plus business distinctive limited edition daytona design sports trazione anteriore posteriore integrale elettrica ecu obd2 disabili percorrenza autonomia allestimento coupe lifting monovolume duevolumi trevolumi cilindrata motorizzazioni fsi tsi tfsi tdi ultra clean 2.5 2.7 4.2 2500 2700 4200 v6 v8 awd fwd etron gtron htron quattro del 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 restyling facelift anno model year problemi valutazione valore usato usata vendita versione seconda mano comprare pregi difetti affidabilità acquisto incidentata carrozzeria paraurti luci fari fanali specchietti vetri portiere ruote gomme cerchi cerchioni motore meglio diesel benzina turbo biturbo bi- fuel gas gpl metano gasolio consumi di olio bluetooth start stop ricarica booster doppia batteria remota scarica pila testata guarnizione cilindri pistoni pompa olio acqua infiltrazione modalità avaria iniettori fumo bianco blu azzuro grigio nero interni plancia volante radio multimedia infotainment jack aux cd changer yatour novitec usb sedili riscaldati spazio pulsanti minigonne tetto apribile bagagliaio baule prezzi riparazioni rumori scatola trasmissione cremagliera sterzo sospensioni pneumatiche idrauliche adattive configuratore blocco differenziale scarico fusibile elettronica cambio manuale automatico robotizzato variatore lavaggio blocco idraulico convertitore di coppia meccatronica distribuzione servizi catena cinghia tenditore elaborazioni spie quadro doppia frizione multidisco rumore volano monomassa bimassa valvola egr filtro dpf fap intasato olio abitacolo carburante dischi pastiglie freni caratteristiche sensori alzacristalli turbina turbocompressore errore chiave climatizzatore condizionatore compressore accessori optional autohold isofix xeno bixeno led lampadine centralina radiatore chiusura centralizzata alternatore generatore allestimenti chilometri navigatore dati tecnici ricambi griglia impianto audio multimediale hi tech recensione tergicristalli serbatoio starter motorino avviamento peso velocita massima accelerazione potenza cv cavalli kw impianto refrigerante lubrificante euroncap sicurezza crash test esp abs controllo trazione stabilità airbag club italia opinioni bloccasterzo immobilizer tagliandi sonda lambda rele cofano ammortizzatori leve manutenzione review test opinione prova scheda tecnica gancio traino forum immagini foto dimensioni misure larghezza lunghezza altezza da terra passo lungo corto

 

In Europa sulla Audi A4 B7 sono molto amati e diffusi i motori diesel .

I motori diesel da 1.9 l TDI e 2.0 l TDI sono gli stessi montati sulla Volkswagen Golf V e altre macchine del gruppo VAG degli stessi anni. Consigliamo di consultare anche l’articolo della Golf 5 per ulteriori informazioni.

Il motore 2.0 TDI PD è famoso per i suoi numerosi problemi , specialmente nelle versioni dei primi anni. Su questi motori crepano le testate , si rompevano le pompe d’olio e si verificano gravi problemi con gli iniettori. Esistono diverse versioni dello stesso 2.0 TDI e noi consigliamo di evitarlo , ma se proprio dovete scegliere prendete un’auto dopo il 2007 che dovrebbe avere risolti gran parte dei problemi iniziali.

Se optate per il diesel molto meglio il motore 1.9 TDI. Molto più affidabile e senza troppi problemi. Anche questo si può trovare in diverse versioni. Noi consigliamo di trovare un’auto con questo motore e senza DPF. In questo modo potrete fare tanti chilometri senza fare tanti investimenti.

Tra i problemi dei diesel possiamo citare : termostato che potrebbe smettere di funzionare dopo circa 150-160.000 km, perdono liquido dal tubo tee dell’impianto refrigerante dietro al motore. La pompa dell’impianto refrigerante potrebbe rompersi dopo 180.000 km . La pompa del gasolio sarà da cambiare dopo circa 180 – 200.000 km .


UTILE ! Durante il periodo estivo il caldo è molto forte e i sedili sono bollenti.  Non tutte le auto hanno i sedili raffreddati , questi però sono molto utili. Fortunatamente si può aggiungere questa possibilità su qualsiasi auto con degli semplici accessori. Eccone alcuni buoni:

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Se vi interessa approfondire il discorso degli accessori per il confort , potete leggere il nostro articolo dedicato


I motori da 2.5 l TDI sono già quelli modernizzati e quindi meno problematici rispetto a quelli prodotti prima del 2003 , ma non sono comunque senza problemi. Possono avere problemi con gli alberi a camme , insufficiente pressione dell’olio e pompa alta pressione ( dopo i 220 – 250.000 km ) .

I motori da 2.7 l e 3.0 l TDI sono abbastanza affidabili. Tra i principali problemi possiamo ricordare quelli con gli iniettori piezoelettrici che durano poco e possono perdere carburante. Le perdite di carburante possono portare a gravi danni ai pistoni. Questi motori hanno dei meccanismi di distribuzione complessi con più tenditori. La riparazione della distribuzione costa molto su questi motori.

3.0 TDI – nei modelli dei primi anni era più problematico , ma con gli anni è sempre stato perfezionato fino agli ultimi anni in cui non aveva particolari problemi. Preoccupazioni deve dare di più la versione da 233 cv.
Tra i problemi diffusi abbiamo quelli con il tendicatena dopo i 150 – 200.000 km . Il problema sta nella posizione del tendicatena . Quest’ultimo non è più davanti come al solito , ma è dalla parte del cambio e per eseguire i difficili lavori della sostituzione dovrete pagare circa 1000 euro .
Non ignorate i rumori che arrivano dalla catena di trasmissione degli alberi a camme. Se il problema non viene risolto in tempo la catena potrebbe saltare un paio di denti con il rischio di rovinare le valvole. Se questo dovesse succedere il costo finale della riparazione sarà di circa 2000 euro.
E’ un motore che da molte emozioni ma è relativamente costoso nella manutenzione.

I motori diesel hanno i soliti problemi con valvola EGR che si sporca e smette di funzionare , con filtro DPF che si intasa e comincia a dare problemi e con l’impianto di iniezione.

Per cercare di evitare o almeno posticipare i problemi con i diesel , si possono utilizzare vari preparati ed additivi per pulire EGR , FAP e impianto di iniezione. Sarebbe bene utilizzarli ogni tanto anche prima che si abbiano problemi , appunto per evitare di averli. Alcune volte aiutano anche quando già ci sono i problemi . Eccone alcuni buoni appunto per filtro antiparticolato , valvola EGR ed impianto di iniezione (pulizia e lubrificazione):

Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all’indirizzo autoesperienza@gmail.com

Tra i motori a benzina che più spesso si incontrano sulla Audi A4 B7 ci sono il 2.0 131 cv aspirato , 1.8 T turbo e 2.0 T turbo. Tutti i motori hanno la distribuzione con cinghia e i tappi valvole idraulici , che non hanno bisogno di essere regolati.

I motori benzina da 1.6 l , 1.8 l T e 2.0 MPI sono gli stessi montati anche sulla Audi A4 B6 .

Il motore 2.0 benzina da 131 cv aspirato non da tanti problemi. Però dopo 150.000 km dovete stare pronti ad un consumo abbastanza elevato di olio. Spesso il consumo arriva a 3-4 litri di olio per 10.000 km .

Il motore 1.8 turbo benzina è abbastanza affidabile. Il 2.0 TFSI invece potrebbe dare qualche problema. Tra i più diffusi problemi troviamo l’accumulo di sporcizia sul tappo della pompa di iniezione ad alta pressione e sull’albero a camme verso i 100.000 – 130.000 km . Capitano casi di pistoni fragili e malfunzionamenti della centralina . Negli esemplari prodotti dopo il 2007 il tappo della pompa di iniezione è stato aggiornato ed è diventato più longevo . In generale alla fine della produzione della Audi A4 B7 , questo motore è diventato affidabile.

I motori turbo dopo 100.000 – 140.000 km cominciano ad avere problemi con la guarnizione del coperchio delle valvole. La guarnizione comincia a perdere olio. Per risolvere questo problema saranno necessari circa 250-300 euro. Una delle cause possibili del problema è la valvola di ventilazione del basamento difettosa . Nel caso di questo problema si sentono anche dei fischi.

Le bobine di accensione raramente durano più di 120.000 km cominciando a rompersi una dopo l’altra. Il prezzo di una sola bobina è di circa 30 euro.

I supporti del motore durano molto , solitamente più di 150.000 – 200.000 km . I motori a benzina dopo circa 150.000 km cominciano a mangiare olio e nei casi più gravi si arriva ad un consumo di 1 l di olio per 1000 km . Verso lo stesso chilometraggio anche la turbina comincia a prendere olio . Quest’ultima però è abbastanza vivace e solitamente dura più di 200.000-250.000 km .

Il motore da 3.2 l FSI non è molto più affidabile dei motori turbo. Su questo motore capitano sia consumi di olio che di surriscaldamenti e problemi con l’iniezione. I problemi più gravi invece sono quelli con i cilindri e la catena di distribuzione. I cilindri sono facilmente danneggiabili a causa del materiale fragile utilizzato. Molto spesso si trovano questi motori con graffi sulle pareti dei cilindri.

Verso la fine della produzione della Audi A4 B7 ci sono stati dei richiami per sostituire il termostato con uno di minore temperatura. Ci sono stati dei miglioramenti , ma non molto radicali. Aiuta ad allungare la vita del motore la sostituzione frequente dell’olio e del filtro aria.

Il motore da 4.2 l montato sulla Audi A4 B7 è della serie BBK/BNS . E’ un motore molto interessante dal punto di vista tecnico e ha una distribuzione a catena che sembra un’opera d’arte , ma non è molto affidabile. Ha circa gli stessi problemi del motore da 3.2 l FSI. Il blocco dei cilindri è più fragile di quanto ci si potrebbe aspettare. Inoltre questi motori venivano montati sulle versioni sportive della Audi A4 B7 e di conseguenza sono sempre stati sotto sforzo.

E’ consigliabile cambiare olio su tutti i motori ogni 10.000 km ( massimo ogni 15.000 km ) . In questo modo non si avranno particolari problemi gravi con nessuno di loro.

Conclusioni

In finale possiamo dire che la macchine non è per niente male. Tutti i possibili problemi che abbiamo descritto non compariranno mai tutti insieme sulla stessa auto. Solitamente solo pochi di loro dovrebbero darvi preoccupazioni .

Noi consigliamo le auto con motore diesel 1.9 TDI e cambio manuale a 6 marce . Se preferite i motori a benzina prendete quelli senza turbina e dovrete spendere meno in manutenzione.

Prima di un eventuale acquisto o anche semplicemente nell’utilizzo quotidiano è utile controllare se non ci sono problemi o errori .

Per vedere tutti gli errori e problemi segnalati nelle varie centraline , potete utilizzare un semplice dispositivo di diagnostica. Eccone uno buono :

Potete valutare anche i concorrenti : Mercedes-Benz Classe C W203Mercedes-Benz CLK , BMW Serie 3 E46 , Volkswagen Passat B6 ( il cugino ) , Volvo S60  .

Cercate attentamente un buon esemplare e Audi A4 B7 vi darà solo soddisfazioni. Per aiutarvi a trovare una buona auto abbiamo scritto un’utilissima e dettagliata guida :

vedi come scegliere una buona auto usata

Condividi :

4 commenti in “Audi A4 (B7 2004-2008) tutti i problemi e le informazioni”

  1. Io ho una B7 Avant 1.9 TDI 116 cv del 2007, senza FAP, ho già percorso 323.000 km l’unico problema riscontrato per il momento è stato il guasto alla ventola di raffreddamento del radiatore, che è stata sostituita. Per adesso il motore va ancora molto bene, frizione ancora originale e cambio che si innesta perfettamente. Consiglio vivamente per far si che la macchina vada sempre bene, i tagliandi con scadenza regolare 30.000 km se si usa l’olio 0W30 o 5W30 long life, e il cambio cinghia distribuzione con pompa dell’acqua ogni 120.000 km. Internamente l’auto è ancora in ottime condizioni l’unica “pecca” è il leggero scolorimento dei tasti devio luce e del climatizzatore. Se si riesce a trovare ancora un esemplare con anche 100.000 km ed è tenuta bene la consiglio vivamente per chi fa molta strada all’anno, anche perché la macchina consuma veramente poco (70 litri di serbatoio) e circa 1000 km di autonomia se la si usa con parsimonia. Il motore a bassi regimi ha una buona coppia anche se un po ruvido, in fase di sorpasso dalla 5^ alla 4^ marcia si comporta molto bene. 5 marce di cui 1^ e 2^ corte, mentre in 3^ marcia l’auto raggiunge i 130 km/h, in 4^ i 160 km/h e in 5^ molto lunga riesce ad arrivare a circa 210 Km/h.

  2. Buona sera, possiedo un Audi B7 A4 avant Tdi 140cv fap, comprata nuova nel marzo 2008. Km 145.000 fatti tutti tagliandi Audi come da programma. Una buona auto la qualità si sente anche dopo 10 anni di vita. Problemi avuti l’interruttore dell’innesto retromarcia sostituito costo 50 euro e ll deflettore aria tunnel zona crntrale ancora da sostituire.
    La consiglio vivamente dopo 10 di vita la macchina è in ottimo stato.

  3. Salve o una audi a4 2013 diesel o perdita di olio sul il cambio dove sono due tubi il roduzione anche sul tappo di olio sul motore. Cosa posso fare quando mi costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *