BMW Serie 5 [F10/F11](2010-2017) Problemi, Recensione, Difetti e Informazioni

BMW Serie 5 F10/F11 è la sesta generazione del modello ed è arrivata sul mercato nel 2010 quando ha sostituito la precedente BMW Serie 5 E60. Viene utilizzata la sigla F10 per la versione berlina e la sigla F11 per la versione Touring (Station Wagon). Nel 2013 il modello ha subito un restyling che ha portato piccole modifiche al design e alcune modernizzazioni sul piano tecnico e negli interni. Nel 2017 ha ceduto il posto alla nuova generazione BMW Serie 5 G30. Vediamo la recensione sulla BMW Serie 5 F10/F11 con le più importanti informazioni, difetti e possibili problemi.

Indice Recensione

Recensione della BMW Serie 5 F10 F11 con tutte le informazioni, i difetti, i problemi e i costi di mantenimento. Parleremo di tutti i motori benzina, diesel , ibride e gpl. Inoltre trattiamo tutti i più diffusi problemi dei cambi manuali, automatici , sospensioni, elettronica e carrozzeria.

Impressioni, Abitacolo e Confort

BMW Serie 5 F10 è un’autovettura di fascia alta che fa parte del segmento E. E’ un’automobile moderna, con molte nuove tecnologie e tutto questo porta ad una grande complessità della macchina. BMW ha cercato di creare l’auto migliore della classe e da un punto di vista ci è riuscita ma dall’altra parte ci si chiede: come si comporta un’auto cosi complessa dopo più anni di vita ?

In questo articolo vedremo se i costi di mantenimento non saranno esagerati per utilizzare una macchina simile. Consigliamo da subito di non risparmiare in fase di acquisto e cercare un esemplare in buono stato seguendo i nostri consigli.

Pianale e Carrozzeria

Il pianale usato per la BMW Serie 5 F10 è un versione accorciata del pianale della sorella più grande BMW Serie 7 F01/F02. Si tratta di una piattaforma classica con motore installato longitudinalmente e con trazione posteriore di base. Opzionalmente si poteva avere la trazione integrale xDrive.

La trazione integrale xDrive, secondo le indicazioni del produttore, garantisce una stabilità di guida ottimale, la massima aderenza delle ruote, nonché una dose aggiuntiva di emozioni sportive.

Bisogna ammettere che con i motori più potenti, la trazione integrale è sicuramente molto utile (garantisce una dinamica di accelerazione migliore). Come in altre BMW, anche qui viene utilizzato un differenziale centrale con frizione multidisco. Sulle auto dotate di trazione integrale, il raggio di sterzata aumenta leggermente.

Grazie al fatto che la BMW Serie 5 F10 si basa molto sulla sorella più grande BMW Serie 7 F01, la macchina vince contro il suo concorrente principale Mercedes-Benz Classe E W212 che invece è basato sul modello inferiore Mercedes Classe C W204.

Le sospensioni anteriori sono a quadrilatero alto ad asse sterzante semivirtuale, mentre quelle posteriori sono di tipo multilink a 4 bracci e mezzo.

Ricordiamo che il design della precedente BMW Serie 5 E60 non è stato apprezzato da tutti, quindi il produttore ha deciso di risolvere la situazione e soddisfare tutti. La nuova BMW Serie 5 F10 doveva avere un design sportivo e allo stesso tempo moderno ed elegante. I designer hanno fatto un ottimo lavoro e oltre alle caratteristiche già citate, sono riusciti ad aggiungere una giusta dose di severità e brutalità. Si nota la grande somiglianza con la più grande BMW Serie 7 F01/F02.

Recensione della BMW Serie 5 GT F07 con tutte le informazioni, i difetti, i problemi e i costi di mantenimento. Parleremo di tutti i motori benzina, diesel , ibride e gpl. Inoltre trattiamo tutti i più diffusi problemi dei cambi manuali, automatici , sospensioni, elettronica e carrozzeria.
BMW Serie 5 GT F07

La macchina esteticamente è abbastanza bella, sia prima che dopo il restyling, specialmente nelle versioni più accessoriate. Però, si può sempre migliorare e personalizzare. Un buon metodo è cambiare i cerchioni e per questo abbiamo un articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sui cerchioni.

BMW Serie 5 di sesta generazione è disponibile in due tipi di carrozzeria: berlina (F10) e Touring (station wagon F11). La tedesca ha una lunghezza di 4899 – 5039 mm, una larghezza di 1860 mm e un’altezza di 1464 mm. Il passo è di 2968 – 3108 mm. La massa dell’automobile varia da 1595 a 1990 kg in base alla versione.

In realtà sullo stesso pianale è stata creata anche una terza versione che alla fine è sempre una Serie 5, anche se con importanti differenze. Stiamo parlando della BMW Serie 5 GT F07. Questa ha delle caratteristiche tecniche leggermente diverse: lunghezza di 4998 mm, una larghezza di 1900 mm e un’altezza di 1554 mm. Il passo è di 3071 mm. La massa dell’automobile varia da 1935 a 2155 kg in base alla versione.

Per le versioni Coupé e Cabriolet è stata creata la Serie 6 F12/F13/F06.

Confort e Praticità

Dentro la BMW Serie 5 F10 c’è molto spazio interno sia per i passeggeri anteriori che per quelli posteriori. Il passo è aumentato sensibilmente rispetto al passato. Staranno comode anche 5 persone adulte, ma per i viaggi lunghi sarà meglio partire in 4.

Il bagagliaio ha un volume di 520 litri nella berlina e 560 litri nella station wagon. Abbassando i sedili posteriori si può arrivare ad un volume di 1670 l. Sulla BMW Serie 5 GT (Gran Turismo F07) il volume del bagagliaio varia da 440 l a 1700 l.

I punti forti del modello sono la maneggevolezza e il piacere di guida, ma non perde nemmeno in qualità degli interni e confort. Queste caratteristiche sono tipiche per tutti i modelli premiali del brand tedesco. Il piacere è aumentato sulle versioni più sportive, con motori potenti e allestimenti M Sport. La distribuzione del peso è perfettamente bilanciata.

Le sospensioni della BMW Serie 5 F10/F11 sono morbide e confortevoli. Anche sulle strade distrutte non si sentono troppo le buche e i dossi. Parallelamente riescono a mantenere una buona stabilità e nelle curve non ci saranno inclinazioni esagerate della carrozzeria. Le sospensioni adattive possono cambiare il comportamento e diventare più dure nella modalità “Sport” oppure più morbide nella modalità “Confort”.

Tutto insieme rende la BMW Serie 5 F10/F11 una macchina piacevole sia in città che fuori da essa.

UTILE ! Per avere più piacere e meno stanchezza durante la guida è importante avere un aria pulita e piacevole dentro l'abitacolo. Per ottenere questo è importante avere il filtro abitacolo pulito , uno IONIZZATORE e un buon PROFUMO. Eccone alcuni che consigliamo : Se vi interessa approfondire l'argomento degli ionizzatori potete leggere il nostro articolo a riguardo

Se volete ricevere ancora più piacere dalla propria auto, potete vedere come rendere la macchina più comoda, piacevole, moderna e pratica.

Interni e Optional

in questa foto si vede l'abitacolo della BMW Serie 5 F10 F11 con il volante, l'autoradio, i sedili e la plancia/cruscotto

L’abitacolo della BMW Serie 5 F10/F11 si presenta molto bene. E’ accogliente e lussuoso, la qualità dei materiali è alta, la pelle è piacevole al tatto. Tutto questo è normale per un’auto di questa classe. Anche il design è molto bello, l’ergonomia è ben pensata, tutto è comodo.

L’insonorizzazione è buona, l’abitacolo rimane silenzioso in qualsiasi situazione.

Controversie sulla qualità

Non tutte le BMW Serie 5 F10 dimostrano gli stessi risultati di resistenza nel tempo. Da una parte è presente senza dubbio un’ottima qualità dei materiali utilizzati e un’altissima qualità di assemblaggio, ma dall’altra parte su alcuni elementi compaiono brutti segni di usura già a bassi chilometraggi.

Questo è dato dal fatto che la pelle può essere di diversi tipi. Quella più piacevole al tatto sarà la pelle “Nappa“, ma sfortunatamente è proprio questa la meno resistente all’usura. Può cominciare a presentare fastidiosi segni di usura già dopo 50 mila km, specialmente se è di colore chiaro.

bmw serie 5 f10 pelle nappa usurata con brutte tracce di usura e sporcizia

Anche su altri elementi possono comparire gravi segni di usura a grandi chilometraggi. Prima di tutto ovviamente si usurano gli elementi più utilizzati: il rivestimento del volante, il pomello del cambio, i pulsanti del climatizzatore e altro. A grandi chilometraggi è inevitabile un’usura anche sul rivestimento dei sedili.

La parte buona è che tutte le tracce di usura presenti nell’abitacolo sono eliminabili volendo. Alcuni pezzi si possono sostituire, altri si possono riverniciare o restaurare.

Un labirinto di funzionalità

Dal punto di vista delle dotazioni la situazione è molto buona. Spesso i proprietari della BMW Serie 5 F10 non conoscono nemmeno tutte le funzioni che la loro vettura offre. Per esempio, nelle impostazioni si può scegliere il tempo che le luci dovranno rimanere accese dopo lo spegnimento del motore. Questa opzione si chiama follow-me-home e serve ad illuminare la strada verso casa durante la notte. Questa è solo una delle tantissime possibili configurazioni disponibili nel sistema iDrive.

Tra gli optional più utili che si potevano installare abbiamo: head-up display, fari bi-xeno adattivi, sedili elettrici in pelle con riscaldamento, cruise-control adattivo e molto altro. Alcune automobili hanno anche la termocamera che riesce a vedere nel buio le persone grazie al calore che emanano.

Dopo il restyling si può avere il cruscotto completamente digitale. E’ un optional interessante che permette di personalizzare il cruscotto. Questo può aumentare notevolmente il piacere di utilizzo.

L’impianto multimediale iDrive è molto buono anche nella versione più povera (anche se con questa la qualità audio non è proprio ottima). E’ uno tra i migliori impianti multimediali che si può trovare sulle auto moderne. BMW ha lavorato molto e ha creato probabilmente il sistema più comodo. Ovviamente dipende dall’allestimento: sulle versioni povere ci saranno funzionalità ridotte e display piccolo, sulle versioni di punta ci sono più servizi e un display più grande. Le versioni di punta daranno tante soddisfazioni. La qualità audio dell’impianto Hi-Fi è già abbastanza buona, ma si può trovare l’impianto opzionale Harman Kardon o addirittura Bang & Olufsen che suoneranno benissimo.

Non su tutte le auto c'è il bluetooth. Quest'ultimo è quasi indispensabile al giorno d'oggi. Potete aggiungerlo facilmente a qualsiasi auto con semplici accessori. Eccone alcuni buoni ACCESSORI / DISPOSITIVI BLUETOOTH: Se volete approfondire l'argomento su accessori multimediali utili potete leggere il nostro articolo dedicato

Sicurezza

Nel test di sicurezza EuroNCAP, la BMW Serie 5 F10 ha ottenuto 5 stelle su 5. La sicurezza in caso di incidente è abbastanza buona, ma per diminuire il rischio è bene avere dei buoni pneumatici. I pneumatici sono quasi la cosa più importante per la sicurezza in viaggio. Consiglio di leggere l’articolo che spiega tutto quello che c’è da sapere sulle gomme e pneumatici.

Affidabilità e Difetti

Come abbiamo già detto, BMW Serie 5 F10 è molto complessa e ha tanti sistemi di cui bisogna sempre prendersi cura. Nonostante tutto, la BMW si è presentata abbastanza affidabile nei primi anni di vita. Solo dopo 4- 5 anni potrebbero cominciare a comparire piccoli problemi.

Per quanto riguarda l’affidabilità generale, meccanici e proprietari sono della stessa opinione : Finché la macchina è in garanzia, non ci sono grossi problemi.

Dopo la garanzia possono cominciare a comparire i problemi più costosi. Questo fatto porta le persone a pensare ad un’usura programmata delle automobili moderne per portare più guadagni alla casa produttrice. Spesso i proprietari non si accorgono nemmeno della rottura di qualche sistema. Per esempio si può rompere il sensore di protezione dei pedoni, che in caso di investimento di una persona alza un po’ il cofano per alleggerire l’impatto.

Cambio e trasmissione

Sulla BMW Serie 5 F10/F11 si poteva installare sia il cambio manuale che il cambio automatico a 8 marce. Il cambio manuale è abbastanza raro, generalmente questa macchina si incontra con cambio automatico.

Cambio manuale

Il cambio manuale montato è il Getrag GS6-53BZ. Questo cambio a 6 marce è del produttore tedesco Getrag ed è stato installato su molte auto BMW con diversi motori.

Per ridurre il rumore durante il funzionamento, il GS6-53BZ utilizza ingranaggi speciali con angolo conico modificato. Inoltre, nel cambio sono stati introdotti cuscinetti sigillati, che possono durare a lungo grazie alla loro struttura: l’olio penetra al loro interno, ma i depositi di sporco no.

Ad un certo punto possono possono comparire anche diversi problemi di funzionamento: usura dei cuscinetti, cedimento degli ingranaggi, comparsa di gioco negli alberi e altro.

La comparsa di questi guasti è solitamente associata ad una manutenzione insufficiente e rare sostituzioni dell’olio. Per evitare questi problemi, è necessario cambiare regolarmente l’olio.

Se i sintomi di usura sono ancora poco evidenti, vale la pena intervenire subito per non peggiorare la situazione. Intervenendo all’inizio si risolverà con un costo inferiore.

Il volano bimassa dovrebbe vivere almeno 100 – 150 mila km. La sua sostituzione sfortunatamente sarà costosa. Ovviamente la durata del volano e della frizione dipendono molto dallo stile di guida.

Per allungare la vita di frizione, volano e cambio, vedi come trattare correttamente il cambio manuale.

articoli di approfondimento su diversi argomenti di tematica automobilistica

Cambio automatico ZF 8HP

Il cambio automatico qui montato è un ZF 8HP. E’ un cambio automatico molto interessante e diffuso per il quale abbiamo dedicato un articolo separato di approfondimento che consiglio caldamente di leggere: Approfondimento sul cambio automatico ZF 8HP [23/45/50/51/55/65/70/75/76/90/95].

Qui invece vediamo un riassunto.

Il cambio automatico montato è un ZF a 8 marce nelle sue versioni 8HP45 e 8HP70. La differenza tra le due è solo la resistenza. La prima versione è progettata per resistere ad un massimo di 450 Nm di coppia e la seconda ad un massimo di 700 Nm di coppia. Il cambio si riesce ad adattare molto bene al modo di guidare dell’autista e offre un funzionamento morbido, piacevole e veloce. Tutto questo è valido solo se il cambio è in buono stato.

La sua durata e affidabilità dipendono molto dallo stile di guida. Funziona bene e dovrebbe durare molto se utilizzato e mantenuto correttamente. E’ importante non dimenticare la sostituzione periodica dell’olio e non surriscaldare il cambio.

La meccatronica non ama i surriscaldamenti e l’olio sporco e in alcuni casi può cedere. Sugli esemplari del primo periodo di produzione trattati male poteva cedere già a 80 mila km. Verso i 100 – 120.000 km potrebbe essere necessario sostituire le frizioni di blocco del convertitore di coppia se si ha una guida aggressiva. Gli ingranaggi planetari soffrono le partenze aggressive.

Ci sono stati casi di rottura del convertitore di coppia e blocco idraulico.

Dopo il restyling il cambio automatico è diventato leggermente più longevo e riesce ad arrivare senza problemi e senza sostituzione dell’olio a circa 140 – 180.000 km. Se si cambio l’olio, la durata aumenta notevolmente.

Per avere meno problemi con il cambio automatico ZF 8HP, sarebbe bene cambiare olio ogni due tagliandi sui cambi pre-restyling e almeno ogni 50 – 70.000 km sui restyling. Insieme all’olio serve cambiare anche la piastra in plastica che contiene il filtro olio. Molto spesso sulle BMW Serie 5 F10 la piastra del cambio è danneggiata e ci sono perdite. Per questo è importante stare attenti ad eventuali perdite da sotto la macchina.

Oltre alle sostituzioni frequenti di olio, aiuta ad allungare la vita del cambio anche l’abbassamento della temperatura di funzionamento fino a 85 – 90 gradi.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul cambio automatico ZF 8HP [23/45/50/51/55/65/70/75/76/90/95].

Per allungare la vita del cambio automatico vedi come trattare correttamente il cambio automatico.

Una delle cose più importanti durante l'acquisto di una macchina è trovare un esemplare in buono stato, che ha avuto tagliandi regolari, che non è stato incidentato e sul quale non è stato abbassato il chilometraggio. Questi e molti altri dati vengono registrati nel tempo da officine, agenzie di assicurazione, in fase di revisione o altre situazioni. Tutto questo si può verificare su un portale affidabile che ha accesso a tutte le basi di dati necessarie e che mostra tutta la storia dell'automobile in base al codice telaio (codice VIN): Per capire meglio come funziona consigliamo di leggere Come controllare la storia del veicolo tramite VIN e cosa contengono i rapporti.

Trasmissione

Si incontrano sia BMW Serie 5 F10/F11 con trazione posteriore che con trazione integrale.

Le BMW Serie 5 con trazione posteriore generalmente non hanno problemi con la trasmissione per almeno 200 mila km. Questo ovviamente vale per le auto utilizzate normalmente, senza stress esagerati. I silent block che reggono il riduttore posteriore soffrono molto sulle versioni potenti e prima o poi cedono. Questo provocherà un’inclinazione che a sua volta porterà alla rottura dell’albero cardanico. E’ consigliabile controllare questo aspetto ad ogni tagliando.

A grandi chilometraggi il riduttore posteriore può cominciare a perdere, le sue guarnizioni non sono proprio ottime. I giunti omocinetici e l’albero cardanico sono abbastanza robusti in condizioni normali di utilizzo, ma se si pratica il “drifting”, questi e altri elementi potrebbero presentare gravi segni di usura (nei casi peggiori cedono già a 50 mila km). E’ bene controllare gli elementi a rischio ad ogni tagliando per evitare problemi più gravi e situazioni pericolose.

Il sistema di trazione integrale è abbastanza robusto, ma non privo di problemi. Esistono casi di problemi con il cardano anteriore: si rovinano le scanalature all’incrocio con la scatola di rinvio (con utilizzo aggressivo può capitare anche prima dei 100 mila km). Per fortuna tutto questo è riparabile.

Sulle BMW Serie 5 F10 con motori potenti, la vita dei semiassi anteriori è corta. Ovviamente dipende dallo stile di guida, ma nei casi peggiori possono cedere già a 50.000 km.

Le scatole di trasferimento possono avere problemi con i pacchetti frizioni e con i cuscinetti. Questo aggregato non ama l’olio sporco o la diminuzione del suo livello. Anche se il produttore non ha previsto una sostituzione dell’olio, i meccanici consigliano di farla parallelamente alla sostituzione del fluido nel cambio. Non riesce a reggere bene nemmeno la guida aggressiva. Con una guida tranquilla dura tanto, ma sotto stress si può usurare anche prima dei 100 mila km. Se si sentono colpi, gioco e una trazione irregolare, sarà meglio intervenire per ripararla. Se si interviene all’inizio, i costi saranno più bassi.

Sospensioni, Sterzo e Freni

Le sospensioni sono molto ben regolate, ma non sono estremamente resistenti. Ci sono casi in cui già a 50.000 km bisogna sostituire i bracci inferiori delle sospensioni anteriori e anche alcuni bracci delle sospensioni posteriori. Cosi presto succede solitamente sulle auto che percorrono strade in cattivo stato.

Sulle macchine che vengono utilizzate su strade in buono stato, la durata delle sospensioni è leggermente più lunga. Gli ammortizzatori spesso non arrivano nemmeno a 100.000 km. I pezzi di ricambio originali sono molto costosi (specialmente gli ammortizzatori EDC e gli stabilizzatori attivi DD), come del resto per tutte le auto del segmento premium. Inoltre c’è un legame diretto: più sono grandi i cerchioni e meno durano le sospensioni.

Sulle BMW Serie 5 GT ci sono le sospensioni posteriori pneumatiche. Queste si presentano abbastanza affidabili.

In difesa delle sospensioni si può dire che sono talmente confortevoli da non far sentire nessun fastidio ai proprietari e di conseguenza questi non fanno troppa attenzione ad evitare le buche sulla strada. Quasi sempre non se ne accorgono nemmeno degli sforzi e dei colpi che le sospensioni subiscono.

Ci sono state lamentele riguardanti le gomme Run-Flat che sono rumorose e costose.

Sterzo

Il sistema dello sterzo è molto sofisticato ed è invaso dall’elettronica. Anche l’asse posteriore è sterzante. In generale è tutto abbastanza affidabile, ma quando arriva il momento di riparare qualcosa, tra elementi meccanici, sensori vari e lavori si spende minimo 1000 euro.

Tra gli elementi relativamente fragili possiamo citare il piantone dello sterzo. Con il tempo potrebbe cominciare ad avere gioco e rumoreggiare. Sulle BMW Serie 5 F10 con gomme larghe e che percorrono strade in cattivo stato, i problemi potrebbero cominciare già a 50.000 km (generalmente bisogna sostituire i tiranti e le punte dello sterzo).

Alcuni proprietari di BMW con volante adattivo si lamentano del fatto che la macchina tende a tirare verso destra.

Freni

I freni sono efficaci e piacevoli. Il loro problema principale è la corta durata di dischi e pastiglie, anche sulle versioni con i motori più deboli. E’ principalmente colpa del sistema di stabilizzazione che ne fa uso attivamente.

Elettrica ed Elettronica

L’elettronica è molto complessa. La causa sono i numerosi sistemi di confort, multimediali e sicurezza. Finché è nuova, da solo soddisfazioni perché funziona molto bene. I problemi gravi di solito derivano da fattori esterni. Tra questi possiamo citare: penetrazioni di umidità che va a contatto con cavi e centraline, incidenti che danneggiano il sistema e interventi di persone non qualificate sull’impianto elettronico.

Su alcuni esemplari dei primi anni di produzione cominciano già a comparire alcuni problemi. Il alcuni casi possono essere necessari grandi investimenti.

Per adesso le componenti che richiedono maggiormente investimenti sono l’alternatore, vari sensori e cavi sotto al cofano (specialmente sulle macchine con motori che lavorano ad alte temperature).

Ci possono essere anche problemi con la batteria. A causa della complicata elettronica ci potrebbero essere delle perdite di energia che fanno scaricare totalmente la batteria.

UTILE !  Per accendere la macchina con batteria scarica si può utilizzare un Avviatoare d'emergenza. Può essere utile anche nell'utilizzo quotidiano ( magari quando si dimenticano le luci accese e si scarica la batteria o nei periodi freddi in cui la batteria perde efficienza) per accendere velocemente la macchina. Oltretutto si possono utilizzare come grandi powerbank che possono ricaricare tutti i vostri dispositivi mobili in viaggio e fanno anche da torcia. Ecco quelli che consigliamo :

Capitano malfunzionamenti dell’impianto multimediale. In alcuni momenti può smettere di funzionare il navigatore o il display. Generalmente si risolve riaccendendo la macchina. Per minimizzare la possibilità di incontrare questo difetto, è consigliabile aggiornare il software di gestione.

Sempre a causa dell’elettronica ci possono essere anche problemi con motori e trasmissione. Anche questi campi della macchina sono invasi da elettronica. Ne parleremo più nel dettaglio nelle apposite sezioni di questo articolo.

Ci sono casi di usura prematura di fari, parte elettronica delle serrature nelle portiere, motorino elettrico del bagagliaio e anche comandi sul volante. Ovviamente è poco probabile che capitino tutti i problemi di elettronica sulla stessa macchina. Sulle auto dei primi anni di produzione ci possono essere problemi anche con l’oscuramento automatico degli specchietti.

Altro

La carrozzeria ha una buona resistenza alla corrosione. Sono accettabili piccole tracce di ruggine se la macchina viene utilizzata in posti con un clima severo. Se invece le tracce di ruggine sono grandi, probabilmente la macchina ha subito qualche incidente e poi è stata riparata male. E’ possibile scoprire se la macchina ha subito incidenti facendo un controllo della storia del veicolo.

Anche la vernice ha una qualità abbastanza buona. Se trattata correttamente mantiene la sua bellezza anche dopo tanti anni. Gli elementi cromati invece possono perdere il loro splendore già dopo pochi anni di vita.

Anche sulla BMW Serie 5 F10, come sulla precedente BMW Serie 5 E60 si utilizzano molti elementi in alluminio, specialmente nella parte anteriore della macchina. Questo è un fattore positivo in termini di distribuzione di pesi, ma può fare uno brutto scherzo in caso di incidente. L’alluminio sarà un ostacolo per la riparazione della macchina e sarà quasi impossibile restaurare tutto fino ad uno stato perfetto. Per questo è meglio evitare gli esemplari che hanno subito incidenti.

Una delle cose più importanti durante l'acquisto di una macchina è trovare un esemplare in buono stato, che ha avuto tagliandi regolari, che non è stato incidentato e sul quale non è stato abbassato il chilometraggio. Questi e molti altri dati vengono registrati nel tempo da officine, agenzie di assicurazione, in fase di revisione o altre situazioni. Tutto questo si può verificare su un portale affidabile che ha accesso a tutte le basi di dati necessarie e che mostra tutta la storia dell'automobile in base al codice telaio (codice VIN): Per capire meglio come funziona consigliamo di leggere Come controllare la storia del veicolo tramite VIN e cosa contengono i rapporti.

Le plastiche utilizzate negli esterni si sono rivelate abbastanza resistenti (specialmente quelle dei paraurti). Nei periodi caldi dell’anno, riescono a resistere ad urti anche abbastanza forti senza nemmeno lasciare graffi sulla vernice. Nei periodi freddi dell’anno invece, si rischia la comparsa di crepe in caso di colpi. Il prezzo delle plastiche originali è grandi, quindi prima di un eventuale acquisto è importante controllarne l’integrità (anche da sotto la macchina).

Possono staccarsi e volere via i coperchi dei lavafari e i fissaggi dei sensori di parcheggio.

Un problema diffuso è la rottura del condensatore del condizionatore. Su alcune auto più vecchie possono esserci problemi con il funzionamento delle serrature delle portiere.

Si possono trovare crepe sui fari anteriori. Un nuovo faro originale potrebbe costare anche più di 600 euro. Se si tratta di fari bixeno, il prezzo può arrivare anche a 1000 euro.

Approfondimento Motori e loro Problemi

Lista motorizzazioni diesel:

Versione Motore Potenza Velocità massima Accelerazione Consumo
518d 2.0 l N47D20 143 cv 214 km/h 9.7 s 4,5 l/100 km
518d 2.0 l B47D20 150 cv 218 km/h 9.5 s 4,3 l/100 km
520d Efficient Dynamics 2.0 l N47D20 184 cv 231 km/h 8.2 s 4,5 l/100 km
520d 2.0 l N47D20 184 cv 227 km/h 8.1 s 4,9 l/100 km
520d 2.0 l B47D20 190 cv 236 km/h 7.9 s 4,3 l/100 km
520d xDrive 2.0 l N47D20 184 cv 227 km/h 8.1 s 4,9 l/100 km
520d xDrive 2.0 l B47D20 190 cv 230 km/h 7.9 s 5,1 l/100 km
525d 3.0 l N57D30UL 204 cv 236 km/h 7.2 s 6,2 l/100 km
525d 2.0 l N47D20 218 cv 243 km/h 7 s 5 l/100 km
525d xDrive 2.0 l N47D20 218 cv 234 km/h 7 s 5,1 l/100 km
530d 3.0 l N57D30OL 245 cv 250 km/h 6.3 s 6,3 l/100 km
530d 3.0 l N57D30OL 249 cv 250 km/h 5.8 s 5,1 l/100 km
530d 3.0 l N57D30OL 258 cv 250 km/h 5.8 s 5,7 l/100 km
530d xDrive 3.0 l N57D30OL 249 cv 250 km/h 5.7 s 5,4 l/100 km
530d xDrive 3.0 l N57D30OL 258 cv 250 km/h 5.7 s 5,4 l/100 km
535d 3.0 l N57D30T0 299 cv 250 km/h 5.7 s 6,1 l/100 km
535d 3.0 l N57D30T0 313 cv 250 km/h 5.5 s 5,4 l/100 km
535d xDrive 3.0 l N57D30T0 313 cv 250 km/h 5.5 s 5,9 l/100 km
M550d xDrive 3.0 l N57S 381 cv 250 km/h 4.7 s 6,3 l/100 km

Lista motorizzazioni benzina:

Versione Motore Potenza Velocità massima Accelerazione Consumo
520i 2.0 l N20B20 184 cv 227 km/h 7.9 s 6,8 l/100 km
523i  3.0 l N53B30 204 cv 238 km/h 7.9 s 7,6 l/100 km
528i 3.0 l N53B30 258 cv 250 km/h 6.6 s 8,4 l/100 km
528i 2.0 l N20B20 245 cv 250 km/h 6.2 s 6,8 l/100 km
528i xDrive 3.0 l N53B30 258 cv 250 km/h 6.6 s 8,4 l/100 km
528i xDrive 2.0 l N20B20 245 cv 250 km/h 6.5 s 7 l/100 km
530i 3.0 l N53B30 272 cv 250 km/h 6.5 s 7,6 l/100 km
535i 3.0 l N55B30 306 cv 250 km/h 6 s 8,5 l/100 km
535i xDrive 3.0 l N55B30 306 cv 250 km/h 5.9 s 8,2 l/100 km
550i 4.4 l N63B44 407 cv 250 km/h 5 s 10,5 l/100 km
550i 4.4 l N63B44 450 cv 250 km/h 4.6 s 8,7 l/100 km
550i xDrive 4.4 l N63B44 407 cv 250 km/h 4.8 s 11 l/100 km
550i xDrive 4.4 l N63B44 450 cv 250 km/h 4.4 s 9,3 l/100 km
M5  4.4 l S63B44 560 cv 250 km/h 4.4 s 9,9 l/100 km

Lista motorizzazioni ibride:

Versione Motore Potenza Velocità massima Accelerazione Consumo
ActiveHybrid 5 3.0 l N55B30 + motore elettrico 340 cv 250 km/h 5.9 s 6,4 l/100 km

Qui vedremo problemi dei motori benzina, gpl, metano e diesel montati su BMW Serie 5 F10 F11. Parleremo anche di consumi e normative antinquinamento euro 5 euro 6 e altro

La gamma dei motori è molto vasta. Si possono trovare motori a benzina con 4, 6 e 8 cilindri in diverse versioni di potenza. I motori diesel sono a 4 o 6 cilindri, ma sono presenti in diverse versioni di potenza (con una, due o addirittura tre turbine).

Motori diesel

Motore diesel 2.0 l N47

Il motore 2.0 l diesel montato all’inizio è della serie N47. Qui è presente sia in versione Monoturbo (una trubina) che in versione Bi-Turbo (due turbine). E’ un motore molto diffuso ed interessante, ci sono delle importanti informazioni da sapere ed è per questi motivi che abbiamo scritto un articolo separato di approfondimento. Consiglio caldamente di leggere l’approfondimento sul motore 2.0 l N47D20.

Qui invece vediamo un riassunto.

I motori diesel da 2 litri della serie N47 hanno il problema dell’usura prematura della catena di distribuzione. Nella maggior parte dei casi, il difetto si è presentato ancora nel periodo di garanzia. Quelli che pensano di prendere una BMW Serie 5 F10 con motore diesel fuori dalla garanzia, non devono sottovalutare rumori strani o irregolarità nel funzionamento del motore a giri minimi.

La già corta durata del kit distribuzione peggiora se l’intervallo dei tagliandi è grande (ogni 20 – 30.000 km o più). In questi casi la catena potrebbe cedere già a 100 – 120.000 km. Meglio fare i tagliandi più spesso (almeno ogni 10 – 15.000 km o una volta all’anno). Dopo il 2011 il kit distribuzione è stato modernizzato e la durata della catena è aumentata, ma non è comunque infinita.

Anche se la durata dalla catena è stata aumentata, è rimasto il secondo problema – la posizione della catena (questa si trova dalla parte del volano). Quando arriva il momento di sostituirla, il costo dei lavori si rileva grande a causa della loro complessità. Ci sono 3 metodi di sostituzione: nel primo caso bisogna staccare completamente il motore, nel secondo lo si può staccare solo parzialmente, nel terzo il motore può rimanere fissato. Ovviamente la variante più economica è l’ultima, ma non tutti i meccanici sono in grado di fare i lavori senza staccare il motore (bisogna avere esperienza e strumenti speciali).

Comunque sia, questa procedura non è economica e i costi finali per risolvere il problema potrebbero superare i 1000 euro.

Sui motori N47 capitano anche problemi con l’impianto di alimentazione e più in particolare con la pompa ad alta pressione. Questa si usura, comincia a produrre frammenti metallici che poi vanno a rovinare gli iniettori. Il prezzo di una nuova pompa può superare 1500 euro. Gli iniettori possono avere un costo superiore ai 500 euro per uno. I sintomi di usura dell’impianto di iniezione sono: difficoltà ad accendere la macchina, irregolarità nel funzionamento e la spia Check Engine sul quadro.

Dopo 100.000 km si sporcano il collettore di aspirazione e la valvola EGR (più di 200 euro per una nuova). Circa allo stesso chilometraggio potrebbe essere necessario sostituire la puleggia dell’albero motore. A grandi chilometraggi sono possibili problemi con il collettore di scarico (si crepa) e con la turbina.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 2.0 l N47.

Una delle cose più importanti durante l'acquisto di una macchina è trovare un esemplare in buono stato, che ha avuto tagliandi regolari, che non è stato incidentato e sul quale non è stato abbassato il chilometraggio. Questi e molti altri dati vengono registrati nel tempo da officine, agenzie di assicurazione, in fase di revisione o altre situazioni. Tutto questo si può verificare su un portale affidabile che ha accesso a tutte le basi di dati necessarie e che mostra tutta la storia dell'automobile in base al codice telaio (codice VIN): Per capire meglio come funziona consigliamo di leggere Come controllare la storia del veicolo tramite VIN e cosa contengono i rapporti.

Motore diesel 2.0 l B47

Il nuovo motore diesel 2.0 l B47 è arrivato dopo il 2014 ed è basato sul precedente N47. Ha introdotto alcune novità, ha risolto alcuni problemi, ma non tutti i punti deboli sono scomparsi. Anche questo motore sta ricevendo una grande diffusione e noi gli abbiamo dedicato un articolo separato che consigliamo caldamente di leggere: approfondimento sul motore 2.0 l B47D20.

Qui invece vediamo un riassunto.

Nelle macchine prodotte dopo il 2014, il vecchio N47 è stato sostituito con il B47.

I motori B47 fanno parte di una grande famiglia di motori modulari di cui fanno parte sia motori a benzina che diesel. Tutti questi motori sono simili dal punto di vista tecnico. Di questa famiglia fanno parte anche: B38 (turbo benzina a 3 cilindri), B48 (turbo benzina a 4 cilindri), B58 (turbo benzina a 6 cilindri), B37 (turbo diesel a 3 cilindri), B57 (turbo diesel a 6 cilindri).

Oltre alla versione monoturbo c’è anche la versione biturbo. A partire dal 2017 il motore ha ricevuto diverse modernizzazioni destinate ad abbassare il livello di inquinamento e cosi sono comparsi il sistema AdBlue e la tecnologia microibrida (mild hybrid).

Tra i punti deboli che sono rimasti c’è quello della catena distribuzione non troppo longeva e posizionata male (la sostituzione è scomoda e costosa), sistema di iniezione complesso che non tollera il gasolio di bassa qualità, puleggia dell’albero motore non troppo longeva. Sono possibili problemi anche con le alette di turbolenza nel collettore aspirazione e bisogna vedere come si comporteranno negli anni i complessi sistemi destinati ad abbassare l’inquinamento.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 2.0 l B47.

Motore diesel 3.0 l N57

Il motore diesel a 6 cilindri 3.0 l N57 può essere definito eccezionale. Oltre ad essere abbastanza affidabile, ha dei bassi consumi e riesce ad offrire grandi prestazioni. Oltre alla versione semplice Monoturbo (una turbina), ci sono versioni Biturbo (due turbine) e Triturbo (tre turbine). Ci sono tante informazioni importanti da sapere su questo motore ed è per questo che abbiamo dedicato un articolo separato che consigliamo caldamente di leggere: approfondimento sul motore 3.0 l N57D30.

Qui invece vediamo un riassunto.

Sulla BMW Serie 5 F10, il motore N57D30 è disponibile in tutte le versioni: con una turbina sulle versioni 530d, con 2 turbine sulle versioni 535d e con 3 turbine sulle versioni M550d.

Il motore da 3 litri e 6 cilindri N57 è molto affidabile e con lui si scontrano problemi raramente. Su un motore trattato bene, solo dopo 250 – 300.000 km ci saranno grossi investimenti da fare.

Se i tagliandi sono stati fatti raramente (ogni 20 – 30.000 km), allora si rischiano problemi con la catena di distribuzione già a chilometraggi relativamente bassi (specialmente critico sui motori don 2 o 3 turbine). Se invece i tagliandi si fanno al massimo ogni 10 – 15.000 km, potete stare tranquilli fino ad almeno 200 – 250 mila km. La catena è posizionata nella parte posteriore del motore e per cambiarla è necessario estrarre il motore (anche se alcuni meccanici riescono a cambiarla senza l’estrazione).

Dopo i 150 – 200.000 km ci possono essere problemi con la valvola a farfalla (a causa di alcuni elementi in plastica che si usurano) e con la puleggia dell’albero motore (costa più di 300 euro). Verso i 250.000 km potrebbe cedere la pompa ad alta pressione che costa più di 1000 euro. Anche gli iniettori non sono immortali. Quando cedono si scopre che sono difficilmente riparabili e costano tanto.

Con l’impianto di iniezione è meglio non scherzare. Una pompa ad alta pressione in cattivo stato può produrre trucioli metallici che si diffondono per l’impianto, vanno a rovinare gli iniettori e altri componenti. I costi finali saranno grandi per la pulizia e la sostituzione dei pezzi rovinati. Per minimizzare il rischio di avere problemi del genere, bisogna usare gasolio di alta qualità e cambiare il filtro gasolio ad ogni tagliando.

Le turbine sono longeve, generalmente durano almeno 150 – 200 mila km. Potrebbero però capitare dei malfunzionamenti a causa dei trasduttori vuoto o a causa dei tubi a vuoto.

Alcuni motori diesel hanno i catalizzatori selettivi, che per il giusto funzionamento hanno bisogno del liquido AdBlue. Il liquido non costa molto e della necessita di aggiungere quest’ultimo vi informerà il computer.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N57.

articoli di approfondimento su diversi argomenti di tematica automobilistica

Problemi comuni dei motori diesel

Tutti i motori diesel possono avere problemi con l’impianto di iniezione a grandi chilometraggi. Non sono troppo affidabili anche i sistemi antinquinamento: la valvola EGR si sporca e smette di funzionare, il filtro DPF si intasa e comincia ad ostacolare il funzionamento del motore (specialmente se la macchina è utilizzata prevalentemente in città).

Si possono utilizzare vari preparati ed additivi per pulire EGR , FAP e impianto di iniezione. Sarebbe bene utilizzarli ogni tanto anche prima che si abbiano problemi , appunto per evitare di averli. Alcune volte aiutano anche quando già ci sono i problemi . Eccone alcuni buoni appunto per filtro antiparticolato , valvola EGR ed impianto di iniezione (pulizia e lubrificazione):
Se avete bisogno di assistenza per accessori o ricambi auto , potete contattarci all'indirizzo autoesperienza@gmail.com

Motori benzina

Motore 3.0 l N53

Il motore 3.0 l N53 è un 6 cilindri aspirato con iniezione diretta. E’ un motore che si presenta abbastanza bene, ha sia punti positivi che negativi, non è privo di punti deboli. Abbiamo raccolto tutte le informazioni in un articolo separato che consiglio di leggere: approfondimento sul motore 3.0 l N53.

Qui invece vediamo un riassunto.

I motori della serie N53 hanno problemi con le pompe ad alta pressione fragili (molto sensibili alla qualità della benzina) e iniettori non molto resistenti. A causa dell’iniezione diretta non hanno una durata troppo grande nemmeno candele e bobine di accensione.

Meglio non scherzare con l’impianto di iniezione usurato. Gli iniettori rovinati possono perdere e nei peggiori casi possono rovinare i pistoni.

Se l’impianto di raffreddamento non viene regolarmente pulito, sono possibili surriscaldamenti. I Vanos non sono immortali e la loro durata diminuisce con una manutenzione scorretta.

Per il resto, se mantenuto correttamente, il motore non dovrebbero deludere.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N53.

Motore 3.0 l N55

Il motore 3.0 l N55 è potente, piacevole, diffuso ed interessante. E’ un motore abbastanza tecnologico sul quale abbiamo tante informazioni. Proprio per questo gli abbiamo dedicato un articolo separato di approfondimento che consiglio caldamente di leggere: approfondimento sul motore 3.0 l N55B30.

Qui invece vediamo un riassunto.

Questo è un motore BMW a 6 cilindri moderno e tecnologico. E’ dotato di tecnologie Vanos, Valvetronic e turbina Twin-Scroll. Ha anche l’iniezione diretta con complessi iniettori e tante altre scelte tecniche che lo rendono performante e piacevole. Tutto questo però può causare problemi se non mantenuto correttamente.

A causa della benzina di bassa qualità possono cedere iniettori e pompa ad alta pressione. A causa delle rare sostituzioni di olio e delle grande temperature di funzionamento (che possono crescere notevolmente se non si pulisce l’impianto di raffreddamento) possono cedere anche turbina, Vanos, Valvetronic, vari elementi in gomma e plastica. Si possono formare accumuli di sporcizia in aspirazione che devono essere puliti.

Il sistema di accensione (candele e bobine) deve essere monitorato e mantenuto in buono stato. Con il tempo possono cedere alcuni sensori che non avranno dei costi bassissimi.

Un motore trattato bene non dovrebbe deludere.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 3.0 l N55.

Una delle cose più importanti durante l'acquisto di una macchina è trovare un esemplare in buono stato, che ha avuto tagliandi regolari, che non è stato incidentato e sul quale non è stato abbassato il chilometraggio. Questi e molti altri dati vengono registrati nel tempo da officine, agenzie di assicurazione, in fase di revisione o altre situazioni. Tutto questo si può verificare su un portale affidabile che ha accesso a tutte le basi di dati necessarie e che mostra tutta la storia dell'automobile in base al codice telaio (codice VIN): Per capire meglio come funziona consigliamo di leggere Come controllare la storia del veicolo tramite VIN e cosa contengono i rapporti.

Motore 2.0 l N20

Anche il motore 2.0 l N20B20 è molto diffuso ed interessante. Si monta su tanti modelli del produttore tedesco, ha i suoi pro e contro da sapere per capire se vale la pena comprarlo. Visto che ci sono tante informazioni utili da sapere, gli abbiamo dedicato un articolo separato che consigliamo caldamente di leggere: approfondimento sul motore 2.0 l N20B20.

Qui invece vediamo un riassunto.

Il motore da 2 litri benzina della serie N20 fino al 2013 aveva un grosso problema : l’usura prematura della catena della pompa olio. Quando il problema si comincia a verificare, si sentono rumori estranei. In questi casi è importante andare subito in officina per evitare problemi più grandi (danni gravi al motore e riparazioni per un costo di circa 3000 – 6000 euro). Per risolvere il problema della pompa chiederanno circa 700 – 800 euro in officina.

La catena della pompa olio all’inizio poteva cedere anche a 60 – 80 mila km. Anche la catena distribuzione non viveva tanto, cedeva già a 80 – 100 mila km. Bisogna intervenire in anticipo e sostituire entrambe le catene con altre modernizzate che saranno più affidabili. Nel 2013 il motore è stato aggiornato e il problema si verifica molto più raramente.

Dopo la modernizzazione, la durata delle catene è cresciuta, ma queste non sono comunque eterne e devono essere sostituire mediamente a 120 mila km. La durata può variare e dipende da molti fattori tra cui lo stile di utilizzo e la manutenzione.

La turbina che improvvisamente si rompe, potrebbe essere un evidente sintomo che ci sono problemi con la lubrificazione.

Su alcuni motori non mancano problemi con sistema di iniezione diretta, consumi di olio, cedimento dei sistemi Vanos e Valvetronic, del sistema di raffreddamento e dell’elettronica di gestione. Sui motori in cattivo stato possono esserci consumi esagerati di carburante, rumori e vibrazioni.

Gli iniettori prima o poi saranno da sostituire (generalmente se ne cede uno, dopo poco tempo cederanno anche gli altri). Un iniettore nuovo costa più di 100 euro. Il sistema di iniezione in cattivo stato può rovinare il convertitore catalitico. Il catalizzatore può rovinarsi anche a grandi chilometraggi e per sostituirlo serviranno più di 400 euro.

Con il tempo non mancano i problemi con il termostato (fino a 100 euro) e con la pompa carburante (circa 200 euro). Dopo 100.000 km arriva il tempo di sostituire il coperchio delle valvole e la sua guarnizione. Un nuovo coperchio potrebbe costare anche più di 500 – 600 euro. Poco dopo, potrebbe essere necessario sostituire anche il radiatore che costerà più di 300 – 400 euro. L’intero impianto di raffreddamento è abbastanza fragile ed è sensibile alla sporcizia. Meglio controllare ogni tanto il livello del liquido di raffreddamento e pulire i radiatori.

Sulle versioni 528i con il motore della serie N20 ci potrebbero essere problemi con la pompa ad alta pressione. Una nuova pompa può costare più di 500 – 600 euro. Verso i 200.000 km ci sono casi di problemi con i pistoni, ma generalmente succede sui motori trattati male.

Il motore non è cosi male come può sembrare. E’ un motore moderno e complesso, che offre grandi prestazioni mantenendo i consumi bassi. Nella maggior parte dei casi la grande quantità di problemi che può comparire è data dalla cattiva manutenzione del motore. I proprietari non conoscono i punti deboli e di conseguenza non fanno abbastanza attenzione, non sanno che devono mantenere in buono stato l’impianto di raffreddamento e non sanno che devono diminuire gli intervalli di sostituzione dell’olio.

Con benzina di alta qualità, con temperature di funzionamento regolari e con olio sempre fresco (sostituito massimo ogni 10 mila km), il motore riesce a vivere tanto senza troppi problemi.

Se l’argomento vi ha incuriosito, ricordiamo di leggere l’approfondimento sul motore 2.0 l N20.

Abbiamo parlato del motore 2.0 l N20 anche nell’articolo sulla BMW X3 F25. Ne consiglio caldamente la lettura.

Motore 4.4 l N63

La serie di motori N63 contiene i primi motori turbo-benzina di tipo V8 del produttore tedesco. Durante il periodo di produzione, i motori hanno subito diverse modernizzazioni e quindi le varie versioni possono differire in termini di prestazioni e affidabilità.

Per il 4.4 l N63 è stato sviluppato un nuovo blocco cilindri in alluminio con un meccanismo a manovella leggero. Le testate sono dotate di sistema di fasatura variabile delle valvole Bi-VANOS / Dual-VANOS sugli alberi di aspirazione e di scarico.

Il sistema di sovralimentazione utilizza due turbocompressori Garrett MGT22S che operano in parallelo e si trovano nella parte centrale del blocco insieme allo scarico.

Nel 2012 il motore è stato modernizzato e ha ricevuto la sigla N63TU. Qui ci sono nuovi pistoni con fondo modificato, nuove bielle e un albero motore adattato. La testata è stata riprogettata per utilizzare il sistema di alzata delle valvole Valvetronic III (come sull’N55), è stato modificato il sistema di iniezione diretta di carburante (adesso con come TVDI).

Ci sono state modernizzazioni anche per il sistema VANOS. Il sistema di raffreddamento e il sistema di lubrificazione sono stati migliorati, l’aspirazione è stata migliorata, lo scarico è rimasto lo stesso. Il sistema di gestione è Bosch MEVD17.2.8.

Un ulteriore modernizzazione c’è stata nel 2015 quando il motore ha preso la sigla N63TU2. Anche questo aggiornamento ha portato grandi modifiche: nuovi pistoni, nuovi anelli raschiaolio, nuovi iniettori d’olio e pompa d’olio, nuovi collettori di aspirazione e scarico, pompa ad alta pressione adattata, nuovo impianto di raffreddamento e molto altro. Le turbine sono diventate twin-scroll MGT2256DSL. La centralina di controllo è una Bosch DME 8.8.0.

Nel 2018 è arrivata la versione N63TU3, ma questo ormai non riguarda più la BMW Serie 5 F10.

Anche dopo una semplice descrizione di questi motori, è chiaro che sono molto complessi. Di conseguenza sono capricciosi e problematici. La quantità di possibili problemi è davvero grande.

Il problema più famoso sono i grandi consumi di olio causati dell’usura delle guarnizioni stelo valvola e degli anelli raschiaolio. Nei peggiori dei casi (utilizzo di carburante di bassa qualità, rare sostituzioni dell’olio, surriscaldamenti), questo problema si può pronunciare già a 50 mila km. A chilometraggi più grandi il problema può essere causato anche dall’usura del blocco cilindri che in questo caso dovrà essere sostituito.

A causa del blocco cilindri in alluminio “morbido”, i fissaggi della testata possono indebolirsi e questa può sollevarsi leggermente. Le candele semplici qui si guastano molto rapidamente e possono comparire mancate accensioni. Per risolvere bisogna montare candele sportive utilizzate sulle versioni M.

Dopo una lunga sosta è possibile ottenere un colpo d’ariete a causa della perdita degli iniettori piezoelettrici. Gli iniettori sono stati più volte modernizzati e solo quelli di ultima revisione hanno risolto il problema.

I tubi dell’olio che vanno alle turbine si intasano gradualmente, quindi nel tempo queste vengono lubrificate peggio e cedono. Il problema è accentuato dal fatto che le turbine si scaldano molto a causa della loro posizione e quindi scaldano anche i tubi dell’olio. Proprio per questo è importante utilizzare solo olio di qualità alta, sostituirlo spesso e lasciare raffreddare le turbine dopo un utilizzo aggressivo.

A causa delle grandi temperature del motore soffrono anche i tubi del sistema di raffreddamento. Non hanno una durata troppo lunga il meccanismo di distribuzione e i sistemi dual-VANOS e Valvetronic.

Avranno un’affidabilità relativamente buona solo i motori di produzione più recente (quindi modernizzati) che sono stati trattati molto bene.

articoli di approfondimento su diversi argomenti di tematica automobilistica

Motore 4.4 l S63

Il motore sportivo turbo benzina V8 4.4 l S63 viene montato su modelli della serie M. Qui si incontra rispettivamente sulle BMW M5. L’aggregato si basa sul fratello più debole N63 di cui abbiamo parlato più in alto, ma introduce anche tante novità necessarie a reggere la maggiore potenza e i maggiori sforzi.

Nonostante il fatto che il motore S63 sia stato modificato e rinforzato, presenta gli stessi problemi del fratello N63. In più, molto più spesso viene maltrattato e sovraccaricato, quindi la probabilità di trovarlo in cattivo stato è maggiore.

Con un motore simile bisogna stare attenti e controllarlo fino ai minimi dettagli prima di un eventuale acquisto.

Conclusioni

Una delle cose più importanti durante l'acquisto di una macchina è trovare un esemplare in buono stato, che ha avuto tagliandi regolari, che non è stato incidentato e sul quale non è stato abbassato il chilometraggio. Questi e molti altri dati vengono registrati nel tempo da officine, agenzie di assicurazione, in fase di revisione o altre situazioni. Tutto questo si può verificare su un portale affidabile che ha accesso a tutte le basi di dati necessarie e che mostra tutta la storia dell'automobile in base al codice telaio (codice VIN): Per capire meglio come funziona consigliamo di leggere Come controllare la storia del veicolo tramite VIN e cosa contengono i rapporti.

La BMW Serie 5 F10 è un’auto ancora recente e moderna. E’ una macchina complessa che quasi sicuramente avrà un costo di mantenimento grande. Ma, questo è normale per un brand premiale tedesco.

Noi consigliamo di evitare le macchine dei primi anni di produzione, o almeno fare attenzione ai punti deboli che possono avere. Una macchina di produzione più recente, modernizzata, non dovrebbe dare troppo problemi imprevisti. Un esemplare in buone condizioni vi darà solo tantissime soddisfazioni.

Prima di un eventuale acquisto o anche semplicemente nell'utilizzo quotidiano è utile controllare se non ci sono problemi o errori . Per vedere tutti gli errori e problemi segnalati nelle varie centraline , potete utilizzare un semplice dispositivo di diagnostica. Eccone alcuni buoni:

Potete valutare anche i concorrenti: la sorella BMW Serie 6 F12/F13/F06, Audi A7, Audi A6 C7, Mercedes-Benz Classe E W212, Mercedes-Benz CLS, Volvo V80 II, Volvo XC70 e altre auto simili.

La cosa più importante è trovare un esemplare in buono stato generale e per fare questo consiglio di leggere la nostra dettagliata guida: vedi come scegliere una buona auto usata.

Potrebbe interessarti anche :

69 commenti in “BMW Serie 5 [F10/F11](2010-2017) Problemi, Recensione, Difetti e Informazioni”

  1. Pingback:Audi A6 C7 2011-2018 Tutti i problemi e le informazioni - Auto Esperienza

  2. Ciao…innanzitutto complimenti per le informazioni dettagliate. Sto pensando di acquistare una bmw 520d touring luxury del novembre 2013…la versione 1995cc con 184cv con codice motore N47D20C…con 280000km…l’auto si presenta bene…Non si sentono rumori strani e va una meraviglia…leggendo recensioni e problemi riscontrati su questo forum mi ha fatto fare un passo indietro…specialmente per i problemi su questo motore della catena di distribuzione che a quanto pare riscontrato su alcuni tipi di motore con codice N47…il prezzo è di 13000€…cosa mi consigli di fare?

    1. Buongiorno ,

      I motori N47 del 2013 hanno una catena ormai più affidabile , però comunque in una posizione scomoda. Quindi bisogna vedere quando è stata cambiata. Inoltre a questo chilometraggio ci possono essere problemi con l’impianto d’iniezione ormai usurato oppure con dfp e egr. Quasi tutto si può controllare da computer.

      Bisogna anche vedere che lavori sono stati fatti sul cambio e le sospensioni. Il prezzo sembra buono , ma sarà un’ottima idea avere altre 2 – 3000 euro di riserva per risolvere eventuali problemi.

  3. Ho una 535d ( E61). Motore che ha dell’incredibile : 12,5 km l mediamente a velocita anche superiore al consentito. In citta’ 10/11 km l. Tenendo conto che e’ un 3000 con 275 cv, e il peso di una stationwagon mi pare fantastico. Parte in 2° marcia ( la 1° la devi inserire di scelta), nemmeno ti rendi conto di partire in 2°. Ho percorso oltre 200000 km, cambio olio e coppa cambio automatico n. 2 volte, nessun problema ( tranne problemi di natura elettrica per via dei cavi “corti” al comando apertura cofano posteriore, risolti con spesa modesta). L’auto e fine 2004, vantaggi: ha doppi vetri, quindi silenziosa e anti sfondamento, superbollo irrisorio. Ora, mi e’ venuto in mente di sostituirla con la 550d oppure 550i ( non recenti, max 2011). Ora, al di la’ che forse mi converrebbe tenermi quella che ho perché ha tutti gli accessori e meno costosa per tasse, qualora cambiassi idea, vorrei sapere se il modello 550i, versione 400 cv circa e’ simile al successivo dal oltre 460 cv ( per tipologia di motore, presumendo che la potenza sia stata raggiunta senza modifiche strutturali importanti), poi, tra le due, 550d e 550i ( al di la dei consumi, atteso che la uso un mese l’anno), quale potrebbe essere la scelta preferibile per prestazioni. Grazie

    1. Buonasera,

      Tra le due versioni del motore N63 non ci sono particolari differenze oltre alla potenza. A livello di prestazioni , tra 550i e 550d ovviamente vince il motore benzina ( ma sono molto divertenti entrambe ) , ma a livello di affidabilità sul benzina la situazione è brutta. Il motore N63B44 è forse il motore più problematico e costoso nel mantenimento. Io consiglierei di optare per il diesel.

      1. Grazie per la risposta tempestiva. Ho dimenticato di formulare l’alternativa ( alle due variabili di sostituzione dell’auto): modifica della mia con turbine in ceramica (potenza che salirebbe a 350 / 400cv), scarico completo, intercooler maggiorato, ecc. . La mia e’, fortunatamente, euro 4. L’unico dubbio sulla modifica, al di la’ della verita’ sulle nuove turbine in ceramica e profilo diverso, capaci di spingere l’auto a 350/400cv ed oltre, il dubbio e’ sul cambio, convertitore e frizione, che forse risulterebbe sollecitato oltre misura, anche se il preparatore le nuove turbine afferma che la mia 535d ha una frizione potenziata, capace di sopportare coppia maggiore; tenendo conto che non sono uno smanettone con partenze a razzo …. . Che mi dice? Grazie

        1. Se vuole optare per il tuning del motore di adesso , dovrà anche rinforzare tutti gli altri elementi che subiranno uno sforzo maggiore. Altrimenti si accorcerà per forza la loro vita .

          Sulla 550d F10 invece è già tutto calcolato dall’inizio.

          Bisogna capire quanto tempo può permettersi di spendere . Inoltre deve valutare i fattori legali per le modifiche fatte.

      2. Salve, sto pensando di acquistare un f10 520d 184 cv anno 2010 con 195000 km dallo storico bmw non riporta nessun richiamo di catena o altro. Può essere possibile che non sia stato richiamato? Ad orecchio non si sentono rumori di catena..

        1. Buongiorno,

          Il chilometraggio è abbastanza alto per la catena. E’ sicuro che non è già stata sostituita ? Se è ancora quella originale, probabilmente è da sostituire molto a breve.

      3. Salve. Io ho acquistato una bmw 520d business 2016 190 cv. 140000 km. due mesi fa. Va tutto alla grande. Due giorni fa sono andato a fare la spesa fati 2 km guardo il specchio retrovisore e dietro a me non si vedeva niente era tutto fumo bianco grigio. Mi sono fermato 2min ho controllato il computer di bordo era tutto apposto. So o ripartito a fatto fumo altri 500 m e dopo più niente tutto normale. Sai cosa può essere successo? Grazie mille.

  4. La spesa e’ intorno ai 4000/5000 euro ( esclusa frizione e cambio che restano invariati). Per quanto, invece, alla sostituzione con altro bmw recente, Il benzina 550i si trova a meno, e offre prestazioni esaltanti. Il 550d, invece, ho visto che soffre moto per rotture improvvise ( moti annunci in vendita parlano di auto con motore sostituito). Mi sono informato, e ho saputo che il 550d e un ottimo motore, pero al limite per potenza. Sicche’, molti smanettano la centralina, tirano fuori altri 20 / 50 cv , lo tirano e lo rompono facile. Ora, il benzina e’ un 8 cilindri, la potenza non la tira fuori solo dalle turbine ( suppongo) come invece il tri turbo 550d. . Mi fai sapere, cortesemente, perché ritieni il 550i piu’ problematico e costoso? Si tratta solo per i costi di gestione o rotture? Grazie

    1. Il motore montato sulla versione diesel è affidabile di suo , ed è vero che si rompe più spesso rispetto alle versioni con potenza minore a causa del maggiore sforzo ( specialmente se rimappato ).

      Sul benzina c’è il motore N63B44 . Abbiamo parlato di questo motore negli articoli di BMW Serie 5 F10 , BMW Serie 7 F01 e BMW X5 E70. Consiglio la lettura di tutti.

      In generale è un motore complesso e con delle temperature di funzionamento molto alte. Ha bisogna di tanta attenzione dal punto di vista del raffreddamento , dal punto di vista delle sostituzioni dell’olio ( massimo ogni 10.000 km , meglio più spesso ) e anche dal punto di vista della sostituzione regolare di alcuni elementi ( come le guarnizioni stelo valvola ogni 50 – 120.000 km ) Sul mercato dell’usato , per essere sicuro di non avere problemi deve optare per un esemplare con pochi chilometri oppure uno di cui è sicuro che ha subito un trattamento giusto.

      1. Gentile Cristian ,

        Sto pensando a comprare un Bmw 520 del 2017 f10/11 km 204.000 però ha rifatto il
        Motore a 160.000 km con fattura garanzia Bmw concessionaria mi piacerebbe fartela vedere per avere consulenza di un esperto come lei , grazie per gentile risposta

        1. Buongiorno,

          Al massimo posso aiutarla online. Magari posso guardare l’annuncio, ma è difficile dire qualcosa senza vederla di persona. Potrebbe essere una soluzione andare in un centro ufficiale BMW e fare una diagnostica generale.

  5. Ciao a tutti vorrei acquistare una 528i xdrive 1997cm3 del 03-2013 con 174 mila km. Questo motore ha il problema con la pompa alta pressione, solo questo o tutti i problemi elencati con il codice N20??

    1. Buonasera,

      Tutti i problemi elencati pet il n20 sono possibili, ma dipende dall’esemplare e dalla manutenzione. A questo chilometraggio è rischioso, ma magari sono già stati fatti dei lavori importati ed ora è in buono stato. Sa già qualcosa sulla macchina e sui lavori fatti?

  6. Ciao o appena acquistato una bmw serie 520 touring futura f10/11 del 2013 automatica,la machina a 82000km,unicoproprietario con 4 tagliandi fatti in bmw certificati,la machina sembra apposto solo che da fermo con marcia inserita sembra un po “vibrante”,invece andando in strada non piu,voglio chiedere qualche parere,vengo da un 530 E61 del 2005,per me il cambiamento e notevole,grazie

    1. Buonasera,

      Dipende dall’intensità . Se si sente appena appena, non dovrebbe essere niente di grave. Altri sintomi non ha? Il volano non è rumoroso ? Il cambio non da colpi?

  7. Buonasera,
    per ovviare a tutti questi problemi, se acquistassi una Bmw usata presso concessionaria, non si avrebbe una sorta di garanzia sull’auto?

    1. Buonasera,

      Innanzitutto voglio ripetere che tutti i problemi citati non sono obbligatori. Ci sono esemplari che non li presentano e altri esemplari che ne presentano molti. Ovviamente il rischio c’è. Nel caso delle concessionarie posso dire che dipende. Dipende dalla concessionaria e dal tipo di garanzia. Se la compra presso un centro autorizzato BMW c’è più probabilità che in caso di problemi saranno onesti e ripareranno tutto. In alcune officine terze però , nonostante la garanzia ( generalmente di un anno ) possono cercare di evitare le riparazioni e per risolvere bisognerà andare per vie legali e perdere tanto tempo prima di ottenere un risultato.

      Quindi prima di tutto sarà meglio prendere un esemplare in buono stato. Quando ne troverà uno che le piacerà , meglio portarlo in un’officina per un controllo più approfondito. Consiglio di optare per macchine unicoproprietario di cui si riesce a capire il tipo di utilizzo, il tipo di manutenzione , la storia e generalmente si incontra più onestà . Inoltre anche il prezzo è generalmente inferiore. Cosi potrà tenere la differenza da parte per eventuali investimenti futuri.

  8. Buongiorno, sto per acquistare una 530d Xdrive del 2015 Motore N57 con circa 50.000 Km.
    Considerato l’acquisto da concessionario, la presenza della trasmissione Xdrive potrebbe essere un problema? A parità di condizioni sarebbe meglio rivolgersi verso una vettura con sola trazione Posteriore?
    Grazie

    1. Buonasera,

      Una macchina trattata bene con questo chilometraggio non dovrebbe dare particolari problemi. La trazione integrale xDrive è più pratica e sicura rispetto a quella posteriore , ma è anche meno divertente. Qui dipende dai gusti personali. Per quanto riguarda l’affidabilità – se avrà una guida relativamente tranquilla e se eseguirà periodici controlli con sostituzioni dell’olio ( già a 50.000 km sarebbe bene farlo ), non dovrebbe avere problemi con l’xDrive. Anche il motore avrà lunga vita se trattato correttamente.

  9. Pingback:BMW X1 E84 (2009-2015) tutti i problemi e le informazioni - Auto Esperienza

  10. Pingback:Migliori accessori per BMW Serie 5 F10 (confort,multimedia,estetica,ricambi e altro ) - Auto Esperienza

  11. BMW 535XD touring, sempre tagliandato secondo le specifiche BMW e in concessionaria, a 120.000 km sostituito il motore perchè fusa una bronzina bronzina (senza nessuna spia accesa, solo un forte rumore metallico dal motore), a 145.000 cedimento del semiasse anteriore sx, a 147.000 cedimento di una flangia dell’albero motore. Interni usurati già a 50.000 km(lato guidatore)….che dire qualità complessivamente scadente. Poi per ilr esto motore, cambio, confort eccezionali (ci mancherebbe su un’auto che costa come un bilocale!!)

    1. Buongiorno, vorrei acquistare un bmw 525 x drive del 2013 con 160000 km a 14000€,la macchina sembra impeccabile sia internamente che esternamente, con motore acceso non fa nessun tipo di rumore strano . Dovrei porgere attenzione a qualcosa in particolare? Grazie

  12. Salve vorrei acquistare una bmw 520 d anno 2011 cavalli 184 km 171000 certificati, volevo sapere se è ora di cambiare la catena di distribuzione? Inoltre che rumorosità si avverte al motore quando è da sostituire apparentemente sembra tutto ok poi non so,grazie mille.

    1. Buongiorno,

      La catena sarà da cambiare quando sarà usurata. Quando la catena è in cattivo stato si sentono rumori metallici durante l’accensione ( tipo una catena che sbatte contro qualcosa ) . Inoltre sono possibili perdita di potenza e aumento dei consumi.

      1. Vorrei acquistare una 520d 2015 190cv automatica. Km 29.000. purtroppo garanzia madre scaduta.
        Ho letto i problemi di affidabilità circa EGR, dischi freni, elettronica etc.
        Per quello che ho letto ho seri dubbi , lei cosa consiglia

        1. Buongiorno,

          A questo chilometraggio non dovrebbe avere problemi. Per un’auto di questo prezzo credo che valga la pena pagare anche una diagnostica completa in un centro specializzato prima dell’acquisto.

      2. buonasera o una BMW 520 x drive dicembre 2014 sono due mesi che la macchina e ferma in officina BMW perché di colpo senza accusare niente ne alcun rumore strano si e fermata dopo averla portata per verificare cosa era successo mi dicono che si e spezzata la catena e il pignone ora sono a chiedere alla BMW un risarcimento perché la macchina era perfettamente seguita da loro , attualmente ancora non si sono espressi con tutto il sollecito fatto dal mio legale secondo voi parliamo di una azienda come la BMW seria ? dopo 24 anni in BMW oggi posso dire che fino a che non o notizie di risposta non posso consigliare la BMW una macchina affidabile

  13. Buona sera , sono in trattativa per acquistare una 525D XDrive del 11/2013 sempre tagliandata.
    Dove posso rilevare il modello di motore che monta ?
    È stato riscontrato necessità di sostituire i soffietti pneumatici per il livellamento assetto, che perdono ,potrebbe questo difetto aver deteriorato il motorino elettrico da sostituire.
    Che altri inconvenienti potrebbero sorgere avendo già percorso 117.000 km ?
    Olio cambio automatico meglio sostituire, quale altro olio sostituire per essere tranquilli ( trazione integrale)
    Grazie anticipato per i consigli

    1. Buongiorno,

      Essendo del 2013 monta il motore N47D20 . Consiglio di diagnosticare la catena distribuzione. Inoltre , sarà necessario fare un tagliando di tutta la trasmissione e cambiare l’olio in tutti gli aggregati. In futuro meglio cambiarlo ogni 50 – 60.000 km . Magari può cambiare eventuali guarnizioni e protezioni se necessario ( per evitare perdite di olio o penetrazioni di sporcizia ).

      Per il motorino elettrico , non si può dire niente a distanza. Se non fa rumori strani e se funziona regolarmente , non dovrebbe avere particolari problemi. Se sarà possibile , può provare a diagnosticare pure questo.

      Per il resto non dovrebbero esserci grandi problemi. Il chilometraggio non è poi cosi alto se la macchina è stata trattata bene.

    1. Buongiorno,

      Il chilometraggio è basso. Se è stata trattata bene, non dovrebbe dare problemi. Consiglio comunque di effettuare un controllo in officina specializzata quando si tratta di macchine usate cosi costose.

  14. buonasera ho appena acquistato un 520 touring del 05/2014 con omologazione euro 6 con 115mila km . come mi devo comportare per la catena di distribuzione. la macchina sembra perfetta nessun rumore metallico ma leggendo qua é la un po’ di paura c’é. cosa mi consigliate? saluti.

    1. Buongiorno,

      In teoria dovrebbe montare ancora il motore N47. Visto che è del 2014, il problema della durata della catena non dovrebbe essere cosi critico. Quindi se per adesso non ci sono sintomi, può stare tranquillo. In officina dovrebbero poter controllare lo stato della catena e prevedere la sua durata.

  15. Buongiorno,
    sono in trattativa per l’acquisto di un 525 del 2013 con 140.000 km. L’auto sembra perfetta sia internamente che esternamente l’unica perplessità che ho è sul motore il Twin Power da 218 cv. Ho sentito dire che questi motori hanno avuto problemi e sono stati fatti molti richiami dalla BMW. Poteri avere informazioni in merito????
    Grazie Leonardo

  16. Buon giorno, ho un 525XD TOURING del 2013 acquistato usato nel 2015 con 46.000 km. Ora ne ho 150.000 km. In dicembre 2019 ho speso 3000 e per una perdita di olio dalle punterie. Da un paio di settimane, quando la macchina si spegne per effetto dello star/stop, il cambio passa in parcheggio, prima restava in drive. In concessionaria mi è stata preventivata la sostituzione dell’olio e la meccatronica del cambio, per una spesa totale lavoro compreso di 4500e. Secondo voi la diagnosi del problema è corretta? E la spesa?
    Grazie a tutti.

    1. Buongiorno,

      è un problema che più persone hanno incontrato. In alcuni casi succede semplicemente a causa della quantità d’olio insufficiente nel cambio automatico. In altri casi succede a causa di alcuni problemini di elettronica (magari del meccanismo di selezione). Le hanno fatto vedere gli errori (i codici errore) che si presentano in fase di diagnostica ? E’ vero che può essere anche la meccatronica, ma in questi casi generalmente ci sono anche altri malfunzionamenti. Meglio cominciare da qualcosa più economico con la speranza di risolvere.

      Se alla fine si scopre che è davvero la meccatronica, per non spendere una somma cosi grande, può provare semplicemente a disattivare il sistema Start&Stop. Se invece vuole riparare per forza il problema, può contattare un’officina terza specializzata sui cambi automatici e sicuramente riuscirà a risolvere per un cifra molto più razionale. Il problema sarà solo trovare un’officina terza affidabile e competente.

  17. Buongiorno Cristian,

    Innanzitutto complimenti per le varietà di informazioni inserite nel sito, molto dettagliate e precise… volevo chiedere un consiglio; ho acquistato un 525d x drive del 09/2013 con garanzia 24 mesi Premium Selection ad Aprile 2019… fin da subito ha sempre presentato il problema di non partire in maniera random (il motorino di avviamento gira) dopo un po’ di mesi e varie soste in officina bmw ho scoperto che se entro, provo ad avviare e non parte premo il pulsante di start, aspetto che la spia sul cambio si spenga riprovo e come per magia parte… in bmw dicono che da diagnosi non esce nulla e quindi non riescono a risolvere il problema… dopodiché la settimana scorsa andando in Polonia ho scoperto un’altra problematica abbastanza fastidiosa, sopra i 140KM/h si sente un rumore sordo nella parte posteriore… registrando con un fonometro si arriva sugli 80decibel in abitacolo… e si sente di più quando si “galleggia” nel senso che gli organi di trazione non sono sollecitati particolarmente… grazie per un gentile riscontro.

    1. Buonasera,

      Per il rumore le dico subito che è difficile dire qualcosa senza sentire / metterci mano. Potrebbe essere qualcosa facilmente risolvibile in un’officina decente. Può essere semplicemente qualche cuscinetto, ma non è escluso anche qualcosa di più grave.

      Per l’accensione invece vorrei chiederle più informazioni per capire meglio come la macchina si comporta. E’ stato montato qualche antifurto aggiuntivo ? Di quale spia sul cambio sta parlando ?

  18. Ciaoooo, volevo farti una domandina, ho comprato una bmw 520 f10 del 2014 con 63.000 km, la macchina funziona perfettamente, sembra nuova mantenuta benissimo presa aziendale dalla
    bmw, la parcheggio sempre sull’erba in salita, e in 1 mese mi e successo 2 volte di accenderla e mettere la R per andare in retromarcia leggendo sul bordo del navigatore guasto motore anteriore ecc , pero resta sempre in P mon fa niente il cambio.. appena spengo il motore e riaccendo va tutto perfetto, puo essere che rimane bloccando a volte visto che la parcheggio il salita?

    1. Buonasera,

      Quando parcheggia la macchina, prima di mettere in P, attiva il freno a mano ? O magari prima mette in P e poi attiva il freno a mano ?

      Quando parte invece, prima mette in R o prima stacca il freno a mano ?

      1. Ciao, allora prima di spegnere il motore metto in folle , poi metto il freno automatico ..tolgo il piede dal freno cosi si mette apposto la macchina e poi metto in P, invece quando accendo ora che me lo stai chiedendo metto R e poi tolgo il freno a mano, e gia la 3 volta propio oggi mi e apparsa di nuovo, gruppo motore guasto.. se vado sui dettagli mi dice freno stazionamento qualcosa del genere e il cambio non fa niente anche se provo a mettere D o N o R rimane sempre bloccato in P, se spengo il motore e riaccendo va tutto perfetto e sparisce la spia, questa spia viene fuori una volta ogni 2-3 settimane ma comunque la macchina funziona perfettamente, domattina vado in officina, qualche consiglio ? cosa potrebbe essere?

        1. Buongiorno,

          Potrebbe essere davvero un problema al freno a mano, ma meglio aspettare di vedere qualche codice errore dopo la diagnostica.

  19. Salve,vorrei acquistare una BMW 330 x drive luxuri GT, 190kw,258cv con 149.000km, anno 2016.Prezzo 20.000€.Cosa ne pensa? Che problemi può avere? La macchina sembra impeccabile. Grazie se mi risponderà

  20. Buonasera Cristian, ti ringrazio per il tuo articolo molto esaustivo. Tuttavia, dopo aver letto le decine di difetti e problemi, l’acquisto di una BMW ora mi fa più paura. Comunque ora sarei in procinto di acquistare una BMW 518d del 2016 con circa 100k km. Nell’acquisto sono inclusi 48 mesi di BMW premium selection, che da una parte mi fanno stare più tranquillo in caso di problemi tecnici. L’auto sembra tenuta molto bene. mi consigli l’acquisto? e pensare che avevo paura della tenuta di strada in mancanza dell’x-drive…
    grazie in anticipo

    1. Buonasera,

      I problemi segnalati sono possibili, ma non obbligatori. Una macchina tenuta bene potrebbe non averne proprio o averne solo alcuni. Se ha trovato un buon esemplare, può procedere con l’acquisto e godersi la vettura.

  21. Buongiorno io vorrei acquistare una bmw 530 Gt del 2010 x drive volevo sapere una vostra opinione. I problemi della catena sono solo sul 2.0 o anche sul 3.0? Grazie mille

  22. Buongiorno, sono possessore di una 530 Xdrive SW cyl.2993 kw190 08-2014, con km 75000.00 .
    Mi sono accorto che durante la guida eco quando il veicolo veleggia sento una leggera vibrazione, appena do leggermente gas tutto smette.
    Ho portato il veicolo in Garage a livello meccanico risulta tutto ok, con la diagnosi non marca nessun difetto e non risulta nessuna nota tecnica inerente un simile problema.
    Provando il veicolo in strada, l’officina riscontra il nr.dei giri più basso del solito c.a. 600/g.min.
    Sto aspettando conferme se il nr.giri sia corretto nella modalità eco e o eventualmente se in questa funzione si possa modificare ed aumentare il nr.giri minimo.

    Qualcuno ha già riscontrato un simile problema?
    Se si come ha risolto ?

    Grazie in anticipo per dei Feedback

  23. Buonasera,
    Vorrei acquistare una 525 xdrive touring msport del 2016 con 90000km
    Ha anche questa tutti i problemi dell’articolo?
    Grazie

    1. Buongiorno,

      Nell’articolo sono stati segnalati i possibili problemi, non devono capitare per forza. Se la macchina è mantenuta bene, il rischio di avere grandi problemi è piccolo.

  24. Buongiorno Cristian sto per valutare l’acquisto di una bmw 520 d touring del 2016 con 190 cavalli e 100000 km , l ‘auto è tenuta benissimo ,da ciò che ho letto dovrebbe montare il motore B47D20. Cosa pui dirmi in merito a questo modello? …grazie tante

    1. Buonasera,

      Sarà un’ottima auto se è in buono stato. L’importante è offrirle una manutenzione corretta con tagliandi frequenti, cosi non dovrebbe dare particolari problemi.

  25. Buongiorno
    ho acquistato nel 2019 una bmw 520d ( anno 2012) km 144000 con cambio automatico. Subito dopo l’acquisto ho avuto problemi : dopo una breve sosta in autostrada la macchina non ripartì (spenta sul piano elettrico e accensione non funzionante) dopo 40 min di fermo, la situazione si ripristnò autonomamente . Da quel momento la stessa cosa si è ripetuta almeno altre 10 /12 volte, malgrado l’uso limitato dell’autovettura per la pandemia. Ricordo che subito dopo l’acquisto la macchina si fermò e non partì più, ma in quel caso fu sostituito un iniettore.
    Recentemente la macchina è stata richiamata dalla casa madre BMW per difetto radiatore
    – è stato sostituito a titolo gratuito scambiatore,refrigeratore gas di scarico e bocchettone.
    Dopo sembrava che la macchina andasse meglio, invece recentemente con il caldo è ritornato il problema.
    Due volte si è fermata la macchina in una settimana. Nel primo caso è partita dopo 30/40 minuti, nel secondo caso dopo un’ora e 20 minuti ( forse perché ho pigiato – incazzato più volte sul pulsante dell’accensione !?)
    Chiedo se altri hanno avuto una simile esperienza, e quale è il problema ? Ho posseduto una bmw 530 D del 1999 acq. nel 2005 per più di 15 anni perfetta, ora invece sono pentito dell’acquisto non fornendomi questo modello alcuna sicurezza.

    grazie

    1. Buongiorno,

      Che controlli ha fatto legati a questo problema? Ha fatto qualche scansione degli errori da computer ? Non ci accende nemmeno il quadro o semplicemente non si avvia il motore? Ha provato a controllare la batteria e la connessione dei cavi ? Ha valutato un possibile problema del riconoscimento della chiave (magari provando ad utilizzare la macchina con un’altra chiave o sostituendo la batteria della chiave principale) ?

      I motivi possono essere diversi. Non dovrebbe essere qualcosa di troppo grave, bisogna solo fare una buona diagnostica.

  26. Vorrei comprare una BMW serie 5 F10 Oppure F 11. Vorrei sapere quale sarebbe il miglior modello diesel da comprare che non ha tanti problemi!!!. Grazie mille aspetto una vostra risposta

    1. Buongiorno,

      Abbiamo parlato in dettaglio di tutti i motori diesel. In generale sono tutti buoni. Bisogna fare un po’ più attenzione con il 2.0 l N47 di produzione iniziale. Consiglio di leggere anche gli approfondimenti per avere più dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *